Il sonno insufficiente nell’infanzia aumenta il rischio di diventare consumatori di alcool e sigarette

PS_20170917114843Tutti i bambini lottano per non andare a dormire presto, perché vogliono vedere qualche programma in televisione o vogliono giocare ancora o semplicemente vogliono sentirsi grandi. A sentire i ricercatori statunitensi i genitori farebbero bene a non assecondarli. Infatti un loro studio, recentemente pubblicato sulla rivista Journal of Adolescence, sostiene che coloro che da bambini dormono in maniera insufficiente o frammentata hanno maggiori probabilità di diventare consumatori di sigarette o alcool. L’avvio all’uso di sostanze durante la prima adolescenza è stato associato a numerosi rischi sanitari a lungo termine, inclusi il rischio di dipendenze o abusi di sostanze. Nonostante una riduzione dell’uso di alcool e di sigarette, entrambe le sostanze restano tra le principali cause di morte negli Stati Uniti ed in tutto il mondo. Recenti ricerche sugli studenti delle superiori ha dimostrato che il sonno insufficiente è un importante predittore dell’uso di entrambe le sostanze. Il sonno ha più parametri, i più studiati includono la durata notturna e le differenze dei periodi di riposo e le differenze nei periodi di riposo tra la settimana ed il fine settimana. Lo studio in questione ha analizzato l’impatto prospettico della durata del sonno e dei rapporti sonno-veglia mutati del fine settimana con l’iniziazione al consumo di sigarette ed alcool tra gli studenti dell’ultima classe delle elementari. I ricercatori hanno mostrato le associazioni dirette tra il tempo del riposo del fine settimana e l’uso di sostanze, ossia l’andare a dormire tardi nel fine settimana porterebbe ad un successivo inizio al consumo di alcool e sigarette nella tarda adolescenza. Insomma sembrerebbe che andare a dormire tardi non sia per niente salutare per i bambini. Come sempre aiuta più fare acquisire una sana abitudine, piuttosto che un controllo sulle abitudini, quindi non assecondare i bambini nella loro richiesta di rimandare l’addormentamento potrebbe evitare loro l’inutile sofferenza di una dipendenza.

Daniele Corbo

REFERENCE: Longitudinal relationships of sleep and inhibitory control deficits to early adolescent cigarette and alcohol use. Warren CM, Riggs NR, Pentz MA. J Adolesc. 2017 Jun

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...