È dannoso usare troppo il cellulare?

PS_20170922211828.jpegNon c’è dubbio che lo smartphone abbia cambiato la vita, fino a diventare una vera e propria appendice dell’homo sapiens, ma alle volte si fa strada nella mente una domanda: è possibile che quest’utilizzo continuato e compulsivo abbia qualche effetto sulla mente? Alcune risposte iniziano ad arrivare e non sono confortanti. L’uso eccessivo di telefoni cellulari spesso porta a comportamenti potenzialmente dannosi o disturbati, come l’uso incontrollato che porta ad un impatto negativo su vari aspetti della vita quotidiana e pertanto l’uso problematico dell’uso di telefoni cellulari ha sollevato sufficienti preoccupazioni per essere considerato un potenziale problema di salute pubblica. Le persone che sono dipendenti dall’uso di smartphone non sono in grado di mantenere la concentrazione su un’attività o nei rapporti interpersonali a causa della necessità di controllare costantemente le notifiche di telefonia mobile. Inoltre, la tendenza ad essere emotivamente vulnerabili e ad avere bassi livelli di autostima è associata ad una maggiore dipendenza da smartphone. In studi che utilizzano la neuroimaging, gli studenti universitari con dipendenza cellulare hanno mostrato un volume alterato di materia grigia e integrità di materia bianca. Gli aspetti negativi dell’utilizzo eccessivo di smartphone condividono gli stessi effetti della dipendenza da Internet, inclusa la dipendenza da gioco on line, sull’interazione tra persone. È appena uscito uno studio di un gruppo di ricerca di Seul, pubblicato sulla rivista Scientific reports, in cui sono stati studiati in risonanza magnetica funzionale 25 soggetti dipendenti da smartphone e 27 soggetti di controllo. Durante l’esperimento, venivano mostrati dei visi con espressioni con varie emozioni. Si è visto che il gruppo di dipendenti da smartphone aveva tutte le aree cerebrali connesse all’interazione sociale disattivate rispetto al gruppo di controllo. Infatti c’era una disattivazione neurale nella corteccia prefrontale dorsale e nella corteccia cingolata anteriore dorsale. In conclusione sembrerebbe che si arrivi al paradosso che per essere sempre attivi sui social finiremo per essere inattivi nelle aree cerebrali sociali…

Daniele Corbo

Bibliografia: Altered brain activity and the effect of personality traits in excessive smartphone use during facial emotion processing. Ji-Won Chun, Jihye Choi, Jin-Young Kim, Hyun Cho, Kook-Jin Ahn, Jong-Ho Nam, Jung-Seok Choi & Dai-Jin Kim. Scientific Reports 7, Article number: 12156 (2017)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...