I sogni: una porta per l’inconscio?

PS_20170922114649Al risveglio ognuno deve fare i conti con i propri sogni, talvolta piacevoli altre volte inquietanti. I più sensibili ne restano segnati per l’intera giornata, i più pragmatici se li scrollano di dosso facilmente non dando loro alcun valore. Ma cosa sono i sogni? Dove nascono i nostri sogni e cosa ci dicono? C’è un insieme universale di simboli che sono comuni a tutti i sogni, indipendentemente dall’etnia o dalla cultura di una persona? Che cosa voleva rivelare l’inconscio col sogno? Perché alcuni sogni rimangono incisi nei nostri ricordi, mentre altri sono quasi immediatamente dimenticati? Alcuni scienziati hanno adottato la posizione che i sogni sono poco più del rumore nel cervello, senza alcun scopo o funzione sostanziale. Tuttavia, una simile posizione apparentemente contrasta con l’esperienza di molte persone che riflettono e analizzano anche i loro sogni, spesso alla ricerca di indizi per la loro vita quotidiana o intuizioni nel loro sé più profondo. Allo stesso modo, in quasi tutte le tradizioni di saggezza, i sogni vengono invocati come una fonte importante di rivelazione o di profezia. In un articolo recentemente pubblicato sulla rivista ANNALS OF THE NEW YORK ACADEMY OF SCIENCES, sono date molte risposte a tali domande da parte di ricercatori del sonno. Per capire i sogni, e poi per capire il sognare, si devono prima guardare le assunzioni che facciamo su ciò che significa essere svegli. Presumiamo che il sogno sia un sottoinsieme di veglia, o un sottoinsieme di attività cerebrale. Da un piano spirituale, e certamente da una prospettiva esperienziale, non è necessariamente così. Si può provare a pensare al sognare come un gioco immaginativo durante il sonno. Proprio come quasi tutti i mammiferi si impegnano nel gioco, in particolare nelle prime fasi di vita per prepararsi alla fase adulta, lo stesso si fa nel sognare. È una sorta di gioco preparatorio alla realtà, quindi non è meno della realtà ma è un diverso tipo di realtà. I junghiani avrebbero anche sostenuto che esiste una simulazione simile a sogno che continua come un flusso sotterraneo durante la consapevolezza della veglia. Se è così, possiamo iniziare a guardare la veglia come una sorta di sognare, non sognare come un sottoinsieme di veglia. Diciamo che i sogni uscivano di notte per la stessa ragione che diciamo le stelle uscivano di notte. Non lo fanno; sono lì tutto il tempo. Molte persone coinvolte in sforzi creativi o artistici imparano nei propri modi personali di entrare nel sogno durante la veglia. Fondamentalmente è con l’inizio dei mammiferi che si è sviluppato il sonno REM, probabilmente perché ci sono motivi di riparazione molto biologici per cui abbiamo bisogno di fasi di sonno REM alternate a non REM. I sogni appaiono strani perché da svegli noi li vogliamo proiettare nella dimensione della realtà, infatti mentre sogniamo qualsiasi situazione non ci risulta bizzarra. La chiave di lettura è quindi di restare nella dimensione del sogno e comprenderlo in quella realtà. Gli incubi hanno probabilmente il ruolo ancestrale di mantenerci pronti ad eventi di attacco di cui abbiamo fatto esperienza. Spesso si sente parlare di interpretazione di sogni ed ovviamente è un qualcosa di estremamente semplicistico in quanto il significato è relativo all’esperienza soggettiva, anche se esiste un bagaglio di simbolismi legati al mondo culturale da cui proveniamo. I sogni sono ancora oggetto di ricerche e di opinioni, ma sono una risorsa da sfruttare per accedere ad un mondo interiore che vive dentro noi.

Daniele Corbo

BIBLIOGRAFIA: Dreaming: a gateway to the unconscious? Paulson S, Barrett D, Bulkeley K, Naiman R. Ann N Y Acad Sci. 2017

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.