La tenacia si impara dai genitori

PS_20170927174511Alcune nostre qualità sono un regalo che ci è stato fatto dai nostri genitori. Un articolo appena pubblicato su Science mette in guardia i genitori dall’essere rinunciatari perché tale comportamento sarà presto metabolizzato dai figli. Quando dei bambini di 15 mesi hanno osservato un adulto cercare di risolvere un problema, sono stati due volte più persistenti nell’affrontare un puzzle difficile. Lo studio suggerisce che la perseveranza può essere appresa in un’età molto giovane, specialmente se i genitori lasciano che i loro bambini li vedano lavorare duro. Lo studio è avvenuto nel Museo dei Bambini di Boston, dove i genitori con bambini sono stati reclutati in loco. Julia Leonard, psicologa dello sviluppo presso il Massachusetts Institute of Technology di Cambridge, ha finto davanti ad un gruppo di bambini di rinunciare subito a svolgere un compito, mentre davanti ad altri ha lavorato duro per conseguire un risultato. La Leonard dopo ha sottoposto dei puzzle ai bambini ed ha osservato che quelli che l’avevano vista impegnarsi sono stati molto più tenaci di quelli che l’hanno vista rinunciare. Insomma il consiglio ai genitori è quello di non mostrarsi mai pigri o svogliati davanti ai propri bambini, anche a costo di vincere la propria indole.

Daniele Corbo

Bibliografia: Slacker parents beware: Your babies may follow in your footsteps. Emily Underwood. Science.(September 2017)

 

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. luisa zambrotta ha detto:

    Bell’articolo!|

    Mi piace

    1. ormesvelate ha detto:

      Grazie, speriamo sia uno stimolo per i genitori!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...