Le relazioni sociali diminuiscono lo stress

PS_20171010231057.jpegDa sempre l’umanità si è battuta contro le “antiche” fonti di stress potenzialmente fatali, come la minaccia per l’integrità fisica, la fame e le difficoltà fisiche. Tuttavia, la tendenza umana a creare una risposta allo stress anche per motivi puramente psicosociali (ad esempio, mancanza di prevedibilità, senso di controllo e sostegno sociale) ha portato ad un’esposizione cronica allo stress nelle società moderne occidentali. I processi di malattia cronica indotta da stress sono, in gran parte, mediati attraverso l’attivazione dell’asse ipotalamo-ipofisi-adrenale (HPA) e del sistema simpatico-surrenale-medullare, che esercitano effetti complessi sul sistema immunitario. Questo stress cronico ha implicazioni di salute dannose, tra cui la promozione cardiovascolare, metabolica, e malattie autoimmuni. Dato l’impatto profondo sull’individuo e sulla società dello stress psicosociale, trovare modi per arrecare sollievo a chi ne soffre è diventato un obiettivo imperativo. Lo stress psicosociale è un onere della sanità pubblica nelle società moderne. Un articolo di ricercatori tedeschi, appena pubblicato sulla rivista Science Advances, parte dalla domanda se la formazione mentale contemplativa di diversi tipi di pratiche che puntano ad abilità di attenzione, socio-affettiva (ad esempio, compassione) o socio-cognitiva (ad esempio,cambiare prospettiva) nel contesto di uno studio di formazione longitudinale di 9 mesi offre mezzi efficaci per la riduzione dello stress psicosociale. Utilizzando un approccio multimodale che comprende marcatori soggettivi, endocrini e immunitari e testando 313 partecipanti in uno laboratorio psicosociale standardizzato, hanno mostrato che tutte e tre le tipologie di pratica hanno notevolmente ridotto la reattività di stress individuale in soggetti sani. Tuttavia, solo la formazione delle abilità intersoggettive attraverso percorsi socio-affettivi e socio-cognitivi ha attenuato la risposta fisiologica dello stress, in particolare la secrezione del cortisolo dell’estremità dell’asse HPA, fino al 51%. I marcatori immunitari indipendenti e innati non sono stati influenzati da alcun tipo di pratica. La formazione mentale incentrata sull’attenzione del momento attuale e sulla consapevolezza interocettiva, cioè la percezione delle informazioni “interne”, quali il respiro, la peristalsi gastrointestinale, il senso di fame e sazietà, ma anche la cognizione del dolore e delle altre emozioni, è stata quindi limitata alla riduzione dello stress a livello di auto-relazione. Tuttavia, la sua efficacia è stata uguale a quella dei tipi di pratiche intersoggettivi per aumentare l’associazione tra marker soggettivi ed endocrini. La breve pratica intersoggettiva giornaliera può essere un metodo promettente per ridurre al minimo l’incidenza di malattie croniche correlate allo stress sociale. Mentre gli interventi basati sulla consapevolezza coltivano la consapevolezza non-giudiziale del momento interiore (per esempio, pensieri e sentimenti corporei) e eventi esterni (per esempio suono e visione), gli interventi basati sulla compassione (come la terapia mirata alla compassione) sottolineano la dimensione sociale degli esseri umani puntando sulle emozioni, come l’empatia e la compassione. La formazione di una relazione compassionevole con gli altri può essere particolarmente potente nel ridurre la suscettibilità allo stress psicosociale sia per chi la instaura che per chi la riceve, per cui andrebbe sempre e comunque incoraggiata.

Daniele Corbo

Bibliografia: Specific reduction in cortisol stress reactivity after social but not attention-based mental training. Veronika Engert, Bethany E. Kok, Ioannis Papassotiriou, George P. Chrousos and Tania Singer. Sci Adv. 2017 Oct; 3

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...