Inferenze di carattere morale sulle scelte

PS_20171027133226La ricerca sulla psicologia morale ha evidenziato diversi fattori critici per valutare la moralità di un’altra scelta, tra cui l’individuazione di risultati violatori di norme, l’entità in cui un agente ha causato un esito e la misura in cui l’agente ha previsto buone o cattive conseguenze. Tuttavia, i giudizi morali concentrati sulla persona suggeriscono che una motivazione che porti a dedurre il carattere morale degli altri possa influire su una valutazione delle proprie scelte. Basandosi su questo approccio concentrato sulla persona, un articolo recentemente pubblicato sulla rivista Cognition, ha esaminato se le inferenze sul carattere morale degli agenti modellano la sensibilità dei giudizi morali alle conseguenze delle scelte degli agenti e del ruolo degli agenti nella causa di tali conseguenze. I partecipanti hanno osservato e giudicato sequenze di decisioni fatte da agenti che erano o cattivi o buoni, dove ogni decisione comporta un compromesso tra profitto personale e dolore per una vittima anonima. In tutte le prove i ricercatori hanno manipolato l’entità del profitto e del dolore derivanti dalla decisione (conseguenze) dell’agente e se l’esito sia stato causato tramite azione o inazione (causa). Coerentemente con i risultati precedenti, è stato scoperto che i giudizi morali erano sensibili alle conseguenze e alla causalità. Inoltre hanno dimostrato che il carattere dedotto di un agente ha moderato la misura in cui le persone erano sensibili alle conseguenze nei loro giudizi morali. In particolare, i partecipanti erano più sensibili alla grandezza delle conseguenze nei giudizi delle scelte dei cattivi agenti rispetto alle scelte di buoni agenti. Questi risultati si collocano in un quadro teorico che giudica il giudizio morale come un processo dinamico all’intersezione dell’attenzione e della cognizione sociale.

Daniele Corbo

Bibliografia: Inferences about moral character moderate the impact of consequences on blame and praise. Jenifer Z. Siegel, Molly J. Crockett and Raymond J. Dolan. Cognition. 2017 Oct;

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...