L’assunzione di vitamine aiuta a preservare la salute cognitiva

PS_20171111121247Anche oggi ci vogliamo occupare della nutrizione associata al benessere psichico, tema in cui crediamo tanto. I fattori che preservano la salute cognitiva sono ancora largamente sconosciuti. In particolare, i benefici cognitivi associati all’assunzione di vitamina e degli integratori di vitamina sono da verificare. Uno studio inglese, appena pubblicato sulla rivista Nutritional Neuroscience, ha studiato l’assunzione di vitamina e il livello di vitamina del sangue, con performance nei fattori cognitivi sensibili alla progressione della demenza in due grandi gruppi di popolazione di mezza età. I dati di indagine sono stati utilizzati per valutare l’assunzione regolare di vitamina nel gruppo di 4400 soggetti dello studio NCDS 1958 e in 1177 soggetti dello studio TwinsUK, mentre i livelli di omocisteina e B siero sono stati misurati in 675 individui dello studio TwinsUK. L’analisi del componente principale è stata applicata alle prestazioni cognitive test di entrambe le coorti che hanno portato a due fattori cognitivi sensibili alla demenza che riflettono la memoria associativa visuospaziale e la memoria semantica verbale. In entrambe le coorti, gli individui che hanno riportato regolari assunzioni di vitamine, in particolare le vitamine del gruppo B, hanno mostrato prestazioni significativamente migliori nella memoria associativa visuospaziale e nella memoria semantica verbale. Una significativa associazione è stata riscontrata anche tra i livelli di omocisteina, la concentrazione di siero di vitamine e le prestazioni visive della memoria associativa visuospaziale che hanno indicato che gli individui con livelli elevati di vitamina B e omocisteina hanno mostrato una migliore performance associativa visuospaziale della memoria rispetto a quelli con bassi livelli di vitamina B. I risultati dimostrano che i primi cambiamenti cognitivi associati alla demenza possono essere identificati in individui asintomatici di mezza età e che l’assunzione regolare di vitamina è associata a prestazioni cognitive migliori. Questi risultati rafforzano i potenziali benefici cognitivi dell’assunzione regolare di vitamina, che dovrebbe essere considerata una strategia terapeutica economicamente valida per il mantenimento della salute cognitiva. Un’altra conferma che un’alimentazione virtuosa, in cui tutte le sostanze sono bilanciate nel corretto modo, ha delle ripercussioni importanti sul benessere cerebrale.

Daniele Corbo

Bibliografia: Vitamin intake is associated with improved visuospatial and verbal semantic memory in middle-aged individuals. Miles Flitton, Ian A. Macdonald & Helen M. Knight. Nutritional Neurosciences, 03 Nov 2017.

4 commenti Aggiungi il tuo

    1. Grazie. Noi di Orme Svelate crediamo molto nell’alimentazione come strumento per il benessere psichico e spesso pubblichiamo articoli su questo tema.

      Piace a 1 persona

      1. elettasenso ha detto:

        Anch’io credo sia importante.
        Eletta

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...