Solo sotto un pino

PS_20171204141439Per te il giorno era sospeso,

chiuso in un parco

attendevi un saluto,

cercavi lo sguardo di qualcuno,

ma rispondeva solo il vento.

In ginocchio a terra

nella tombola cercavi compagnia

estraevi speranze e le riponevi via.

I tuoi occhi di bambino

su di un viso di uomo

nascondevano il dolore e la malinconia.

Eri solo un’ombra sotto un pino

una presenza dentro il palazzo

l’ennesimo ragazzo pazzo.

 

Daniele Corbo

8 commenti Aggiungi il tuo

  1. titti onweb ha detto:

    ops…. partito il commento 🙂
    bella questa rima che arriva mano a mano!

    Mi piace

  2. Grazie! quello che più mi premeva era esprimere l’angoscia crescente, che mi è capitata di percepire, di chi aspetta solo il momento in cui non è più invisibile per le persone. Ma spesso quel momento non arriva mai…

    Liked by 2 people

    1. Le perle di R. ha detto:

      Credo che l’hai espressa bene… cioè a me è arrivata.

      Liked by 1 persona

      1. Grazie! questo mi fa molto piacere…

        Liked by 1 persona

  3. Jolanta Kalinowska ha detto:

    Bello… ma triste… La solitudine è triste… Indifferenza e triste…
    Molto toccante…

    Liked by 2 people

    1. Si è vero, è molto triste questa poesia, ma è ispirata da una persona reale. Ho raccontato solo quello che ho visto… Grazie per il tuo commento

      Liked by 2 people

      1. Jolanta Kalinowska ha detto:

        Grazie a te…

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...