L’esercizio fisico migliora la memoria e il pensiero

PS_20180108211323Non sorprendetevi se sentite che per i pazienti con decadimento cognitivo lieve, il medico prescrive l’esercizio fisico piuttosto che i farmaci. Una nuova linea guida per i medici dice che dovrebbero raccomandare l’esercizio due volte alla settimana a persone con lievi disturbi cognitivi per migliorare la memoria e il pensiero. La raccomandazione fa parte di una linea guida aggiornata per il deterioramento cognitivo lieve pubblicata nel numero online del 27 dicembre di Neurology, la rivista medica dell’American Academy of Neurology. “L’esercizio fisico regolare ha da tempo dimostrato di avere benefici per la salute del cuore, e ora possiamo dire che anche l’esercizio fisico può aiutare a migliorare la memoria per le persone con lievi disturbi cognitivi”, dice Ronald Petersen, MD, Ph.D., autore principale, direttore del Centro di ricerca sulle malattie di Alzheimer, Mayo Clinic e Mayo Clinic Study of Aging. “Ciò che è buono per il tuo cuore può essere buono per il tuo cervello.” Dr. Petersen è il professore di Cora Kanow della ricerca sul morbo di Alzheimer. Il deterioramento cognitivo lieve è uno stadio intermedio tra il declino cognitivo atteso dell’invecchiamento normale e il declino più grave della demenza. I sintomi possono comportare problemi con la memoria, il linguaggio, il pensiero e il giudizio che sono maggiori dei normali cambiamenti legati all’età. Generalmente, questi cambiamenti non sono abbastanza gravi da interferire significativamente con la vita quotidiana e le attività abituali. Tuttavia, un lieve deterioramento cognitivo può aumentare il rischio di progredire in seguito alla demenza causata dal morbo di Alzheimer o da altre condizioni neurologiche. Ma alcune persone con lievi disturbi cognitivi non peggiorano mai, e alcuni alla fine migliorano. Gli autori delle linee guida dell’Accademia hanno sviluppato le raccomandazioni aggiornate sul deterioramento cognitivo lieve dopo aver esaminato tutti gli studi disponibili. Studi di sei mesi hanno dimostrato che allenamenti bisettimanali possono aiutare le persone con lievi disturbi cognitivi come parte di un approccio generale alla gestione dei sintomi. Il Dr. Petersen incoraggia le persone a fare esercizio aerobico: camminata veloce, jogging, qualunque cosa piaccia fare, per 150 minuti a settimana – 30 minuti, cinque volte o 50 minuti, tre volte. Il livello di sforzo dovrebbe essere sufficiente per sudare un po’, ma non è necessario essere così rigorosi da non poter sostenere una conversazione. “L’esercizio fisico potrebbe rallentare la velocità con cui si passerebbe da un lieve deterioramento cognitivo a una demenza”, dice. Un altro aggiornamento delle linee guida dice che i medici possono raccomandare un allenamento cognitivo per le persone con lieve deficit cognitivo. L’allenamento cognitivo utilizza la memoria ripetitiva e gli esercizi di ragionamento che possono essere assistiti dal computer o fatti di persona individualmente o in piccoli gruppi. Non ci sono farmaci per il decadimento cognitivo lieve approvati dalla Food and Drug Administration degli Stati Uniti. Più del 6% delle persone di età compresa tra 60 e 70 anni hanno un lieve deficit cognitivo in tutto il mondo e la condizione diventa più comune con l’età, secondo l’American Academy of Neurology. Più del 37% delle persone con 85 e più anni ne ha. Con una tale prevalenza, la ricerca di fattori di stile di vita che possono rallentare il tasso di deterioramento cognitivo può fare una grande differenza per gli individui e la società, osserva il Dr. Petersen. “Non è necessario considerare l’invecchiamento come un processo passivo; possiamo fare qualcosa per il corso del nostro invecchiamento “, dice. “Quindi se sono destinato a decadere cognitivamente con l’età di 72 anni, posso esercitarmi e spingerlo indietro a 75 o 78. Questo è un grosso punto.”

Daniele Corbo

Bibliografia: Mayo Clinic “Try Exercise to Improve Memory and Thinking.” NeuroscienceNews, 28 December 2017.

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. nonsolocampagna ha detto:

    Movimento Moderazione Interessi

    Liked by 2 people

  2. lucetta ha detto:

    Ci provo anche se adesso con il brutto tempo tendo a prendere la macchina. Devo riconoscere però che quando cammino…..sto meglio in tutti i sensi.

    Liked by 2 people

  3. vincenza63 ha detto:

    Confermo con la mia esperienza nel mio caso neurologico anche se non riguarda patologie come la demenza o simili.
    Io muovo attivamente la parte superiore del corpo (mani quasi escluse) e passivamente quella inferiore.
    Faccio come posso. Con cyclette elettronica soprattutto e qualche volta con pesi da polso da 1 kg ciascuno.
    Questo fa bene che al mio diabete e di conseguenza al mio stato mentale e generale.

    Liked by 1 persona

    1. Grazie per la tua testimonianza! infatti l’articolo è specifico, ma in realtà la tendenza è quella per ogni patologia. Personalmente e come associazione credo tanto nei benefici delle sane abitudini (intese come comportamenti alimentari ed esercizio fisico) su tutto l’organismo, mente inclusa. Sicuramente nei nostri progetti/sogni c’è anche l’aiuto e l’accompagnamento a chi ha un disagio tramite questi comportamenti…

      Mi piace

      1. vincenza63 ha detto:

        Grazie per il tuo apporto!

        Liked by 1 persona

  4. sherazade ha detto:

    Grazie x l’interesse verso il mio blog cosi diametralmente opposto alla serietà degli argomenti che voi trattate.
    sherabuonagiovedi

    Liked by 1 persona

    1. A noi interessa la vita in tutte le sue forme e apprezziamo chi sceglie di condividere parte di sé… Buonanotte!

      Mi piace

      1. sherazade ha detto:

        Trovo quel ‘a noi’ impersonale . Solo un’impressione però vagamente polemica? Buonanotte..

        Liked by 1 persona

      2. No ti spiego. Orme Svelate è un’associazione che si occupa di disagio psichico, di cui sono il presidente. Sul sito/blog siamo in diversi a scrivere. Ecco spiegato il noi e la mia frase. Qui non troverai mai la polemica, perché credo fermamente nel bisogno di non dover giudicare per poter entrare in relazione con le altre persone. Ti auguro di cuore una serena giornata

        Mi piace

      3. sherazade ha detto:

        Scusami se hai frainteso il mio Voleva essere un senso un po’ ironico assolutamente niente affatto polemico!
        sherabuonagiornata

        Liked by 1 persona

      4. In realtà pensavo che tu credessi che io fossi polemico… quante incomprensioni!!!!😂😂 buona giornata a te😘

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...