Nubi diradate

 

Barca a vela (Giandanix)

Tentativi di esistenza,
fingere di credere
che un domani
sia possibile,
ma carri di nuvole
sbarrati sull’orizzonte
come impietosi
passaggi a livello
frenano la strada
dei sogni sopiti.
Caos nella testa
per chi ancora spera
in un soffio liberatore
che spazzando la tempesta
spinga le vele
verso porti sereni.
L’unica brezza
che porterà chiarezza
sarà la certezza
di dover scegliere
di cominciare a vivere.

 

Daniele Corbo

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. Le perle di R. ha detto:

    “L’unica brezza
    che porterà chiarezza
    sarà la certezza
    di dover scegliere
    di cominciare a vivere.”

    Liked by 1 persona

  2. vikibaum ha detto:

    la certezza di dover scegliere…è quella che non frana, mai…ciauuu dan!

    Mi piace

    1. eh si, la vita non si subisce, è fatta di scelte continue, mai dimenticarselo! Grazie di essere passata Viki!

      Liked by 1 persona

  3. Cominciare a vivere

    Un passo per volta
    un abbraccio al mondo
    anche se il rumore
    ferma la musica
    Il coraggio
    ti prende per mano
    ed accende
    stelle nel buio
    Lampi di vita
    ricuciono
    il senso perduto
    del tuo cercare

    15.02.2018 Poetyca

    Liked by 1 persona

    1. Ricominciare

      Lentamente
      ci si riappropria del mondo
      come il prologo di un’opera
      si entra nel clima della vita
      intuendo cosa aspettarsi,
      ricominciare
      non è semplice,
      è come rinascere
      ma senza l’ingenuità
      e la possibilità di sbagliare,
      ma con la voglia
      di dare un senso
      al tempo che verrà.

      Daniele Corbo

      Liked by 1 persona

      1. Il tempo che verrá

        Non vestirò
        mai più
        il mio cuore
        di false
        promesse
        fatte da altri
        sfuggendo
        lo sguardo
        alla verità
        Ho imparato
        sulla mia pelle
        l’effimero
        di ogni illusione
        che non sia
        mai seguita
        da atti veri
        il disinganno
        è la mia forza
        Come giunco
        nel vento
        mi piego
        e mai
        mi spezzo
        perché
        ho imparato
        a distinguere
        il vero dal falso
        Ho appreso
        come camminare
        sulle mie gambe
        e comprendo
        chi è debole
        ne faccio
        tesoro
        per il tempo
        che verrá

        16.02.2018 Poetyca

        Liked by 1 persona

      2. Inutili zavorre

        Fatico a vedere
        l’origine dei sogni,
        spesso confondo
        la sorgente dei pensieri,
        acqua che zampilla
        ma non so dove nasce.
        Credo che le radici
        siano in me,
        ma sono tanti gli innesti
        che la vita ha operato
        ed oggi i fiori
        non mi rappresentano.
        Poterò le erbacce
        che generano
        effimere illusioni,
        ridisegnando realtà
        mai esistite,
        troverò la verità
        nei meandri oscuri
        della mia mente,
        riportandomi all’istante
        della mia creazione,
        spezzando i condizionamenti
        subiti e mai voluti
        e senza inutili zavorre
        finalmente volerò.

        Daniele Corbo

        Liked by 1 persona

      3. Fiore di cactus

        Anche nel deserto
        dove tutto
        è arido
        trovi la forza
        della vita
        Mai si arrende
        e ricerca
        piccole risorse
        dove occhio
        non vede
        Le spine
        difendono
        limitano
        lo spazio
        con discrezione
        Le radici
        conservano
        e donano linfa
        e distribuiscono
        dove più serve
        Malgrado
        attesa
        e sacrificio
        poi con gratitudine
        ti regala un fiore

        16.02.2018 Poetyca

        Liked by 1 persona

      4. Rami senza spine

        Spine che vedono
        pericolo ovunque
        e pungono
        mani che accarezzano
        e feriscono
        allontanando
        chi vorrebbe proteggere.
        Urla che dissuadono
        gesti amichevoli,
        protezioni che disarmano
        e rendono soli,
        indifesi come oasi
        in mezzo al deserto
        lasciate ai predoni,
        anime spaurite
        senza amore
        che non vedono il sole
        e attirano il buio
        diventando buchi neri
        per il male del mondo.
        Disarmati
        e affidati alla tua capacità
        di reggere l’urto della realtà,
        donati senza risparmiarti
        e lasciati corteggiare
        dal calore dell’umanità.

        Daniele Corbo

        Liked by 1 persona

      5. La nostra storia

        A volte
        la realtà ferisce
        e si rincorrono
        solo sogni
        A volte
        le voci
        di sirene
        ci seducono
        Si vorrebbe
        un mondo diverso
        perché si temono
        tutti gli ostacoli
        Ma non esiste
        una misura
        per tutte le cose
        adatta a tutti
        Possiamo
        aprire le braccia
        raccontare sempre
        la nostra storia
        Dipingere
        a colori
        le pareti
        della nostra anima

        16.02.2018 Poetyca

        Mi piace

  4. Laura Parise ha detto:

    Esatto, l’ebbbrezza e la certezza di ricominciare a vivere…

    Liked by 1 persona

    1. Vero, la chiarezza della certezza porta ebbrezza… aggiungerei anche un senso di pienezza interiore!

      Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...