Uno studio collega le caratteristiche fisiche e la salute del cervello

Risultati immagini per Between Mirian Gomeli
Between (Mirian Gomeli)

Uno studio pubblicato su Jama Psychiatry ha mostrato, per la prima volta, la complessa rete di collegamenti tra caratteristiche fisiche e comportamentali, come età, indice di massa corporea (BMI) e uso di sostanze, e modelli specifici di struttura e funzione cerebrale in pazienti con psicosi. Lo studio è importante perché molte di queste caratteristiche possono essere mirate clinicamente per migliorare la salute del cervello in questi pazienti. I ricercatori hanno scoperto, tra le altre cose, che la salute del cervello diminuisce con l’aumentare dell’età, del BMI e dell’uso di sostanze. Maggiore quoziente intellettivo coincide invece con un migliore stato di salute del cervello nelle persone con psicosi. La psicosi è un termine usato per descrivere gravi disturbi mentali caratterizzati da sintomi in cui un individuo ha esperienze sensoriali di cose che non esistono o credenze prive di una base reale. Circa 100.000 persone sperimentano psicosi ogni anno negli Stati Uniti e ben 3 su 100 persone avranno un episodio ad un certo punto della loro vita. I risultati di questo studio hanno importanti implicazioni per la cura clinica in quanto identificano più fattori modificabili che possono essere mirati a migliorare la salute del cervello nei pazienti con psicosi. Il gruppo di ricerca ha esaminato i dati di 140 pazienti con diagnosi di psicosi, effettuando scansioni cerebrali in risonanza magnetica ad alta risoluzione per misurare il volume del cervello, lo spessore corticale, le connessioni tra le regioni del cervello e la connettività delle regioni del cervello durante le attività mentali. Il team ha poi cercato di scoprire le relazioni tra queste caratteristiche dell’integrità del cervello e le misure dell’età, abilità cognitive, indice di massa corporea, uso di sostanze, attività fisica, trauma psicologico, storia familiare di problemi mentali e gravità dei sintomi. Hanno scoperto che l’età avanzata, BMI più elevato e i sintomi psicotici più gravi erano associati negativamente allo spessore corticale e all’attivazione cerebrale durante i compiti mentali. Viceversa, un QI più alto mostrava associazioni positive. Inoltre, l’uso di sostanze è stato negativamente associato alla misure del volume cerebrale e delle connessioni. Questi nuovi risultati forniscono nuove informazioni sui molti fattori che influenzano l’integrità del cervello nei pazienti con psicosi e forniscono evidenza per la necessità di interventi fisici e cognitivi integrati oltre all’assistenza psichiatrica. I pazienti con psicosi hanno spesso problemi di salute multipli che compromettono la loro funzione quotidiana e riducono l’aspettativa di vita rispetto alla popolazione generale. Migliorare il benessere fisico e la salute del cervello dovrebbero essere i due pilastri dell’assistenza clinica per i pazienti con psicosi. E questo è uno dei punti fermi anche per noi di Orme Svelate.

Daniele Corbo

Bibliografia: Moser DA, Doucet GE, Lee WH, Rasgon A, Krinsky H, Leibu E, Ing A, Schumann G, Rasgon N, Frangou S. Multivariate Associations Among Behavioral, Clinical, and Multimodal Imaging Phenotypes in Patients With Psychosis. JAMA Psychiatry. Published online March 07, 2018.

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. Gloria ha detto:

    Mens sana in corpore sano! Bell’articolo, Daniele! Interessante come sempre, tratta un argomento che purtroppo non è molto conosciuto! A presto, Gloria

    Piace a 2 people

    1. Si è proprio così! Grazie Gloria, ciao😘

      Piace a 1 persona

  2. amleta ha detto:

    Una domanda che mi sono fatta vivendo qui in questo paese di persone attive e sportive è quella di non capire come mai nonostante la forma fisica la maggior parte hanno riflessi e comportamenti da zombie. Allora mi son ricordata dell’abitudine all’alcool che qui inizia prestissimo. Quindi corpi atletici ma se provi a fare un certo discorso, sia a giovani che anziani, hanno difficoltà a capire e persino ad esprimersi. Non so se alcuni facciano anche uso di certe sostanze ma se li guardi già negli occhi capisci in che stato stanno. Eppure magari si fanno 100 km in bici. Mah…

    Mi piace

    1. tutte considerazioni che condivido estremamente… poi c’è anche da dire che la cura della forma fisica fatta per assecondare un proprio narcisismo non può avere dei risultati benefici.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...