Organizzazione concettuale della realtà

Immagine correlata
furry puppy and caterpillar (ivana flores)

Classificare la realtà richiede delle capacità di astrazione di concetti generali dall’osservazione. Se la tua idea di un cane perfetto è una resa astratta dalle qualità canine osservate in molti incontri della tua vita, non sei solo nel modo in cui il tuo cervello collega i ricordi, dicono gli scienziati dell’Università dell’Oregon. Un lungo dibattito è esistito in psicologia se i concetti, come un cane, sono rappresentati nella mente come una collezione di cani specifici che le persone hanno incontrato o se gli individui possono astrarre le caratteristiche chiave attraverso esempi specifici per formare un’idea generalizzata, o prototipo, di un cane. Senza conoscere tutti i cani che qualcuno ha visto prima, può essere difficile dire se le persone possono riconoscere un nuovo animale come un cane perché si basano su un confronto con cani specifici o piuttosto il loro prototipo. Sapere di più sulla capacità di costruire ricordi astratti, hanno detto i ricercatori, potrebbe aiutare gli educatori a sviluppare nuove strategie per insegnare concetti. In un esperimento volto a scoprire come i concetti sono rappresentati nel cervello, 29 partecipanti, di età compresa tra 18 e 28 anni, hanno visto per la prima volta diversi animali in fumetto come esempi da due diverse categorie di concetti i cui membri erano legati a famiglie chiamate Romeo o Giulietta. I ricercatori hanno quindi utilizzato la risonanza magnetica funzionale per osservare il cervello dei partecipanti mentre osservavano nuovi animali del fumetto mai visti prima e hanno scelto quale famiglia fosse la migliore corrispondenza per ciascuno. Le risposte hanno rivelato che i partecipanti devono aver formato e fatto affidamento su rappresentazioni astratte – i prototipi – dei nuovi concetti. I dati fMRI hanno permesso loro di seguire l’elaborazione attraverso il cervello mentre venivano prese le decisioni. Hanno documentato l’attività nell’ippocampo anteriore e nella corteccia prefrontale ventromediale che era coerente con un recupero del prototipo piuttosto che con esempi concettuali specifici. Questa scoperta suggerisce che l’ippocampo – precedentemente considerato un sistema di archiviazione per memorie specifiche di eventi individuali – ha un ruolo nella formazione della memoria concettuale. Ci sono stati dei dubbi sul fatto che i ricordi possano essere generalizzati o meno, rappresentazioni astratte che sono qualcosa di più che collezioni di oggetti specifici. Hanno scoperto che avere abbastanza coerenza, sufficiente somiglianza tra le nuove esperienze, contribuisce a costruire un pensiero astratto, ad esempio se si usano solo pinguini e fenicotteri come esempi di uccelli, potrebbe essere impossibile formare un concetto coerente di uccello.  I risultati forniscono nuove conoscenze fondamentali su come funziona la memoria, ed alla fine potrebbero portare a nuove strategie in contesti educativi che aiutano gli studenti a consolidare nuove informazioni con materiale precedentemente appreso per costruire mappe cognitive più forti di vari argomenti. Tradizionalmente, si pensava che esistesse una divisione del lavoro tra i sistemi di memoria che ci permettesse di ricordare specifici eventi individuali rispetto a quelli che ci consentono di generalizzare su più eventi, mentre nell’esperimento si vede che l’ippocampo contribuisce alla generalizzazione dei concetti e lavora con la corteccia prefrontale ventromediale in tempo reale per organizzare le esperienze in base alle loro somiglianze e differenze.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Abstract Memory Representations in the Ventromedial Prefrontal Cortex and Hippocampus Support Concept Generalization” by Caitlin R. Bowman and Dagmar Zeithamova in Journal of Neuroscience. Published March 7 2018.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...