La depressione materna potrebbe ridurre l’intelligenza dei figli

Risultati immagini per Waiting for the birth  Marco Ortolan
Waiting for the birth (Marco Ortolan)

Circa una donna su 10 negli Stati Uniti sperimenterà depressione, secondo il Centers for Disease Control and Prevention. Il problema aggiuntivo e spesso sottovalutato è che, riportano i ricercatori della Scuola di Medicina dell’Università della California di San Diego, le conseguenze, tuttavia, possono estendersi ai loro figli, infatti hanno scoperto che la depressione di una madre può influenzare negativamente lo sviluppo cognitivo di un bambino fino all’età di 16 anni. I risultati sono pubblicati nel numero di aprile di Child Development. I ricercatori hanno intervistato circa 900 bambini sani e le loro madri che vivono a Santiago, in Cile, a intervalli di cinque anni dall’infanzia fino all’età di 16 anni. Hanno osservato come le madri fossero affettuose e premurose per i loro bambini in ogni periodo della crescita, e quante madri hanno fornito materiale educativo adatto all’età. I bambini sono stati valutati sulle abilità cognitive verbali utilizzando test di QI standardizzati durante ciascuna valutazione. Le madri sono state testate per i sintomi della depressione. Hanno scoperto che le madri molto depresse non investivano emotivamente o nel fornire materiale educativo per sostenere il loro bambino, come giocattoli e libri, tanto quanto le madri che non erano depresse. Questo, a sua volta, ha influenzato il QI del bambino all’età di 1, 5, 10 e 16 anni. La coerenza e la longevità di questi risultati parlano dell’effetto duraturo che la depressione ha sulla genitorialità di una madre e sullo sviluppo del bambino. Su una scala da uno a 19, il punteggio medio del QI verbale per tutti i bambini nello studio all’età di 5 anni era di 7,64. I bambini che avevano madri gravemente depresse sono risultati avere un punteggio medio di QI verbale di 7,30 rispetto a un punteggio di 7,78 nei bambini senza madri depresse. Anche se apparentemente piccole, le differenze nel QI da 7.78 a 7.30 sono molto significative in termini di abilità verbali e vocabolario dei bambini. Questi risultati dello studio mostrano le conseguenze a lungo termine che un bambino può sperimentare a causa della depressione materna cronica. Per le madri nello studio, c’erano molti fattori di stress nelle loro vite. La maggior parte delle madri, pur essendo alfabetizzate, avevano solo nove anni di istruzione, non erano impiegate fuori casa e spesso vivevano con famiglie allargate in piccole case affollate, fattori che probabilmente contribuivano alla loro depressione. Molte madri soffrono di depressione nei primi sei mesi dopo il parto, ma per alcune la depressione persiste. I dati dello studio hanno suggerito che circa il 20% delle madri che sono gravemente depresse quando il loro figlio ha un anno rimane depressa per un lungo periodo di tempo. Per gli operatori sanitari, i risultati mostrano che l’identificazione precoce, l’intervento e il trattamento della depressione materna sono fondamentali. Fornire risorse a mamme depresse le aiuterà a gestire i loro sintomi in modo produttivo e garantire che i loro figli raggiungano il loro pieno potenziale. I passi futuri includono un’ulteriore analisi dei dati per vedere come la depressione delle madri colpisce i sintomi depressivi dei bambini attraverso l’infanzia e l’adolescenza e il rendimento scolastico e la salute dei bambini, come la loro probabilità di essere sovrappeso o obesi.

Daniele Corbo

Bibliografia: Associations Among Mothers’ Depression, Emotional and Learning‐Material Support to Their Child, and Children’s Cognitive Functioning: A 16‐Year Longitudinal Study. Victoria WuPatricia East Erin DelkerEstela BlancoGabriela CaballeroJorge DelvaBetsy LozoffSheila Gahagan. Child DevelopmentFirst published:  17 April 2018.

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...