Nuove scoperte per dormire meglio

Risultati immagini per sleep saatchi art
Summers sweet sleep ( Sergii Vovk)

Secondo la National Sleep Foundation, si stima che tra 50 e 70 milioni di americani soffrano di disturbi del sonno. Alcuni si rivolgono agli integratori di melatonina per provare ad addormentarsi. La melatonina è un ormone noto per favorire il sonno, ma i suoi meccanismi di base sono sconosciuti. Ora, i ricercatori della Scuola di Medicina dell’Università del Missouri hanno scoperto come la melatonina sopprima i neuroni nel cervello che ti tiene sveglio e vigile. Questi risultati potrebbero portare a nuove terapie per coloro che soffrono di insonnia. Noi, come società, stiamo perdendo il sonno perché stiamo lavorando troppo, causando una serie di problemi di salute. Spesso non pensiamo nemmeno al sonno o lo consideriamo importante. Tuttavia, non c’è nulla di più importante del sonno. Dobbiamo concentrarci su terapie che possono aiutare a dormire bene, non solo a dormire. Utilizzando un modello di topi, i ricercatori hanno scoperto che la melatonina infusa nel cervello al buio – quando i topi sono svegli e attivi – ha aumentato il sonno e ridotto la veglia sopprimendo specifici neuroni che stimolano il cervello a svegliarsi. Inoltre anche bloccare i recettori della melatonina nel cervello prima di coricarsi aumenta significativamente la veglia. Gli esperimenti hanno individuato un recettore, MT1, come il meccanismo attraverso il quale la melatonina agisce per inibire i neuroni specifici di orexina che sono responsabili del risveglio indesiderato. Questa scoperta potrebbe portare a farmaci che prendono di mira solo il recettore MT1 anziché i recettori multipli, il che potrebbe portare a un minor numero di effetti collaterali per coloro che assumono farmaci che promuovono il sonno. La melatonina è stata usata come droga del sonno per molti anni, ma la gente non sapeva come funzionasse. Questa nuova ricerca, pubblicata su Journal of Pineal Research, suggerisce che se si prende di mira il recettore della melatonina MT1, si otterrà il massimo sonno con effetti collaterali minimi.

 

Daniele Corbo

Bibliografia: “Melatonin promotes sleep in mice by inhibiting orexin neurons in the perifornical lateral hypothalamus” by Rishi Sharma, Pradeep Sahota, and Mahesh M. Thakkar in Journal of Pineal Research. Published April 14 2018.

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Ciao, Daniele!
    Ho trovato la foto che hai usato per illustrare il post bello

    Liked by 1 persona

  2. Sei sempre un amore, tu che pensi sempre a me ed ogni mattina inserisci un articolo o una poesia a me dedicata. Oggi siamo passati alla insonnia? Ma sta melatonina io, in quale farmaco (con nomi svizzeri per favore) vado a trovarli?Je suis désolé mais je ne comprends pas tous les termes médicaux que vous utilisez. Aidez-moi, s’il vous plaît 😦

    Mi piace

    1. Tesoro, proprio perché penso a te non parlo di farmaci, ma di sostanze naturali che dovresti anche trovare in erboristeria o al supermercato

      Mi piace

      1. Dove andiamo? Migros, Manor, Movenpick oppure? Io mi mangerei il basilico de la Roby 😁😁💖💖

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...