Come percepiamo i colori

Risultati immagini per colors saatchiart
Colors fall (Leslie Fehler)

Secondo un nuovo studio dei ricercatori della University of London, quando osserviamo le immagini naturali, i colori che percepiamo sono dovuti alle informazioni sul colore in ogni zona locale di un’immagine, piuttosto che come i colori interagiscono quando passano da un punto all’altro. La scoperta supporta il ruolo svolto dalle cellule di elaborazione del colore nel cervello nell’interpretazione del colore, poiché in precedenza è stato suggerito che un effetto chiamato “riempimento” del colore – in cui il cervello prende le informazioni sul bordo tra due colori e lo utilizza per calcolare come dovrebbero essere i colori vicini- influenza il modo in cui percepiamo i colori nelle immagini naturali. Invece, i ricercatori hanno scoperto che questo effetto di “riempimento” apporta solo un piccolo contributo al modo in cui appare un’immagine colorata, come quando le immagini naturali erano limitate a tali “transizioni di bordo” che non sembravano molto colorate. Per indagare sull’effetto, i ricercatori hanno filtrato attentamente le immagini naturali per rimuovere le differenze di colore eccetto i bordi. Quando hanno effettuato questo processo, hanno scoperto che le informazioni sul bordo non erano sufficienti per portare la percezione del colore nelle regioni in cui il colore era stato rimosso. Di conseguenza, i ricercatori concludono che mentre si verifica un debole effetto di “riempimento”, esso rappresenta solo il 5% circa e quindi non può spiegare i ricchi colori che vediamo nel mondo naturale. Questo risultato è significativo, in quanto fornisce prove a supporto del ruolo vitale che le cellule di elaborazione del colore nella corteccia giocano nella percezione del colore. Fondamentalmente, queste cellule sono sensibili solo ai colori stessi presenti in tali campi di colore. Si è anche visto che le immagini puramente cromatiche con transizioni al massimo grado (“senza spigoli”) appaiono completamente colorate. Ciò ha anche importanti implicazioni pratiche in quanto mostra che non è possibile comprimere efficacemente le informazioni sull’immagine solo con le informazioni sul colore del bordo. Lo studio, pubblicato sulla rivista i-Perception, evidenzia l’importante ruolo delle celle di elaborazione del colore. Al posto delle transizioni tra i colori che influenzano i colori visti attraverso il “riempimento”, hanno invece scoperto che i singoli colori visti in ciascun punto locale determinano ciò che vediamo.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Does Colour Filling-In Account for Colour Perception in Natural Images?” by Christopher W. Tyler, and Joshua A. Solomon in i-Perception. Published May 7 2018.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...