Fogli

Risultati immagini per page saatchi art
Drawings in Conversation 3 (Linda Page Hudgins)

Per anni ho trattato i miei giorni, come fossero fogli bianchi, con righe prestampate.
Dovevo stare nei margini del foglio.
Scrivere con grafia perfetta.
Usare con meticolosità la gomma, per paura di lasciare segni o peggio ancora, per temere di fare buchi.
Poi, la maturità, mi ha regalato una diversa visione dei fogli.
Mi ha permesso di uscire dai margini. Di prenderli e spostarli. Allargandoli o restringendoli, in base alle mie esigenze.
Ho lasciato che la mano, impugnasse con meno forza, la matita. L’ho lasciata libera di seguire i battiti del mio cuore. Incurante della perfezione, ma attenta solo al contenuto.
Quando necessario, ho usato la gomma.
Senza timore.
Anzi, i pezzetti di fogli rotti, si son sparsi al vento, come foglie ingiallite e vecchie.
Scrivo sempre.
Ogni giorno.
Ma uso anche fogli colorati. Spessi come cartone o leggeri come carta velina.
Dipende dal peso che devono sopportare.
Ed io, al risveglio, non so come sarà il foglio, ma lo prendo tra le dita, pronta, con un sorriso, a riscrivere un nuovo pezzo della mia vita…

Dina

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Grazie Dina, per il tuo prezioso contributo, delicato come tutto ciò che scrivi…

    Mi piace

    1. Emozioni ha detto:

      Grazie a te, Daniele.
      Questa vostra “ casetta” ha le pareti rivestite di tenue carta da parati. Ci son seggiole ed una porta sempre aperta. Ci si sente ospiti graditi.
      È doveroso entrare in punta di piedi. Piano piano.
      Così, gli uni vicino agli altri, possiamo dialogare in silenzio…

      Mi piace

      1. E non c’è niente di più costruttivo di un dialogo silenzioso e rispettoso

        Piace a 1 persona

  2. Le perle di R. ha detto:

    “Poi, la maturità, mi ha regalato una diversa visione dei fogli.
    Mi ha permesso di uscire dai margini. Di prenderli e spostarli. Allargandoli o restringendoli, in base alle mie esigenze.
    Ho lasciato che la mano, impugnasse con meno forza, la matita. L’ho lasciata libera di seguire i battiti del mio cuore. Incurante della perfezione, ma attenta solo al contenuto.
    Quando necessario, ho usato la gomma.
    Senza timore.
    Anzi, i pezzetti di fogli rotti, si son sparsi al vento, come foglie ingiallite e vecchie.” ❤ Tutto questo andrebbe applicato anche alla vita.

    Piace a 1 persona

  3. Emozioni ha detto:

    Sì. Esattamente.
    Piano piano, ci si riesce.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...