Una migliore forma fisica allontana l’invecchiamento cerebrale

Risultati immagini per sport saatchi art
Untitled – A/27 (Majid Eskandari)

Chi ci legge abitualmente sa quanto Orme Svelate tende a promuovere l’attività fisica come un fedele alleato del benessere mentale, forti di una letteratura scientifica che sempre più indaga questo aspetto. I ricercatori del Centro per la psicofarmacologia umana di Swinburne hanno trovato che il tasso di declino in alcuni aspetti della memoria può essere spiegato da una combinazione di idoneità fisica generale e rigidità delle arterie centrali. Uno studio che verrà pubblicato sul Journal of Alzheimer’s Disease considera i meccanismi alla base della performance cognitiva nelle persone anziane che vivono in modo indipendente. L’autore principale afferma che fin dalla prima età adulta, la memoria e altri aspetti della cognizione diminuiscono lentamente, con un crescente rischio di sviluppare la demenza in età avanzata. Esattamente perché questo si verifichi non è ancora chiaro, ma la ricerca indica che l’esercizio fisico e la forma fisica siano protettivi. Un’aorta più sana e più elastica è anche strutturata per proteggere la funzione cognitiva, riducendo gli effetti negativi dell’eccessiva pressione sanguigna sul cervello. Lo studio ha esaminato se il fitness fosse associato a una migliore cognizione attraverso un’aorta più sana. Centoventi persone (73 femmine e 29 maschi), di età compresa tra 60 e 90 anni, che vivono in comunità di assistenza agli anziani, sono state reclutate a Melbourne, in Australia. La loro forma fisica è stata valutata con il test Six-Minute Walk che ha coinvolto i partecipanti che camminavano avanti e indietro tra due indicatori posti a 10 metri di distanza per sei minuti. Solo i partecipanti che hanno completato i sei minuti completi sono stati inclusi nell’analisi, che ha valutato la rigidità delle loro arterie e le prestazioni cognitive. Le persone in genere sono meno in forma e hanno arterie più rigide con l’età, il che sembra spiegare la differenza nella capacità di memoria che viene solitamente attribuita semplicemente all’invecchiamento. È interessante notare che la forma fisica non sembra influenzare la rigidità arteriosa centrale, tuttavia è stata valutata solo l’idoneità al momento dell’esperimento – fitness a lungo termine può essere un migliore predittore di rigidità arteriosa centrale, tuttavia questo deve ancora essere studiato. Sfortunatamente, al momento non esiste un intervento farmacologico efficace che si è dimostrato efficace a lungo termine nel ridurre questo declino o allontanare la demenza. I risultati di questo studio indicano che rimanere fisicamente in forma il più possibile e monitorare la salute arteriosa centrale, potrebbe essere un modo importante e conveniente per mantenere la memoria e altre funzioni cerebrali in età avanzata.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Physical Fitness and Aortic Stiffness Explain the Reduced Cognitive Performance Associated with Increasing Age in Older People” by Kennedy, Greg; Meyer, Denny; Hardman, Roy J.; Macpherson, Helen; Scholey, Andrew B.; and Pipingas, Andrew in Journal of Alzheimer’s Disease. Published May 30 2018.

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. olgited ha detto:

    Di questo non avevo dubbi!

    Mi piace

    1. Mi fa piacere,non tutti l’hanno capito…

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...