Incapacità di riconoscere i visi

Risultati immagini per Inability to Recognize Faces  saatchi art
Confident (Linda Syvertsen)

Immagina di dover incontrare dei colleghi per cena, ma non riesci a ricordare come sono i loro volti. Per alcuni, questa è una realtà, poiché le persone con cecità facciale o prosopagnosia (DP) evolutiva hanno gravi difficoltà nel riconoscere volti, compresi quelli di familiari e amici, nonostante non abbiano riportato danni cerebrali (ad es. Traumi cerebrali, lesioni alla testa). Uno studio di Dartmouth, pubblicato su Proceedings of the National Academy of Sciences, rileva che la prosopagnosia evolutiva si verifica spesso a causa di un problema neurobiologico nel cervello, che influenza ampiamente il riconoscimento visivo. Questi risultati indicano che le anomalie neurali in molte persone con DP sono più diffuse di quanto suggerito in studi precedenti. Per la ricerca, il team di Dartmouth ha utilizzato la risonanza magnetica funzionale per misurare le risposte del cervello ai video clip che mostrano volti, oggetti, oggetti criptati, scene e corpi. Hanno poi confrontato queste risposte in 22 persone con prosopagnosia evolutiva e 25 partecipanti di controllo per determinare quali regioni del sistema di elaborazione facciale possono essere anormali e se le regioni che rispondono preferenzialmente a scene, corpi o oggetti rispondono in modo anomalo nei prosopagnosici. Questo è il primo studio di DP che utilizza video di facce commoventi ed è più in linea con il modo in cui si sperimenta il mondo, rispetto ad immagini statiche di volti. È anche il primo studio fMRI nel suo genere a indagare l’attività nelle aree di scena e del corpo. I ricercatori hanno esaminato 12 aree selettive del viso in tutto il cervello (sei aree selettive del viso in ciascun emisfero). Queste sono diverse parti del cervello che sono interconnesse e formano la rete di elaborazione del volto. I risultati hanno mostrato che le DP avevano risposte ridotte ai volti ma risposte normali a oggetti, scene e corpi in tutte le 12 aree selettive del viso. Lo studio ha anche esaminato il modo in cui i DP hanno risposto alle categorie visive, come le aree di scena, le aree del corpo e le aree dell’oggetto. Una volta individuate delle aree selettive rispetto ad una categoria, i ricercatori hanno valutato quanto fortemente sintonizzata era una particolare area corticale rispetto ad una specifica categoria; se la corteccia non si sviluppa correttamente, ne conseguono deficit comportamentali. Rispetto ai controlli, i PS avevano riduzioni pronunciate nelle loro risposte alle scene e riduzioni marginali nelle loro risposte ai corpi. Tuttavia, le risposte dei DP agli oggetti nelle aree degli oggetti erano normali e identiche a quelle dei controlli. I partecipanti allo studio con prosopagnosia evolutiva hanno ridotto le risposte non solo alle aree del viso ma anche alle aree di scena e alle aree del corpo. Questi risultati suggeriscono che la maggior parte dei casi di prosopagnosia evolutiva non è causata dalla mancanza di esperienza con i volti durante lo sviluppo, ma da una più ampia causa neurobiologica che interessa tutti e tre i tipi di aree. Inoltre indicano che il deficit tra aree del viso, aree di scena e aree del corpo può essere dovuto a un’ampia regione di corteccia che non si è sviluppata correttamente. In altre parole, queste aree non sono state cablate correttamente durante lo sviluppo. La ricerca precedente sui disturbi del riconoscimento visivo si è concentrata quasi interamente sulla prosopagnosia; tuttavia, i risultati indicano che molti DP hanno deficit che si estendono oltre le aree del viso e sembra probabile che le anormalità nelle aree di scena e del corpo causeranno problemi con la percezione della scena e del corpo.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Developmental prosopagnosics have widespread selectivity reductions across category-selective visual cortex” by Guo Jiahui, Hua Yang, and Bradley Duchaine in PNAS. Published June 25 2018.

17 commenti Aggiungi il tuo

  1. pikaciccio ha detto:

    non lo sapevamo … interessante

    Piace a 1 persona

    1. Si, è un disagio che crea molte insicurezze in quanto non si riescono ad avere punti di riferimento.

      Piace a 2 people

  2. Paola ha detto:

    È terribile la conosco questa cosa orribile

    Piace a 1 persona

    1. Personalmente ancora non mi è capitato di conoscere qualcuno che ne soffra. Deve essere tremendo!

      Mi piace

      1. Paola ha detto:

        A me sì ed è terribile….A tavola fu un dramma….ci riconobbe a seconda del posto che occupammo

        Piace a 1 persona

      2. Infatti, avevo letto che chi ne soffre ha bisogno di crearsi riferimenti di questo tipo. Immagino l’insicurezza che possono avere, la sensazione di vulnerabilità.

        Mi piace

      3. Paola ha detto:

        Sì ed è devastante organizzare i punti di riferimento. Diversamente non sanno con chi hanno a che fare e sono mogli madri figli amici intimi….Oh…è terribile.

        Piace a 1 persona

  3. Anonimo ha detto:

    Che malattia devastante!

    Piace a 1 persona

  4. titti onweb ha detto:

    Mammamia che incubo!

    Piace a 1 persona

    1. Davvero tremendo, inimmaginabile!

      Piace a 1 persona

  5. Le perle di R. ha detto:

    Ho un vago ricordo di aver letto qualcosa su questo disturbo, ma non così nel dettaglio.
    Penso anch’io possa essere terribile soffrirne.

    Piace a 2 people

  6. luisa zambrotta ha detto:

    Deve essere angosciante!

    Piace a 1 persona

  7. almerighi ha detto:

    ho sentito parlare di questa sindrome o qualcosa di affine in Criminal Minds, la serie poliziesca, dove un tizio uccideva le persone perché non le riconosceva, causa uno stress bellico

    Mi piace

    1. è una patologia terribile, molto invalidante

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...