Bere alcol cambia il cervello dei giovani adulti

Risultati immagini per drink saatchi art
Drink (Agnieszka Beer)

Un nuovo studio condotto presso l’Università della Finlandia orientale e dall’ospedale dell’Università di Kuopio mostra che il consumo di alcol è associato a cambiamenti nel profilo dei metaboliti. Alcuni di questi cambiamenti sono stati trovati in correlazione con il volume ridotto di materia grigia cerebrale, specialmente nelle giovani donne che sono forti bevitrici. I risultati gettano nuova luce sulle implicazioni biologiche del bere degli adolescenti e potrebbero contribuire allo sviluppo di nuove terapie. Ad esempio, secondo i ricercatori dell’Università della Finlandia orientale, gli adolescenti che bevono alcolici hanno mostrato un aumento delle concentrazioni di 1-metilistamina, che a sua volta era associato a un ridotto volume di materia grigia cerebrale. La 1-metilistamina si forma nel cervello dall’istamina prodotta dalle risposte immunitarie. I risultati suggeriscono che la produzione di istamina è aumentata nel cervello degli adolescenti che bevono alcolici. Questa osservazione può aiutare nello sviluppo di metodi che consentano di rilevare gli effetti avversi causati dall’alcol in una fase molto precoce. Forse, potrebbe anche contribuire allo sviluppo di nuovi trattamenti per mitigare questi effetti avversi. Lo studio è stato uno studio di follow-up di 10 anni tra gli adolescenti che vivono nella Finlandia orientale. I ricercatori hanno determinato i profili dei metaboliti dei giovani adulti che bevono in modo pesante e leggero e hanno usato la risonanza magnetica per misurare i volumi di materia grigia del cervello. Questi due metodi non sono mai stati usati in combinazione prima, sebbene studi precedenti abbiano dimostrato un’associazione tra il consumo di alcol e il metabolismo. Ciò che è nuovo e significativo in questo studio è il fatto che abbiano osservato cambiamenti del profilo dei metaboliti anche nei giovani che consumavano alcolici a un livello socialmente accettabile. Inoltre, nessuno dei partecipanti allo studio aveva una diagnosi di dipendenza da alcol. I risultati indicano che anche il bere che non è considerato eccessivo ha effetti negativi sui giovani, sia sul loro metabolismo che sul volume della materia grigia del cervello, sul secondo dei quali il gruppo di ricerca ha pubblicato risultati già in precedenza. Insomma non importa quanto si beve, è importante sapere che l’alcol lascia delle tracce nel nostro cervello.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Changes in the serum metabolite profile correlate with decreased brain grey matter volume in moderate-to-heavy-drinking young adults” by Noora Heikkinenab, Olli Kärkkäinen, Eila Laukkanen, Virve Kekkonen, Outi Kaarreb, Petri Kivimäki, Mervi Könönen, Vidya Velagapud, Jatin Nandania, Soili M. Lehto, Eini Niskanen, Ritva Vanninen, and Tommi Tolmunen in Alcohol. Published May 31 2018.

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. Inquietante. Non bevo più alcolici da più di vent’anni e accadeva solo nelle occasioni, però finché sono stata in famiglia mezzo bicchiere a pranzo mi fu concesso dai quattordici anni e mia nonna, quando andavo a trovarla, mi dava vermuth e gassosa. Pensare che la materia grigia sia condizionata da ciò mi dà da pensare.

    Mi piace

    1. All’ultimo congresso a cui sono stato la settimana scorsa si diceva che chi smette di bere, anche alcolista, ha buone possibilità che il cervello recuperi completamente i danni effettuati dall’alcol. Ovviamente se non si fanno danni è meglio.

      Piace a 3 people

  2. Le perle di R. ha detto:

    Interessate ed importate informazione.

    Mi piace

    1. Si è importante saperlo! Buona settimana Rita

      Piace a 1 persona

      1. Le perle di R. ha detto:

        Buona settimana a te, Daniele. 🙂

        Mi piace

  3. Emozioni ha detto:

    Caspita!
    L’altro dato allarmante, è che l’abuso di alcool è sempre più diffuso tra i giovani. Soprattutto le femmine.
    Peccato che questi studi siano poco diffusi.
    Grazie Daniele

    Mi piace

    1. È vero, senza demonizzarlo però bisogna essere consapevoli degli effetti che produce. Grazie a te cara Dina

      Piace a 1 persona

      1. Emozioni ha detto:

        Buona giornata!

        Mi piace

  4. Silvia Lo Giudice ha detto:

    Dai, ma non si può fare niente! Tutto fa male oggi di. O i cibi sono cengerogeni o aumentano il colesterolo o fanno diminuire la materia grigia. Che tristezza sedersi a cena senza una bottiglia di vino davanti.

    Mi piace

    1. Magari una bottiglia è un po’ troppo… Il vino piace anche a me

      Mi piace

  5. cuoreruotante ha detto:

    L’alcol è , purtroppo, più reperibile di altre sostanze… sono troppi davvero i giovani che ne fanno un abuso

    Mi piace

    1. C’è bisogno di tanta sensibilizzazione sugli effetti che genera.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...