Pensare che una giornata sarà stressante diminuirà le abilità cognitive in quel giorno

Risultati immagini per stress saatchi art
Stress (Ryan Williams)

Può darsi che ci sia del vero nel dire “alzarsi dalla parte sbagliata del letto”, secondo i ricercatori della Penn State che dicono che iniziare la mattina concentrandosi su quanto stressante sarà la giornata potrebbe essere dannoso per la tua mente per tutto il giorno. I ricercatori hanno scoperto che quando i partecipanti allo studio si svegliavano pensando a come il giorno sarebbe stato stressante, la loro memoria di lavoro – che aiuta le persone a imparare e conservare le informazioni anche quando sono distratte – era più bassa nella giornata. Anticipare delle sensazioni di stress ha avuto un grande effetto sulla memoria di lavoro, indipendentemente da eventi stressanti reali. Questi risultati suggeriscono che il processo di stress inizia molto prima che si verifichi un evento stressante. Gli umani possono pensare e anticipare le cose prima che accadano, il che può aiutare a preparare e persino prevenire certi eventi. Ma questo studio suggerisce che questa capacità può anche essere dannosa per la funzione di memoria quotidiana, indipendentemente dal fatto che gli eventi stressanti accadano effettivamente o meno. La memoria di lavoro può influire su molti aspetti della giornata di una persona e una minore memoria può avere un impatto negativo sulla vita quotidiana degli individui, specialmente tra gli anziani che già sperimentano un declino cognitivo. Una memoria di lavoro ridotta può renderti più propenso a commettere un errore sul lavoro o meno incline a mettere a fuoco in maniera oggettiva le criticità che possono presentarsi. Inoltre, guardando questa ricerca nel contesto di un invecchiamento sano, ci sono alcuni errori cognitivi di alto livello che gli adulti più anziani possono fare. Prendere la pillola sbagliata o commettere un errore durante la guida può avere impatti catastrofici. Mentre la ricerca precedente ha esaminato come gli eventi stressanti possano influenzare le emozioni, la cognizione e la fisiologia, non è stato fatto tanto sugli effetti di anticipare eventi stressanti che non sono ancora accaduti nel contesto della vita di tutti i giorni. I ricercatori hanno reclutato 240 adulti razzialmente e socialmente diversi per partecipare allo studio. Per due settimane, i partecipanti hanno risposto sette volte al giorno alle domande suggerite da un’app per smartphone: una volta al mattino se si aspettavano che la loro giornata sarebbe stata stressante, cinque volte durante il giorno sui livelli presenti di stress e una volta di sera sull’aspettativa che il giorno seguente sarebbe stato stressante. I partecipanti hanno anche completato un compito di memoria di lavoro cinque volte al giorno.  Il fatto che i partecipanti registrino il loro stress e la loro cognizione mentre trascorrevano il loro giorno ha permesso di avere un’istantanea di come questi processi funzionano nel contesto della vita quotidiana reale. I ricercatori sono stati in grado di raccogliere dati per tutto il giorno per un periodo di tempo più lungo, anziché solo pochi punti nel tempo come succede in un laboratorio. I ricercatori hanno scoperto che una maggiore anticipazione dello stress al mattino era associata a una scarsa memoria di lavoro nel corso della giornata. L’anticipazione dello stress della sera precedente non era associata alla scarsa memoria di lavoro. Questi risultati – recentemente pubblicati su Journals of Gerontology: Psychological Sciences – mostrano l’importanza della mentalità di una persona per prima cosa al mattino, prima ancora che qualcosa di stressante sia successo. Quando ti svegli al mattino con una certa prospettiva per il giorno, in un certo senso il dado è già lanciato. Se pensi che la tua giornata sarà stressante, sentirai quegli effetti anche se non accade nulla di stressante. Questo non è mai stato mostrato nella ricerca fino ad ora, e mostra l’impatto di come pensiamo al mondo. I ricercatori hanno detto che i risultati aprono la porta a possibili interventi che possono aiutare le persone a prevedere quando la loro cognizione potrebbe non essere ottimale . Stanno lavorando a ulteriori studi che useranno sensori indossabili per raccogliere dati ancora più approfonditi sull’effetto dello stress sugli stati fisiologici dei partecipanti,  che possono aiutare a scoprire possibili meccanismi psicologici o biologici alla base di come lo stress influisce sulla cognizione.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Waking Up on the Wrong Side of the Bed: The Effects of Stress Anticipation on Working Memory in Daily Life ” by Jinshil Hyun, MA, Martin J Sliwinski, PhD, and Joshua M Smyth, PhD in Journals of Gerontology: Psychological Sciences. Published May 15 2018.

11 commenti Aggiungi il tuo

  1. Una conferma, grazie. Essere positiva aiuta, non sempre ci si riesce, ma aiuta l’intento di gran lunga😍

    Piace a 2 people

    1. Si, molto interessante questo studio, è bene nutrire sempre la speranza

      Piace a 1 persona

  2. Le perle di R. ha detto:

    Credo che lo sto sperimentando proprio di recente. 😩 Ottimo articolo, come sempre. 😊

    Mi piace

  3. - ElyGioia - ha detto:

    A volte sforzarsi di sorridere sempre però porta ad una prigionia dell’anima che invece deve uscire così per com’è per evitare la sua stessa depressione.
    Vivere le emozioni, che siano belle o brutte, al 100% per come sono, ci aiuta ad accettarci nel profondo e di superarle.

    Essere comunque positivi è indubbiamente un passo per una giornata migliore , se non ci di riesce , basta non farsene una colpa.

    Buona giornata Daniele

    Mi piace

    1. Si, infatti nell’articolo parlavo piuttosto del coltivare sempre la speranza. Secondo me non si dovrebbe mai colpevolizzarsi né giudicarsi, ma solo imparare dalle proprie esperienze! Ciao cara

      Mi piace

      1. - ElyGioia - ha detto:

        È una battaglia contro noi stessi a volte. La speranza è l’arma più bella che abbiamo per vincerla. Ciao Daniele

        Mi piace

      2. È vero! Un abbraccio

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...