Gli schizofrenici soffrono lo stress in maniera diversa

Risultati immagini per Schizophrenia saatchi art
Schizophrenic Void of Madness (Charlie Monroe)

Situazioni stressanti influenzano il cervello e il corpo in modo diverso nelle persone con schizofrenia rispetto a persone senza la malattia mentale o individui ad alto rischio di sviluppare psicosi. Un nuovo studio mostra  che la relazione tra due sostanze chimiche rilasciate quando le persone provano stress – una rilasciata nel cervello e l’altra nella saliva – differisce nelle persone con schizofrenia. La scoperta, recentemente pubblicata sulla rivista Brain, può fornire indizi su come comportarsi per prevenire la schizofrenia. Hanno trovato una risposta allo stress interrotta,  che non si è verificata in individui sani o in soggetti ad alto rischio clinico per lo sviluppo di psicosi. Poiché la maggior parte delle persone con schizofrenia sperimentano la psicosi, l’identificazione delle differenze tra le persone ad alto rischio per la psicosi e quelle con schizofrenia può far luce su come si sviluppa la schizofrenia e su come prevenirne l’insorgenza. Il fatto che si vede questa interruzione della risposta allo stress nelle persone con schizofrenia, ma non nelle persone ad alto rischio di psicosi, suggerisce un’opportunità di intervenire per prevenire la schizofrenia. Sviluppare strategie per far fronte allo stress e costruire resilienza può essere un’opportunità. Aiutare le persone a identificare le fonti di stress e ad adottare strategie di coping è un obiettivo chiave del lavoro attuale dei ricercatori. Valutare l’impatto delle strategie di gestione dello stress per ridurre i rischi di psicosi e schizofrenia sarà un obiettivo della ricerca futura. Nel presente studio, queste nuove intuizioni provengono dall’esame di due importanti messaggeri chimici – dopamina e cortisolo – in soggetti sotto stress. La dopamina è un neurotrasmettitore, una sostanza chimica che trasporta segnali da una cellula cerebrale o neurone a un’altra. In questo studio, i ricercatori si sono concentrati sulla dopamina rilasciata nella corteccia prefrontale, la regione nella parte anteriore del cervello coinvolta in funzioni complesse, compresa la regolazione delle emozioni. Il cortisolo è un ormone, rilasciato dalle ghiandole surrenali per aiutare il corpo a gestire situazioni stressanti. Negli individui sani, i livelli di dopamina e cortisolo aumentano in genere quando le persone soffrono di stress. Questo legame tra rilascio di dopamina e rilascio di cortisolo non è stato riscontrato nelle persone con schizofrenia. Il cortisolo è il principale ormone dello stress, quindi questo suggerisce un sistema di regolazione dello stress interrotto nelle persone con schizofrenia. Per studiare le risposte allo stress, i ricercatori hanno usato un test di matematica. Nella prima fase dello studio, i partecipanti hanno risposto a domande di matematica sullo schermo di un computer senza limiti di tempo mentre uno scanner per tomografia a emissione di positroni (PET) studiava la dopamina nel cervello mentre completavano il compito. Nella seconda fase – lo stress test – i partecipanti hanno risposto a domande di matematica con vincoli di tempo e ricevendo feedback verbali negativi, anche nello scanner PET. I campioni di saliva sono stati raccolti durante entrambi gli stadi per misurare i livelli di cortisolo. Lo studio ha incluso 14 persone con schizofrenia, 14 persone ad alto rischio clinico per la psicosi e 12 persone senza malattia mentale. Le ricerche precedenti avevano dimostrato che le persone ad alto rischio per la psicosi e quelle che hanno avuto un primo episodio di psicosi hanno un rilascio anormale o aumentato di dopamina in risposta allo stress nello striato. Dato che la corteccia prefrontale è coinvolta nella regolazione del rilascio della dopamina striatale, volevano capire cosa stava accadendo nella fase precedente allo striato. Ma, contrariamente a quanto si aspettavano, i ricercatori non hanno trovato differenze significative nel rilascio di dopamina nella corteccia prefrontale tra i tre gruppi di partecipanti.  I risultati di un aumento del rilascio di dopamina nello striato, ma non nella corteccia, mostrano i complessi sistemi di regolazione del cervello in entrambe le persone ad alto rischio di psicosi e di persone con schizofrenia.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Cortical stress regulation is disrupted in schizophrenia but not in clinical high risk for psychosis” by Christin Schifani, Huai-Hsuan Tseng, Miran Kenk, Abanti Tagore, Michael Kiang, Alan A Wilson, Sylvain Houle, Pablo M Rusjan, and Romina Mizrahi in Brain. Published July 1 2018.

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. B. ha detto:

    Wow 😮

    Mi piace

    1. Si, è uno studio molto interessante

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...