Più parli al tuo bambino e prima imparerà a parlare

Risultati immagini per child saatchi art
Children (Dasha Chaika)

Un nuovo studio suggerisce che a quante più parole sono esposti i neonati e tanto più velocemente svilupperanno il linguaggio. Le valutazioni dei bambini di nove mesi suggeriscono che coloro che ascoltano parole come coniglietto o cagnolino più frequentemente sono più veloci nel raccogliere nuove parole tra nove e 21 mesi. I ricercatori dicono che queste scoperte suggeriscono che alcuni tipi di parole per bambini – più di altre parole – possono aiutare i bambini a sviluppare il loro vocabolario più rapidamente. Il team dice che le parole che terminano in “y” – come tummy, mummy and doggy (pancia, mamma e cagnolino) – o parole che ripetono suoni – come choo-choo e night-night – potrebbero aiutare i bambini a identificare le parole nel discorso. I linguisti dell’Università di Edimburgo hanno registrato esempi di discorsi indirizzati a 47 bambini che imparano l’inglese. Hanno controllato il discorso indirizzato a ciascun bambino per le caratteristiche che caratterizzano le parole di discorsi dei bambini. Oltre ad analizzare i cosiddetti diminutivi che terminano in ‘y’ e in reduplicazione – che contiene sillabe ripetute – hanno controllato le parole onomatopeiche che ricollegano al loro significato, come woof e splash. Hanno esaminato il tasso di sviluppo del linguaggio dei bambini misurando la dimensione del vocabolario dei bambini a nove, 15 e 21 mesi. Hanno scoperto che i bambini che sentivano una proporzione più alta di parole e parole minuscole con sillabe ripetute sviluppavano il loro linguaggio più rapidamente tra nove e 21 mesi. Non hanno trovato questo effetto sulla crescita del vocabolario per le parole di discorsi infantili onomatopeici. Il ricercatore capo della Scuola di filosofia, psicologia e scienze linguistiche dell’Università di Edimburgo, sostiene che i loro risultati suggeriscono che diminutivi e riduplicazione, che si trovano spesso nelle parole di un bambino – in molte lingue diverse – possono facilitare la fase iniziale della sviluppo del vocabolario.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Why Choo‐Choo Is Better Than Train: The Role of Register‐Specific Words in Early Vocabulary Growth” by Mitsuhiko Ota, Nicola Davies‐Jenkins, and Barbora Skarabela in Cognitive Science. Published July 11 2018.

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...