Una gravidanza piena di stress genera figli ansiosi e depressi

Risultati immagini per Pregnancy saatchi art
Waiting for the birth (Marco Ortolan)

Un nuovo studio pubblicato su Biological Psychiatry riferisce che alti livelli materni dell’ormone dello stress cortisolo durante la gravidanza aumentano i comportamenti ansiosi e depressivi nella prole femminile all’età di 2 anni. L’effetto dell’elevato cortisolo materno sul comportamento negativo della prole sembra essere il risultato di modelli di comunicazione più forte tra regioni cerebrali importanti per l’elaborazione sensoriale ed emotiva. I risultati sottolineano l’importanza delle condizioni prenatali per la suscettibilità dei successivi problemi di salute mentale nella prole. È interessante notare che la progenie maschile delle madri con cortisolo alto durante la gravidanza non ha dimostrato la più forte connettività cerebrale o un’associazione tra cortisolo materno e sintomi dell’umore. Molti disturbi dell’umore e dell’ansia sono circa due volte più comuni nelle donne che nei maschi. Questo documento evidenzia un fattore di rischio specifico per sesso imprevedibile per i disturbi dell’umore e dell’ansia nelle donne. Elevati livelli materni di cortisolo durante la gravidanza sembrano contribuire al rischio nelle donne, ma non nei maschi. Questo studio ha misurato il cortisolo materno durante la gravidanza in modo più completo rispetto alle ricerche precedenti. Per stimare il livello globale di cortisolo durante la gravidanza, i ricercatori hanno misurato i livelli di cortisolo per più giorni a inizio, metà e fine gravidanza. Le misurazioni prese dalle 70 madri incluse nello studio riflettevano la variazione tipica nei livelli di cortisolo materno. I ricercatori hanno quindi utilizzato l’imaging cerebrale per esaminare la connettività nei neonati subito dopo la nascita, prima che l’ambiente esterno avesse iniziato a modellare lo sviluppo del cervello e misurato i comportamenti infantili ansiosi e depressivi a 2 anni di età. Il cortisolo materno più alto durante la gravidanza è stato collegato alle alterazioni della connettività funzionale del cervello dei neonati, che ha influito sul modo in cui le diverse regioni del cervello possono comunicare tra loro. La connettività alterata coinvolge una regione del cervello importante per l’elaborazione delle emozioni, l’amigdala. Questo modello di connettività cerebrale ha predetto sintomi ansiosi e depressivi due anni dopo. I risultati rivelano un potenziale percorso attraverso il quale l’ambiente prenatale può predisporre le femmine a sviluppare disturbi dell’umore. Lo studio supporta l’idea che lo stress materno possa alterare la connettività cerebrale nel feto in via di sviluppo, il che significherebbe che la vulnerabilità per lo sviluppo di un disturbo dell’umore è programmata dalla nascita. Questo potrebbe essere un punto in cui il rischio per i disturbi psichiatrici comuni inizia a differire nei maschi e nelle femmine. Allora il consiglio è per tutti coloro che sono vicini alle donne incinte: siate dolci e tolleranti con loro, fate in modo di ridurre i loro livelli di stress ed aiuterete la mamma ed il bambino/a che portano in grembo!

Daniele Corbo

Bibliografia: “Maternal Cortisol Concentrations During Pregnancy and Sex Specific Associations with Neonatal Amygdala Connectivity and Emerging Internalizing Behaviors” by Alice M. Graham, Jerod M. Rasmussen, Sonja Entringer, Elizabeth Ben Ward, Marc D. Rudolph, John H. Gilmore, Martin Styner, Pathik D. Wadhwa, Damien A. Fair, and Claudia Buss in Biological Psychiatry Published July 7 2018.

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. pikaciccio ha detto:

    assolutamente d’accordo

    Mi piace

    1. Grazie, mi fa piacere che confermi quanto scritto 😊

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...