La bellezza è più semplice di quanto si creda

Risultati immagini per Beauty saatchi art
Beauty #55 (Artist Oleg)

Per Dostoevskij la bellezza avrebbe salvato il mondo, ma in fondo non riusciamo neanche a definirla con esattezza.  Da sempre è studiata dai filosofi, e più recentemente dagli scienziati, però sembra più semplice di quanto si possa pensare, secondo i ricercatori di psicologia della New York University. Il loro lavoro, che appare sulla rivista Current Biology, offre una nuova prospettiva sul valore dell’estetica. La bellezza è notoriamente soggettiva e dovrebbe essere intrattabile dalla scienza, ma alcune delle sue proprietà chiave seguono semplici regole. I filosofi hanno a lungo supposto che la sensazione di bellezza sia un tipo speciale di piacere. Tuttavia, la loro analisi della ricerca sul campo mostra che la sensazione di bellezza può essere semplicemente un piacere molto intenso, non altrimenti speciale. È ampiamente scontato che l’esperienza della bellezza richieda una contemplazione prolungata. Ma in realtà secondo gli scienziati sembra che una frazione di secondo sia sufficiente. L’analisi dei ricercatori si estende da Platone al filosofo tedesco del XVIII secolo Alexander Baumgarten al drammaturgo dell’Ottocento Oscar Wilde e al giovane psicologo Gustav Fechner alle più recenti scoperte nel campo delle neuroscienze. La bellezza ha affascinato l’umanità per migliaia di anni, osservano gli autori, che concentrano il loro lavoro sul crescente campo dell’estetica empirica, una branca della psicologia che indaga su come le persone sperimentano la bellezza e l’arte. La bellezza conta nelle scelte quotidiane che facciamo: ogni anno i consumatori spendono milioni di dollari e innumerevoli ore per acquisire o migliorare la bellezza. Tra le conclusioni degli autori c’è la seguente: alcune caratteristiche, come la simmetria e la rotondità, rendono le cose più belle, in media. Quindi si dovrebbe essere cauti a non generalizzare eccessivamente la bellezza di queste caratteristiche. Le medie ignorano le grandi differenze di gusto tra noi. Ad esempio, il segno di bellezza asimmetrico che è un marchio del volto molto amato di Marilyn Monroe è un’eccezione clamorosa alla regola generale che la simmetria esalta la bellezza. Evidenzia anche le prove empiriche a sostegno di una affermazione secolare dei filosofi: l’esperienza della bellezza è una sensazione di piacere. Infatti le scoperte delle neuroscienze mostrano come tali esperienze aumentino l’attività in uno dei “centri del piacere” del cervello nella corteccia orbitofrontale. I ricercatori anticipano che una comprensione più chiara della bellezza potrebbe cambiare il modo in cui comprendiamo il processo decisionale. I neuro-economisti hanno sviluppato metodi per inferire il valore monetario dalle decisioni di acquisto delle persone. I neuroscienziati si aspettano che tecniche simili ci aiuteranno a valutare il valore della bellezza in scelte più personali. I sognatori probabilmente continueranno a pensarla come Oscar Wilde: “la Bellezza non può essere interrogata: regna per diritto divino”.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Aesthetics” by Aenne A. Brielmann and Denis G. Pelli in Current Biology. Published August 20 2018.

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. 0000giada ha detto:

    Daniele bellissimo questo post.
    Una domanda : dov’è la asimmetria del volto di Marilyn Monroe?

    Mi piace

    1. Grazie cara! Bocca naso ed occhi asimmetrici

      Mi piace

  2. Le perle di R. ha detto:

    Questa anticipazione sarà un bene o un male? 😕 Sono convinta che la bellezza dia un senso di piacere a chi la contempla e che si manifesta in una frazione di secondo ma, per me, resta soggettiva, a dispetto anche della media.

    Mi piace

    1. Credo che per quanto le neuroscienze si possano impegnare nello studio dell’estetica, sarà sempre l’individuo con la sua sensibilità ed emotività a coglierne il personale gusto e fascino.

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...