Il controllo del movimento in situazione inaspettate

Risultati immagini per Unexpected Situations saatchiart
unexpected situation (Tavi Weisz)

Gli scienziati hanno dimostrato che la corteccia motoria è necessaria per l’esecuzione di movimenti correttivi in ​​risposta a cambiamenti imprevisti di input sensoriali, ma non quando gli stessi movimenti vengono eseguiti spontaneamente. Lo studio dei ricercatori del Biozentrum dell’Università di Basilea e dell’Istituto Friedrich Miescher per la ricerca biomedica (FMI), pubblicato su Neuron, afferma che, nei mammiferi, il movimento è controllato da circuiti che attraversano il sistema nervoso centrale dalla corteccia al midollo spinale. Il ruolo della corteccia motoria nel controllo del movimento non è ancora chiaro. Nell’uomo, le lesioni alla corteccia motoria possono comportare la perdita del controllo volontario del movimento. Gli autori hanno provato a gettare nuova luce sulla funzione della corteccia motoria. Lo scopo dello studio era di testare come e in quali condizioni è richiesta la corteccia motoria per il controllo del movimento. Gli autori hanno sviluppato un test in cui hanno addestrato i topi ad orientarsi in un tunnel virtuale, un compito che richiedeva la regolazione della direzione della rotta ruotando spontaneamente su un tapis roulant sferico. Hanno anche sondato la risposta a cambiamenti imprevisti nel feedback visivo che i topi dovevano correggere, ad esempio spostando improvvisamente la direzione in cui il topo scorre nell’ambiente virtuale. Ciò ha permesso loro di confrontare gli stessi movimenti dei topi eseguiti spontaneamente o come indotti da cambiamenti inaspettati al feedback visivo. Gli autori hanno scoperto che la corteccia motoria è necessaria solo per il controllo del movimento quando i movimenti vengono eseguiti in risposta ad un feedback sensoriale inaspettato. Registrando l’attività neuronale nella corteccia motoria quando i topi dovevano correggere la traiettoria a causa di perturbazioni sensoriali imprevedibili, gli autori hanno scoperto che i pattern di attività osservati durante le risultanti correzioni motorie erano diversi da quelli in cui il topo eseguiva lo stesso movimento spontaneamente. Ciò è coerente con un ruolo della corteccia motoria nella risposta motoria correttiva, in cui è richiesto di innescare un movimento appropriato in risposta all’evento imprevisto. Quindi si può ritenere che questi risultati cambino il modo in cui pensiamo a come la corteccia motoria funziona da un punto di vista del controllo del movimento, in quanto è protagonista anche in risposta ad i movimenti di risposta a stimoli imprevisti.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Anatomically Defined and Functionally Distinct Dorsal Raphe Serotonin Sub-systems” by Jing Ren, Drew Friedmann, Jing Xiong,,Cindy D. Liu, Brielle R. Ferguson, Tanya Weerakkody, Katherine E. DeLoach, Chen Ran, Albert Pun, Yanwen Sun, Brandon Weissbourd, Rachael L. Neve, John Huguenard, Mark A. Horowitz, and Liqun Luo in Cell. Published August 23 2018.

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Nasuko ha detto:

    Research in the cerebrum etc are difficult, because securing the healthy volunteer subjects is inhuman.
    But it is the Mystery and Amazing of Human beings.!!:D

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.