Gli schizofrenici sono meno sensibili alle ricompense sociali

Risultati immagini per Schizophrenia saatchi art
Schizophrenic Void of Madness (Charlie Monroe)

La schizofrenia comporta in chi ne soffre severe difficoltà ad interagire con gli altri ed i ricercatori dell’UCLA, con degli studi di imaging, hanno scoperto che il cervello delle persone con schizofrenia sono meno sensibili alle ricompense sociali, come i sentimenti positivi che possono venire dalle interazioni sociali con le persone, rispetto ai cosiddetti premi non sociali, come denaro o oggetti. Le persone in genere trovano la stimolazione sociale gratificante, che a sua volta li motiva a cercare più interazioni sociali. Al contrario, nelle persone con schizofrenia, le anomalie nel modo in cui il cervello elabora i benefici sociali probabilmente contribuiscono ai problemi di interazione umana. Uno dei tratti distintivi della schizofrenia è il deterioramento della funzione sociale, che include la capacità di condurre conversazioni quotidiane e mantenere relazioni con altre persone. Per studiare la risposta del cervello a diversi stimoli, i ricercatori hanno reclutato 27 persone con schizofrenia clinicamente stabile e 25 individui sani. È stato chiesto loro di completare un compito mentre si trovavano in una risonanza magnetica funzionale, o fMRI. Le scansioni MRI funzionali esaminano il flusso sanguigno nel cervello per rilevare le aree di attività. Il compito era giocare una versione computerizzata di una slot machine con due tipi di pagamenti, immagini di banconote da un dollaro o di volti umani felici. Confrontando le macchine che davano i pagamenti in dollari, i livelli di attività nel cervello erano simili nelle persone con e senza schizofrenia. Tuttavia, confrontando le macchine che davano compensi di volti umani sorridenti, il livello di attività nel cervello era molto più basso nelle persone con schizofrenia che negli individui sani. I risultati forniscono ulteriori prove del deterioramento dei processi di ricompensa sociale nelle persone con schizofrenia. Il prossimo progetto è quello di eseguire il test in pazienti che hanno vissuto il loro primo episodio psicotico per vedere come cambiano le loro reazioni ai benefici sociali.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Reduced Neural Sensitivity to Social vs Nonsocial Reward in Schizophrenia” by Junghee Lee, Amy M Jimenez, Eric A Reavis, William P Horan, Jonathan K Wynn, and Michael F Green. in Schizophrenia Bulletin. Published Spetember 5 2018.

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.