La schizofrenia potrebbe essere un tratto della personalità

Risultati immagini per Schizophrenia saatchi art
Portrait of a Schizophrenic (Saša Auguštanec)

I ricercatori hanno scoperto che i segnali nel cervello delle persone differiscono a seconda di un particolare aspetto della personalità di un individuo, definito Schizotypy, una scoperta che potrebbe migliorare il modo in cui la schizofrenia è caratterizzata e trattata. Lo studio pubblicato in Schizophrenia Bulletin è stato condotto dall’Università di Nottingham e i risultati suggeriscono che molte malattie mentali possono essere considerate come varianti estreme di una personalità normale. Le personalità delle persone variano in molti modi e questa variazione può essere misurata usando i questionari. Analogamente a come alcune persone sono più o meno estroverse, un individuo sano con una personalità altamente schizotipica (caratterizzato da isolamento sociale, comportamento insolito e bizzarro e alcune “stranezze del pensiero”)condivide più “modelli di pensiero” con una persona con diagnosi di schizofrenia. Questo ponte tra personalità normale e malattia mentale ha fornito ai ricercatori la possibilità di capire se il cervello dei pazienti con schizofrenia è totalmente diverso da volontari sani o se si sovrappongono. Nell’esperimento i ricercatori hanno usato una tecnica chiamata Magnetoencephalography (MEG) per misurare le onde cerebrali del volontario mentre muovevano il loro indice. Nel 2016 un team di ricerca utilizzando la stessa tecnica ha riscontrato che la risposta del cervello a questo movimento del dito era ridotta nei pazienti con schizofrenia. Quanto più gravi sono i sintomi del paziente, tanto più la risposta è stata ridotta. In quest’ultimo lavoro è stata trovata una relazione simile, ma in volontari sani. I volontari con una personalità più simile a quella di una persona con schizofrenia, o altamente schizotipica, avevano una risposta cerebrale ridotta rispetto a quelli con personalità meno schizofreniche. Sebbene siano necessarie ulteriori ricerche, i ricercatori sperano che in futuro questa o una tecnica simile sarà utilizzata per aiutare nella diagnosi e pianificazione del trattamento per le persone con problemi di salute mentale. Questa scoperta dovrebbe aiutare a dissipare l’idea che le persone con gravi problemi mentali siano categoricamente diverse dalle cosiddette persone “normali”. Lo stesso tipo di strategie che aiutano ognuno di noi a gestire le sfide che affrontiamo nella vita di tutti i giorni potrebbe anche essere utile per affrontare le sfide più impegnative affrontate da persone con gravi malattie. Nondimeno sarebbe un errore sottovalutare quelle sfide. La ricerca, svolta presso il Sir Peter Mansfield Imaging Centre dell’Università di Nottingham e l’Università di Cardiff, faceva parte di un progetto molto più ampio che mirava a fornire agli scienziati un quadro dettagliato della funzione cerebrale sana quando si utilizza MEG. Il MEG è una tecnica relativamente rara, con meno di 150 macchine in tutto il mondo. MEG è una tecnica incredibilmente potente per osservare come funziona il cervello. Sebbene questo lavoro sia estremamente eccitante per lo studio della psicosi, si basa su un altro entusiasmante lavoro che dimostra che il MEG può essere utile per le diagnosi di salute mentale. Sarebbe meraviglioso se, dimostrando che ci sia un legame cerebrale continuo tra persone sane e persone con schizofrenia, questo lavoro aiuterà a rimuovere lo stigma associato alla malattia mentale.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Attenuated Post-Movement Beta Rebound Associated With Schizotypal Features in Healthy People” by Benjamin A E Hunt, Elizabeth B Liddle, Lauren E Gascoyne, Lorenzo Magazzini, Bethany C Routley, Krish D Singh, Peter G Morris, Matthew J Brookes, and Peter F Liddle in Schizophrenia Bulletin . Published September 18 2018.

Un commento Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...