Basta poco esercizio quotidiano per migliorare la memoria

Risultati immagini per exercise saatchi art
Exercises (Svetlin Kolev)

Generalmente si crede che un allenamento fisico diventi efficace solamente se prevede faticose e lunghe sedute, ma c’è un risultato prezioso che si consegue allenandosi solamente dieci minuti: migliorare la memoria. Sembra incredibile, ma ricercatori dell’Università della California, di Irvine e dell’Università giapponese di Tsukuba hanno scoperto che anche allenamenti molto leggeri possono aumentare la connettività tra le parti del cervello responsabili della formazione e della conservazione della memoria. In uno studio condotto su 36 giovani adulti sani, i ricercatori hanno scoperto che un singolo periodo di 10 minuti di lieve sforzo può produrre notevoli benefici cognitivi. Utilizzando la risonanza magnetica funzionale ad alta risoluzione, il team ha esaminato il cervello dei soggetti poco dopo le sessioni di allenamento e ha visto una migliore connettività tra il giro dentato dell’ippocampo e le aree corticali legate all’elaborazione dettagliata della memoria. I loro risultati sono stati pubblicati in Proceedings of National Academy of Sciences. L’ippocampo è fondamentale per la creazione di nuovi ricordi; è una delle prime regioni del cervello a deteriorarsi con l’invecchiamento – e molto più gravemente nella malattia di Alzheimer. Migliorare la funzione dell’ippocampo apre molte prospettive al miglioramento della memoria nelle funzioni quotidiane. I neuroscienziati hanno scoperto che il livello di connettività aumentata predice il grado di miglioramento del ricordo. Mentre la ricerca precedente si incentrava sul modo in cui l’esercizio promuove la generazione di nuove cellule cerebrali nelle regioni della memoria, questo nuovo studio dimostra un più immediato impatto: il rafforzamento della comunicazione tra parti del cervello focalizzate sulla memoria. Non è da sottovalutare la possibilità che nascano nuove cellule, ma questo è un processo che richiede un po ‘più di tempo per essere investigato. Questi periodi di esercizio di 10 minuti hanno mostrato risultati immediati ed è incoraggiante vedere più persone tenere traccia delle loro abitudini di esercizio, monitorando il numero di passi che stanno facendo, per esempio. Anche brevi pause durante il giorno possono avere effetti considerevoli sul miglioramento della memoria e della cognizione. I ricercatori stanno estendendo questi studi ad anziani che sono a maggior rischio di compromissione mentale legata all’età e conducendo interventi a lungo termine per vedere se un regolare, breve, leggero esercizio fisico ogni giorno per diverse settimane o mesi può avere un impatto positivo sulla struttura e sulla funzione del cervello in questi soggetti. Chiaramente, c’è un enorme valore nel comprendere la prescrizione degli esercizi che funziona meglio negli anziani, così da poter formulare raccomandazioni per evitare il declino cognitivo.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Rapid stimulation of human dentate gyrus function with acute mild exercise” by Kazuya Suwabe, Kyeongho Byun, Kazuki Hyodo, Zachariah M. Reagh, Jared M. Roberts, Akira Matsushita, Kousaku Saotome, Genta Ochi, Takemune Fukuie, Kenji Suzuki, Yoshiyuki Sankai, Michael A. Yassa, and Hideaki Soya in PNAS. Published September 24 2018.

11 commenti Aggiungi il tuo

    1. Grazie!!! Secondo me la vostra memoria è aiutata anche dai cibi buonissimi che mangiate… 😁

      Piace a 1 persona

      1. pikaciccio ha detto:

        Ma grazie 👍👍😘😘

        Mi piace

  1. Isidoro D'Anna ha detto:

    Grazie, caro Daniele. E quale può essere un programmino per i 10 minuti?

    Mi piace

    1. Anche ginnastica leggera fatta respirando bene. Esercizi di allungamento e di distensione

      Mi piace

  2. Viaggiando con Bea ha detto:

    Avrei voluto iniziare da subito ma non ho capito quali esercizi dovrei fare. Contate i passi se faccio una passeggiata e poi? Grazie per questa dritta niente male. Alla prossima 🤗

    Mi piace

    1. Prego😊! prova con degli esercizi di stretching lavorando molto con una profonda respirazione. Insomma non vanno stressati i muscoli per avere un beneficio sulla memoria😉🤗

      Mi piace

  3. Isidoro D'Anna ha detto:

    Un medico mi ha consigliato di camminare a passo veloce per almeno mezz’ora almeno ogni due giorni. Così, mi diceva, si attiva il sistema immunitario. Quanto beneficio potrebbe apportare alla memoria? Grazie

    Mi piace

    1. Questo ti fa benissimo, ma non tanto per la memoria. È molto importante la quotidianità dell’attività aerobica. Soprattutto fanno bene i movimenti lenti accompagnati da una buona respirazione

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...