I bambini con esperienza di violenza hanno uno sviluppo precoce

Risultati immagini per children Violence  saatchi art
Doll Abuse 2 (Karin Bos)

Uno studio pubblicato su Biological Psychiatry ha dimostrato che l’esposizione alla violenza nelle prime fasi della vita – come l’abuso fisico, emotivo o sessuale – è associata ad un invecchiamento biologico più veloce, incluso lo sviluppo puberale e una metrica cellulare di invecchiamento biologico chiamata età epigenetica. Al contrario, i bambini esposti a forme di avversità nelle prime fasi della vita che coinvolgono la privazione – come la negligenza e l’insicurezza alimentare – hanno mostrato segni di sviluppo puberale ritardato rispetto ai loro coetanei. I risultati dimostrano che diversi tipi di avversità nelle prime fasi della vita possono avere conseguenze diverse per lo sviluppo dei bambini. Scarsi risultati di salute fisica e mentale associati alle avversità della vita iniziale sono stati attribuiti allo sviluppo accelerato. Tuttavia, le nuove scoperte mostrano che le avversità legate alla violenza e alla privazione hanno effetti diversi sullo sviluppo, indicando che il tipo specifico di avversità dovrebbe essere considerato per capire meglio come un’esperienza influenzerà un bambino in età avanzata. Nei bambini che hanno subito violenza precoce, l’invecchiamento epigenetico accelerato è stato associato ad un aumento dei sintomi della depressione. Secondo gli autori, questo significa che un invecchiamento biologico più veloce può essere un modo in cui le avversità della vita iniziale entrano nella pelle per contribuire a problemi di salute successivi. I 247 bambini e adolescenti coinvolti nello studio avevano 8-16 anni. Questi risultati indicano che l’invecchiamento accelerato in seguito all’esposizione alla violenza nelle prime fasi della vita può già essere rilevato in bambini di 8 anni. Questa nuova conoscenza richiede maggiori investimenti nella società per ridurre l’esposizione dei bambini alla violenza e per la ricerca biomedica e psicologica per ridurre l’impatto di queste esperienze durante la vita di questi individui vulnerabili. Sebbene i ricercatori non sappiano se l’invecchiamento epigenetico accelerato è permanente o se può essere invertito, l’associazione tra le metriche di invecchiamento e i sintomi della depressione in questo studio può offrire ai medici un modo per identificare i bambini che hanno bisogno di aiuto. Età epigenetica accelerata e stadio puberale potrebbero essere utilizzati per identificare i giovani che si stanno sviluppando più velocemente del previsto data la loro età cronologica e chi potrebbe trarre beneficio dall’intervento. Lo stadio puberale è un indicatore particolarmente utile perché è facile e poco costoso da valutare da parte degli operatori sanitari e potrebbe essere utilizzato per identificare i giovani che potrebbero aver bisogno di servizi sanitari più intensivi.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Early Experiences of Threat, but Not Deprivation, Are Associated With Accelerated Biological Aging in Children and Adolescents” by Jennifer A. Sumner, Natalie L. Colich, Monica Uddin, Don Armstrong, Katie A. McLaughlin in Biological Psychiatry. Published September 26 2018.

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. 0000giada ha detto:

    Il reato di “violenza assistita” è punito dal nostro codice penale.
    Il tuo studio sottolinea quanto grave è e quanto ci sia da lavorare.
    Buona giornata Daniele.

    Mi piace

  2. Rain ha detto:

    Io guardo sempre l’aspetto poetico… Mi piace pensare che invecchiamo prima perché abbiamo vissuto più vite…

    Mi piace

    1. sarebbe bene viverle senza violenza quelle vite…

      Piace a 1 persona

      1. Rain ha detto:

        Il problema è che molte cose l’anima non le conosce se non attraverso il dolore, è il nostro umano limite!

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...