Ritmo circadiano, ansia e disordini mentali

Risultati immagini per Circadian Rhythms saatchi art
Circadian Rhythm (Maggie Szott)

Le interruzioni del sonno sono associate a molti disturbi cerebrali, tra cui ansia, demenza e trauma cranico. Mentre queste interruzioni sono a volte viste come un effetto collaterale dei disturbi cerebrali, le nuove scoperte presentate suggeriscono che i cicli di sonno-veglia aberranti possono anche guidare la patologia cerebrale. Gli studi sono stati presentati a Neuroscience 2018, l’incontro annuale della Society for Neuroscience e la più grande fonte al mondo di notizie emergenti sulla scienza del cervello e sulla salute. Mentre emerge una comprensione più profonda dei meccanismi cerebrali associati al sonno interrotto e ai ritmi circadiani irregolari, i ricercatori stanno scoprendo nuovi modi per prevenire e alleviare disturbi come l’Alzheimer e l’ansia. Il nuovo lavoro sottolinea l’importanza di rendere prioritario il sonno sano ed offre diversi spunti di riflessione. La prima osservazione riguarda l’impatto della commozione cerebrale dopo lunghi periodi di privazione del sonno, che rileva che le lesioni cerebrali distruggono i ritmi circadiani e riducono il sonno ristoratore. I meccanismi cerebrali alla base di un aumento dell’ansia tra le persone svantaggiate dal sonno, indicano che è necessario un profondo sonno ad onde lente per calmare le regioni cerebrali iperattive. Un nuovo ruolo per un gene di orologio circadiano nelle cellule del cervello chiamato astrociti, che suggerisce che i ritmi circadiani cellulari alterati possono causare neuroinfiammazione e esacerbare la patologia di Alzheimer. Queste nuove scoperte aiutano ad approfondire la nostra comprensione del perché il sonno è interrotto in così tanti pazienti. Suggeriscono anche che le terapie focalizzate sul sonno, come i trattamenti per regolare i ritmi circadiani, possono essere utili nella prevenzione o nel trattamento di una vasta gamma di malattie, tra cui il morbo di Alzheimer e il disturbo d’ansia e inoltre sottolineano il bisogno critico di dormire bene per salvaguardare la salute.

Daniele Corbo

Bibliografia: The study will be presented at Neuroscience 2018, the annual meeting for the Society of Neuroscience.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. 0000giada ha detto:

    L’imnagine Che hai scelto con il rosso del tramonto e le due clessidre mi piace tantissimo.
    Clessidre : tempo vita

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...