Buoni ricordi infantili portano una migliore salute da anziani

Risultati immagini per Happy Childhood Memories saatchi art
A Happy Childhood Memory (Zhongwen Yu)

Secondo una ricerca pubblicata dall’American Psychological Association sulla rivista Health Psychology, le persone che hanno bei ricordi dell’infanzia, in particolare le loro relazioni con i genitori, tendono ad avere una salute migliore, meno depressione e meno malattie croniche da anziani. Sappiamo che la memoria ha un ruolo enorme nel modo in cui diamo un senso al mondo – come organizziamo le nostre esperienze passate e come giudichiamo come dovremmo comportarci in futuro. Di conseguenza, ci sono molti modi diversi che i nostri ricordi del passato possano guidarci. I bei ricordi sembrano avere un effetto positivo sulla salute e sul benessere, possibilmente attraverso il modo in cui riducono lo stress o ci aiutano a mantenere scelte salutari nella vita. Ricerche precedenti hanno mostrato una relazione positiva tra buoni ricordi e buona salute nei giovani adulti, tra cui una maggiore qualità del lavoro e delle relazioni personali, un minor uso di sostanze, una depressione più bassa e meno problemi di salute. Inoltre, gran parte della ricerca esistente si concentrava sulle madri e raramente esaminava il ruolo dei padri nello sviluppo del bambino. I ricercatori hanno utilizzato i dati di due campioni rappresentativi a livello nazionale, la National Survey of Midlife Development negli Stati Uniti e lo Health and Retirement Study, con un totale di oltre 22.000 partecipanti. Il primo studio ha seguito gli adulti nella loro metà degli anni ’40 per 18 anni e il secondo ha seguito gli adulti 50 e oltre per sei anni. Le indagini includevano domande sulla percezione dell’affezione dei genitori, sulla salute generale, sulle condizioni croniche e sui sintomi depressivi. I partecipanti di entrambi i gruppi che hanno riferito di aver ricordato livelli più elevati di affetto dalle loro madri nella prima infanzia hanno sperimentato una migliore salute fisica e un minor numero di sintomi depressivi più avanti nella vita. Coloro che hanno riportato ricordi con maggiore sostegno da parte dei loro padri hanno anche sperimentato un minor numero di sintomi depressivi. La scoperta più sorprendente è stata che pensavamo che gli effetti si sarebbero attenuati nel tempo perché i partecipanti cercavano di ricordare cose accadute a volte più di 50 anni fa. Ci si potrebbe aspettare che i ricordi dell’infanzia abbiano sempre meno importanza nel tempo, ma questi ricordi prevedevano ancora una migliore salute fisica e mentale quando le persone erano nella mezza età e nell’età adulta. C’è stata un’associazione più forte tra le persone che hanno riportato un rapporto più amorevole con le loro madri. Questi risultati possono riflettere le più ampie circostanze culturali del momento in cui i partecipanti sono stati cresciuti perché le madri erano più probabilmente le principali persone a prendersene cura. Con il cambiamento delle norme culturali sul ruolo dei padri nel caregiving, è possibile che i risultati di studi futuri su persone nate in anni più recenti si concentrino maggiormente sulle relazioni con i loro padri. I partecipanti con ricordi d’infanzia positivi avevano anche meno condizioni croniche nel primo studio di 7.100 persone, ma non nel secondo studio di 15.200, rendendo i risultati meno semplici. Ciò potrebbe essere dovuto al fatto che condizioni croniche come il diabete, la malattia della tiroide e l’ipertensione arteriosa erano rari in entrambi i campioni. Studi futuri in quest’area potrebbero concentrarsi maggiormente sui ricordi dell’infanzia negli anziani con condizioni croniche.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Retrospective memories of parental care and health from mid- to late life. by Chopik, William J. and Edelstein, Robin S. in Health Psychology. Published October 2018.

5 commenti Aggiungi il tuo

  1. Rain ha detto:

    L’infanzia purtroppo è ancora troppo sottovalutata, non ci si rende conto di come ogni minimo dettaglio di questa fase della vita determini irrevocabilmente il futuro della persona!

    Piace a 1 persona

  2. youngEunice ha detto:

    I see you don’t monetize your website, but you can earn additional cash every day.
    It’s very easy even for noobs, if you are interested simply
    search in gooogle: pandatsor’s tools

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...