Musica e meditazione migliorano le condizioni dei malati di Alzheimer

The portrait of an old woman (Julia Gryadovkina)
The portrait of an old woman (Julia Gryadovkina)

Un gruppo di ricerca della West Virginia University School of Public Health, ha scoperto che un semplice programma di meditazione o ascolto musicale può alterare alcuni biomarcatori dell’invecchiamento cellulare e della malattia di Alzheimer negli anziani che stanno vivendo una perdita di memoria. I risultati dello studio, riportati nel Journal of Alzheimer’s Disease, suggeriscono anche che questi cambiamenti possono essere direttamente correlati ai miglioramenti della memoria e della cognizione, del sonno, dell’umore e della qualità della vita. Sessanta anziani con declino cognitivo soggettivo (SCD), una condizione che può rappresentare uno stadio preclinico del morbo di Alzheimer, hanno partecipato allo studio clinico randomizzato. Mentre la SCD è stata collegata ad un aumentato rischio di demenza e associata a certi cambiamenti neuropatologici implicati nello sviluppo della malattia di Alzheimer, compresi livelli cerebrali elevati di beta amiloide, questo periodo preclinico può anche fornire una finestra critica per l’intervento terapeutico. In questa prova, ogni partecipante è stato assegnato in modo casuale ad una meditazione per principianti o a un programma di ascolto musicale e ha chiesto di esercitarsi 12 minuti al giorno per 12 settimane. Al basale e 3 mesi, sono stati raccolti campioni di sangue. Sono stati misurati due marcatori di invecchiamento cellulare: lunghezza dei telomeri e attività della telomerasi. (I telomeri fungono da protezioni sui cromosomi, la telomerasi è un enzima responsabile della durata dei telomeri). Sono stati anche valutati i livelli ematici di specifici peptidi beta-amiloidi comunemente associati all’Alzheimer. Inoltre, sono stati misurati la memoria e la funzione cognitiva, lo stress, il sonno, l’umore e la qualità della vita. Tutti i partecipanti sono stati seguiti per un totale di 6 mesi. Dopo il completamento del periodo di intervento di 3 mesi, il gruppo di meditazione ha mostrato aumenti significativamente maggiori in un peptide beta-amiloide chiave (Aβ40) rispetto al gruppo musicale. L’aumento dei livelli di beta amiloide era correlato con miglioramenti della memoria e delle funzioni cognitive, così come con quelli nell’umore, nel sonno e nella qualità della vita a 3 e 6 mesi; queste associazioni positive erano sostanzialmente più pronunciate nel gruppo di meditazione. L’attività della telomerasi aumentava sia nei gruppi di meditazione che in quelli di musica, sebbene gli aumenti fossero significativi solo tra i partecipanti che avevano valori più bassi al basale e che praticavano più frequentemente nel corso dell’intervento. Allo stesso modo, gli aumenti della lunghezza dei telomeri erano significativamente maggiori tra i partecipanti con valori più bassi all’inizio dello studio. Inoltre, entrambi i gruppi hanno migliorato significativamente la memoria e la funzione cognitiva, oltre che nel sonno e nello stato psicologico, sebbene i miglioramenti nello stress, nell’umore e nella qualità della vita fossero sostanzialmente maggiori nel gruppo di meditazione. Questi miglioramenti sono stati mantenuti o ulteriormente rafforzati a sei mesi, tre mesi dopo la conclusione dell’intervento.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Effects of Meditation and Music-Listening on Blood Biomarkers of Cellular Aging and Alzheimer’s Disease in Adults with Subjective Cognitive Decline: An Exploratory Randomized Clinical Trial” by Innes, Kim E.; Selfe, Terry Kit; Brundage, Kathleen; Montgomery, Caitlin; Wen, Sijin; Kandati, Sahiti; Bowles, Hannah; Khalsa, Dharma Singh; and Huysmans, Zenzi in Journal of Alzheimer’s Disease. Published November 9 2018.

2 commenti Aggiungi il tuo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.