I segni scientifici che il tuo partner è uno psicopatico

Risultati immagini per Psychopath saatchi art
To travel in time (Jon Jacobsen)

Potrebbe sembrare una scena uscita da un film dell’orrore, ma statisticamente non è improbabile che finisca con un appuntamento con uno psicopatico. Si stima che circa 1 persona su 100 sia psicopatica – simile al numero di persone che sono insegnanti. E mentre possiamo associare gli psicopatici a criminali terrificanti come il serial killer americano, stupratore e il necrofilo Ted Bundy, la maggior parte degli psicopatici non sono in realtà criminali, ma vivono vite piuttosto ordinarie in mezzo a noi. Quindi, come fai a sapere se ti incontri con uno psicopatico e cosa aspettarti? Fortunatamente, c’è una ricerca sull’argomento. Nonostante questo tipo di disturbo della personalità sia ben radicato e ricercato, c’è qualche controversia intorno a come dovrebbe esattamente essere diagnosticato. Tuttavia, i ricercatori concordano sul fatto che la psicopatia implichi un comportamento antisociale persistente , un’empatia e un rimorso alterati, audacia, resilienza emotiva, meschinità, impulsività e tratti estremamente egoistici. Gli psicopatici hanno anche alcuni tratti positivi, tuttavia, come prestare attenzione ai dettagli, essere bravi a leggere le persone e impegnarsi in conversazioni con facilità. La loro capacità di essere precisi e creativi significa che i psicopatici possono essere professionisti di successo. La prima caratteristica che potrebbe diventare evidente quando si incontra uno psicopatico è la menzogna patologica. È probabile che gli psicopatici tentino ripetutamente di ingannare i loro partner e mentiranno su qualsiasi cosa, in qualsiasi circostanza, per nascondere il loro comportamento e raggiungere i loro obiettivi, qualunque essi siano. Sfortunatamente, può essere difficile cogliere uno psicopatico mentire mentre spesso pianificano strategicamente storie ingannevoli. Spesso tendono anche ad avere un fascino superficiale che potrebbe aver causato la dipendenza del loro partner in primo luogo – questo potrebbe far sì che l’altra metà dubiti dei loro sospetti. La loro percezione di autostima è in genere estremamente alta. Anche se sei un professionista di successo e fiducioso, è probabile che tu ti senta inutile al confronto. E se non lo fai, un partner psicopatico potrebbe decidere di schiacciare la tua autostima per avere più controllo su di te . La ricerca mostra che gli psicopatici spesso usano una tecnica chiamata illuminazione a gas per raggiungere questo obiettivo – erodendo gradualmente la fiducia e il senso della realtà della “vittima” confondendo, indirizzando erroneamente, ingannando e persuadendoli – portando a un dubbio di sé estremo. La ragione per cui gli psicopatici sono bravi a manipolare è che tipicamente studiano il comportamento delle persone e lo usano abilmente per controllarli. Se sei in una relazione con uno psicopatico e riesci a resistere alla loro manipolazione, spesso scoppierà in un capriccio pieno di frustrazione, rabbia, conversazioni fastidiose o ripetitive – e ovviamente gli occhi da cucciolo di compassione come ultimo tentativo – per farti sentire in colpa per loro e cedere ai loro desideri. La mancanza di colpa o rimorso è particolarmente difficile da affrontare. Ma non aspettarti che cambi: la ricerca suggerisce che il cervello degli psicopatici sia cablato in questo modo . Un recente studio sulla scansione cerebrale di psicopatici in carcere ha dimostrato che le persone con livelli di psicopatia più alti avevano necessità, più probabilmente di imbrogliare – e non sentirsi male. Ciò è stato associato ad una ridotta attività della corteccia cingolata anteriore, che si ritiene possa svolgere un ruolo nella moralità, nel controllo degli impulsi e nelle emozioni tra le altre cose. Altri studi hanno scoperto che gli psicopatici presentano differenze strutturali e funzionali in diverse aree del cervello , tra cui la corteccia prefrontale, che svolge un ruolo cruciale nello sviluppo e nella pianificazione della personalità. È anche estenuante essere in una relazione con qualcuno che lotta per provare empatia . Tuttavia, alcuni studi hanno indicato che gli psicopatici possono effettivamente avere la capacità di provare empatia – sia a livello intellettuale che emotivo – ma possono scegliere di ignorarla, come se avessero un cambiamento emotivo. Allo stesso modo, sembra che gli psicopatici siano spesso consapevoli dell’illegalità nel loro comportamento negativo, ma agiscono in questo modo in ogni caso a causa della loro mancanza di autocontrollo. I partner romantici di psicopatici si renderanno presto conto che è un duro lavoro tenere il passo con il continuo bisogno dei loro partner di stimolazione e obiettivi irrealistici a lungo termine. La loro mancanza di autocontrollo può anche mettere in difficoltà i partner. Ad esempio, uno psicopatico può essere scortese con i colleghi del proprio partner o metterli in imbarazzo durante una festa. Gli psicopatici tendono anche a mostrare tratti di sociopatia e narcisismo, ed entrambi i tratti sono stati correlati con l’infedeltà. Un recente studio che ha esaminato il modo in cui i tratti psicopatici si sviluppano nelle relazioni romantiche ha anche scoperto che la manipolazione per ottenere rapporti sessuali può essere un approccio comune. Mentre molti di questi tratti sono scoraggianti, uomini e donne sembrano lottare con cose diverse quando vivono con un partner psicopatico. È più probabile che le donne provino risentimento nei confronti del comportamento del loro partner e gradualmente interrompano la relazione, mentre gli uomini hanno maggiori probabilità di sperimentare una maggiore paura del rifiuto a causa del comportamento impulsivo del loro partner. Le persone che trovano la forza di sganciarsi da una relazione romantica con uno psicopatico potrebbero scoprire che la loro altra metà è davvero dispiaciuta, ma è più probabile che sia perché non sono più in grado di possederle, controllarle e usarle più. E se scarichi uno psicopatico e più tardi cerchi di recuperarli, è improbabile che abbia successo. La loro mancanza di empatia significa che non si prenderanno alcuna responsabilità per ciò che è andato storto nella relazione e si offriranno di cambiare andando avanti. Invece, molto probabilmente scaricheranno il risultato su di te o su chiunque altro tranne loro. Questo atteggiamento deriva dalla loro convinzione che, se ti senti ferito, allora è la tua responsabilità e il tuo problema. Tuttavia, se il loro prossimo partner romantico non è così stimolante, interessante e fruttuoso come speravano, potrebbero tornare a te pieno di scuse ingannevoli e con un nuovo significato nella tua relazione – insieme a promesse d’amore. Questo perché gli psicopatici tendono a vivere uno stile di vita parassitario, alimentando gli altri e assumendo più di quello che danno. Detto questo, gli psicopatici apprezzano le loro relazioni a modo loro. Soffrono dolore, sentono la solitudine, hanno desideri e provano tristezza se non ricevono affetto. Chiaramente uscire con uno psicopatico non è per tutti. Ma alcune persone possono vedere oltre i tratti negativi e accettare un partner psicopatico così come sono – in ultima analisi, avere maggiori possibilità di vedere la relazione ed avere successo.

Daniele Corbo

Bibliografia: The Conversation”The Scientific Signs You Are In a Relationship with a Psychopath.” NeuroscienceNews. NeuroscienceNews, 2 December 2018.

20 commenti Aggiungi il tuo

  1. Le perle di R. ha detto:

    Abbiamo un mondo zeppo di psicopatici 😩

    Piace a 1 persona

    1. eh si, altrimenti non esisterebbe Orme Svelate…

      Piace a 1 persona

      1. Maria ha detto:

        Quindi, grazie psicopatici 🙇

        Mi piace

      2. Mi sa che mi sono espresso male… intendevo dire che il fatto che noi esistiamo è la prova del disagio generale che la nostra società ha generato. Il nostro sogno sarebbe quello di vivere in un mondo dove non ci sia bisogno di noi.

        Piace a 1 persona

      3. Le perle di R. ha detto:

        Beh, penso ci siano anche altre problematiche che trattate, Daniele

        Mi piace

      4. Mi sono espresso male….mi riferivo a persone con disagio in generale. E comunque è vero, noi ci occupiamo anche di persone che hanno piccole fasi di criticità emotiva o semplicemente vivono momenti di solitudine. Buona giornata, cara

        Piace a 1 persona

      5. Le perle di R. ha detto:

        Buona giornata anche a te 😊

        Mi piace

  2. luisa zambrotta ha detto:

    Bell’articolo, un po’ inquietante

    Mi piace

    1. Grazie, ma andrebbe letto da tutti perché apre gli occhi rispetto alle relazioni patologiche!

      Piace a 1 persona

      1. luisa zambrotta ha detto:

        Tuttavia, ci sarà sempre chi non vuole vedere o chi spera di essere in grado di tenere sotto controllo la situazione

        Mi piace

      2. Assolutamente, ma almeno proviamo a fornire gli strumenti per riconoscere le possibili situazioni.

        Piace a 1 persona

      3. luisa zambrotta ha detto:

        Vero
        Buona serata, Daniele

        Mi piace

      4. Buona serata a te, un abbraccio

        Piace a 1 persona

  3. loredana ha detto:

    In un qualche modo, forse lo siamo un po’ tutti 🙂

    Mi piace

    1. In qualche modo, basta non esagerare…

      Piace a 1 persona

  4. Harley ha detto:

    Straordinario articolo.

    Mi piace

      1. Harley ha detto:

        E’ un piacere.

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.