La nostra attenzione è guidata dalla dimensione reale delle cose

Studies of perspective at Rat Trap (Manuela Illera)

Un segnale di stop in corrispondenza di un incrocio sembra essere più grande di una macchina parcheggiata dall’altra parte della strada. Il nostro cervello ci sta giocando brutti scherzi? I ricercatori della George Washington University hanno acquisito importanti informazioni su come il cervello umano elabora le informazioni e alloca l’attenzione. Il loro studio mostra che le persone prestano attenzione agli oggetti in base alle dimensioni del loro mondo reale, piuttosto che a come sono percepiti dall’occhio. Dal momento che una persona può prestare attenzione a una quantità limitata di informazioni alla volta, il nostro cervello utilizza la dimensione dell’oggetto per determinare quanta attenzione assegnare a quell’oggetto. Tuttavia, il modo in cui i nostri occhi percepiscono un oggetto può essere diverso dalle sue dimensioni reali, come ad esempio un’auto che appare grande quando è vicina e piccola quando è lontana. Questo studio ha dimostrato per la prima volta che il cervello regola l’attenzione in base alla nostra conoscenza della dimensione di un oggetto, non di come i nostri occhi lo vedono. I risultati potrebbero avere un impatto significativo su molte attività quotidiane, da un radiologo in cerca di tumori di varie dimensioni, a un agente di sicurezza aeroportuale incaricato di cercare le minacce nascoste nel bagaglio. Questo studio suggerisce che l’allocazione dell’attenzione può essere formata, il che potrebbe portare a miglioramenti ed efficienza nello svolgimento di tali compiti. Per determinare se il cervello umano assegna in modo differenziato l’attenzione a seconda delle dimensioni di un oggetto, il team di ricerca ha mostrato ai partecipanti diverse immagini di piccoli e grandi oggetti quotidiani come un tavolo di domino o di biliardo, ma li hanno presentati con una dimensione fissa identica. Il team ha misurato il tempo impiegato dai partecipanti per identificare gli obiettivi sonda che erano incorporati nelle immagini degli oggetti. I ricercatori hanno scoperto che le risposte erano più rapide rispetto a oggetti più piccoli di dimensioni reali rispetto a quelli più grandi, anche se lo spazio occupato da entrambi gli oggetti sull’occhio era lo stesso. Se gli oggetti sono di dimensioni identiche ai tuoi occhi, ma sai che uno di essi è più piccolo – come un domino vicino a un tavolo da biliardo molto lontano – dedicherai più attenzione all’elemento più piccolo. La tua conoscenza delle dimensioni dell’oggetto ha la priorità sulle sue dimensioni fisiche, regolando in tal modo quanta attenzione il tuo cervello assegna agli oggetti. I ricercatori hanno anche mostrato ai partecipanti le immagini degli oggetti di tutti i giorni su uno schermo e hanno chiesto loro di valutare la dimensione di ogni oggetto su una scala di da uno a sei, uno molto piccolo e sei molto grandi. I risultati hanno mostrato una correlazione diretta tra il modo in cui i partecipanti valutavano la dimensione di ciascun oggetto e quanto tempo impiegava loro per rispondere agli stimoli target all’interno dell’immagine. Le tue valutazioni personali determinano quanto sarai efficiente nell’osservare quell’oggetto. Se pensi che il biliardo sia davvero grande, allora la tua attenzione sarà meno focalizzata. I ricercatori sperano che queste scoperte aiuteranno i futuri ricercatori a prevedere quanto efficacemente le persone elaborino particolari oggetti mentre prestano attenzione al mondo che li circonda.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Attention scales according to inferred real-world object size” by Andrew J. Collegio, Joseph C. Nah, Paul S. Scotti & Sarah Shomstein in Nature Human Behavior. Published January 7 2019.

Un commento Aggiungi il tuo

  1. alessandria today ha detto:

    L’ha ribloggato su Alessandria today @ Pier Carlo Lava.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.