Schizofrenia e risposta immunitaria anormale

Una nuova ricerca della Johns Hopkins Medicine e del Sheppard Pratt Health System mostra che le persone coinvolte nello studio con schizofrenia hanno anche livelli più alti di anticorpi contro il virus Epstein-Barr (EBV), un virus dell’herpes che causa la mononucleosi infettiva, il cosiddetto mono.

Schizophrenia (Najimidin Azezi)

I ricercatori hanno proposto due spiegazioni per l’associazione di aumentate risposte immunitarie nei pazienti con schizofrenia e infezione da EBV: la schizofrenia potrebbe alterare il sistema immunitario di questi pazienti e renderli più suscettibili all’EBV, o l’infezione da EBV potrebbe aumentare il rischio di schizofrenia. I ricercatori erano interessati al ruolo di agenti infettivi come il virus Epstein-Barr nella schizofrenia e altri gravi disturbi psichiatrici, quindi hanno fatto questo studio per osservare le associazioni. Lo studio non è stato progettato per determinare la causa e l’effetto. La schizofrenia è un disturbo mentale in cui i pazienti hanno distorto il pensiero, la percezione, le emozioni, il linguaggio, il senso di sé e il comportamento. Secondo l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la schizofrenia colpisce più di 21 milioni di persone in tutto il mondo. Mentre la schizofrenia ha alcune associazioni genetiche, i geni che sono stati trovati fino ad oggi spiegano solo una parte del rischio di malattia. Le esposizioni ambientali, inclusi alcuni agenti infettivi, sono state identificate anche in studi precedenti come aumento del rischio di schizofrenia. L’EBV provoca inizialmente febbre e linfonodi ingrossati e viene comunemente trasmessa attraverso il contatto orale come i baci. Nei casi più gravi, può diffondersi al sistema nervoso centrale e causare infezioni persistenti. I ricercatori volevano vedere la relazione tra questa infezione da EBV e la schizofrenia. I ricercatori hanno condotto uno studio su 743 persone – 432 con una diagnosi di schizofrenia e 311 senza una storia di un disturbo psichiatrico come gruppo di controllo. Circa il 55% dei partecipanti erano uomini. I ricercatori hanno prima misurato i livelli di anticorpi contro i componenti di EBV confrontando i livelli di anticorpi in persone sane con quelli di persone che hanno la schizofrenia. Hanno osservato le probabilità di avere questi anticorpi nel 50 °, 75 ° e 90 ° percentile e hanno scoperto che le persone con schizofrenia avevano 1,7 a 2,3 volte più probabilità di avere livelli aumentati di alcuni anticorpi EBV rispetto a quelli senza schizofrenia. Quindi hanno misurato gli anticorpi ad altri virus correlati come varicella / varicella o herpes simplex tipo 1 / virus della febbre fredda e non hanno trovato un aumento di anticorpi contro questi virus nelle persone con schizofrenia. Questi risultati suggeriscono che solo l’EBV era associato ad un aumentato rischio di schizofrenia. Successivamente, i ricercatori hanno sequenziato una parte del DNA dei partecipanti per determinare il loro rischio genetico per la schizofrenia. I risultati dell’analisi hanno mostrato che le persone che avevano entrambe le prove di un aumento del rischio genetico per la schizofrenia e un aumento dei livelli di anticorpi verso EBV avevano una probabilità più che otto volte superiore di essere nel gruppo schizofrenia rispetto ai controlli. Circa il 10% degli individui con schizofrenia aveva un aumento dei livelli di entrambi gli anticorpi e del rischio genetico rispetto a poco più dell’1% dei controlli. Hanno scoperto che gli individui con schizofrenia avevano una risposta insolita al virus di Epstein-Barr. Questo ha indicato che la prevenzione e il trattamento del virus Epstein-Barr potrebbe rappresentare un approccio per la prevenzione e il trattamento di gravi disturbi psichiatrici come la schizofrenia. Attualmente, non sono disponibili trattamenti per EBV approvati dalla Food and Drug Administration, ma un numero di composti che possono prevenire o trattare la replicazione del virus sono sotto inchiesta. I ricercatori hanno considerato lo sviluppo di questi approcci un’alta priorità in modo che le persone con schizofrenia o altri disturbi associati alla suscettibilità all’EBV potessero usarli. Nel frattempo, i ricercatori raccomandano di prevenire la trasmissione dell’EBV attraverso buone pratiche igieniche come il lavaggio delle mani e l’evitare il contatto orale, come i baci, con persone infette.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Schizophrenia is Associated With an Aberrant Immune Response to Epstein–Barr Virus” by Faith Dickerson, Lorraine Jones-Brando, Glen Ford, Giulio Genovese, Cassie Stallings, Andrea Origoni, Colm O’Dushlaine, Emily Katsafanas, Kevin Sweeney, Sunil Khushalani, and Robert Yolken in Schizophrenia Bulletin. Published November 20 2018.

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. alessandria today ha detto:

    L’ha ribloggato su Alessandria today @ Pier Carlo Lava.

    Mi piace

  2. Antonella Lallo ha detto:

    L’ha ribloggato su Antonella Lallo.

    Mi piace

  3. Eric ha detto:

    Hello,
    Let’s take a quick trip to Tomorrow-land.
    I’m not talking about a theme park, I’m talking about your business’s future…
    Don’t worry, we won’t even need a crystal ball.
    Just imagine…
    … a future where the money you invest in driving traffic to your ormesvelate.com site pays off with tons of calls from qualified leads.
    And the difference between what you experienced in the past is staggering – you’re seeing 10X, 20X, 50X, even up to a 100X more leads coming from your ormesvelate.com website. Leads that are already engaged with what you have to offer and are ready to learn more and even open their wallets.
    Seeing all this taking place in your business, you think back:
    “What did I do only a short time ago that made such a huge difference?”
    And then it hits you:
    You took advantage of a free 14 day Test Drive of TalkWithCustomer.
    You installed TalkWithCustomer on your website – it was a snap.
    And practically overnight customers started engaging more regularly and calling your business. Like this:
    ”EMA has been looking for ways to reach out to an audience. TalkWithCustomer so far is the most direct call of action. It has produced above average closing ratios and we are thrilled. Thank you for providing a real and effective tool to generate REAL leads.” – Pat MontesDeOca
    Since you installed TalkWithCustomer it’s been great.
    It’s fun to dream, but this isn’t just a dream. It could be your very real tomorrow.
    All you have to do is CLICK HERE http://www.talkwithcustomer.com to sign up to try TalkWithCustomer today.
    Not tomorrow. Today.
    Because there’s no better time than now to make your business work the way you’ve always wanted.
    Sincerely,
    Eric
    PS: Remember, there’s absolutely NO risk to you – if you’re 100% satisfied after the 14 days pass, there’s no obligation. And even ONE more lead-turned-into-customer could be worth hundreds, even thousands to you over their lifetime. Don’t let the moment pass you by. CLICK HERE http://www.talkwithcustomer.com to sign up for this free test drive now.
    If you’d like to unsubscribe click here. http://liveserveronline.com/talkwithcustomer.aspx?d=ormesvelate.com

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.