La dopamina modula le esperienze di ricompensa suscitate dalla musica

Un nuovo studio pubblicato negli Atti della National Academy of Science (PNAS) , rivela un nesso causale tra la dopamina e le risposte alla ricompensa nell’uomo durante l’ascolto della musica.

Music Angel (Rick Shorten)

Lo studio è stato condotto da ricercatori del Cognition and Brain Plasticity Group dell’Università di Barcellona e del Bellvitge Biomedical Research Institute del Bellvitge Biomedical Research Institute (UB-IDIBELL), del gruppo Human Neuropsychopharmacology e dei gruppi di modellizzazione e simulazione PKPD presso la ricerca biomedica Istituto di Hospital de la Santa Creu i Sant Pau e Universitat Autònoma de Barcelona e Montreal Neurological Institute della McGill University. I ricercatori hanno manipolato farmacologicamente la trasmissione dopaminergica di ventisette partecipanti mentre ascoltavano la musica e hanno mostrato per la prima volta un nesso causale tra dopamina e piacere e motivazione musicale. Mentre il precursore della dopamina levodopa ha aumentato l’esperienza edonistica e le risposte motivazionali, come la volontà di acquistare una canzone, l’antagonista della dopamina risperidone ha portato ad una riduzione di entrambi. Questi risultati gettano una nuova luce sulla neurobiologia e sulla neurochimica alla base delle risposte alla ricompensa, contribuendo a un dibattito aperto sui piaceri umani. Gli esseri umani di solito prendono parte a esperienze piacevoli come ascoltare musica, cantare o suonare. Capire come il cervello traduce una sequenza di suoni, come la musica, in una piacevole esperienza gratificante è quindi una sfida. In questo studio, i ricercatori hanno analizzato se la dopamina, un neurotrasmettitore che gioca un ruolo importante nella regolazione di esperienze piacevoli e la motivazione a comportarsi in determinati modi, ha una funzione diretta nell’esperienza positiva indotta dalla musica. Per rispondere a questa domanda, gli autori hanno manipolato la disponibilità sinaptica dopaminergica per i recettori neuronali dei partecipanti. Nelle tre diverse sessioni, separate da almeno una settimana, gli esperti hanno somministrato per via orale a ciascun partecipante un precursore della dopamina (levodopa, che aumenta la disponibilità dopaminergica), un antagonista della dopamina (risperidone, per ridurre la segnalazione dopaminergica) e il placebo (lattosio; un controllo). I ricercatori hanno predetto che se la dopamina gioca un ruolo causale nella ricompensa evocata dalla musica. Questo articolo getta nuova luce sul ruolo del sistema dopaminergico umano in termini di ricompense astratte. Inoltre questi risultati sfidano le prove precedenti condotte su modelli animali, in cui le manipolazioni dopaminergiche hanno mostrato un chiaro ruolo della dopamina nella motivazione e nell’apprendimento, ma una funzione controverso nella regolazione delle risposte edoniche in ricompense primarie come il cibo. Il ricercatore conclude che questi risultati dimostrano che la trasmissione dopaminergica nell’uomo può svolgere ruoli diversi da quelli proposti nell’elaborazione affettiva, in particolare nelle attività cognitive astratte come l’ascolto della musica. Gli autori misurano indirettamente i cambiamenti nel piacere e nella ricompensa usando l’attività elettrodermica, che è una tecnica molto sensibile per valutare i cambiamenti emotivi (in questo caso, l’impatto edonistico della musica). In ogni sessione, i partecipanti hanno ascoltato le loro canzoni preferite oltre ad altri dieci singoli (i cantanti e i gruppi scelti erano Alejandro Sanz, Amaia Montero, Antonio Orozco, Auryn, Birdy, Katy Perry, Maldita Nerea, Melendi, One Direction e Taylor Swift). L’obiettivo era per loro di valutare l’esperienza in modo soggettivo (valutazioni in tempo reale e valutazione generale del piacere per ogni canzone). Inoltre, le risposte motivazionali sono state misurate chiedendo ai partecipanti quanta parte del loro denaro avrebbero pagato per ogni canzone. Per controllare l’implicazione dei processi gratificanti in condizioni non musicali. Nel complesso, i risultati hanno chiaramente rivelato che gli interventi farmacologici modulavano le risposte alla ricompensa suscitate dalla musica. Risperidone, in contrasto con la levodopa, compromette la capacità dei partecipanti di provare brividi, che è considerata una manifestazione fisica del picco dell’esperienza di piacere all’ascolto della musica. Come osservato nei cambiamenti nell’attività elettrodermica, le valutazioni dei partecipanti sulla risposta emotiva erano più alte sotto la levodopa e più basse sotto risperidone, valutazioni che erano anche confrontate con la somministrazione di placebo. Questi risultati sono paralleli a quelli osservati quando si usa il denaro come ricompensa, essendo l’aumento dell’eccitazione emotiva più grande sotto la levodopa e inferiore sotto risperidone. Infine, i partecipanti erano disposti a spendere di più sotto la levodopa rispetto a risperidone. Questo studio mostra per la prima volta un ruolo causale della dopamina nel piacere e nella motivazione musicale: godersi un brano musicale, trarne piacere, ascoltarlo di nuovo ed essere disposto a spendere soldi per questo … dipende tutto dalla dopamina rilasciata.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Dopamine modulates the reward experiences elicited by music” by Laura Ferreri, Ernest Mas-Herrero, Robert J. Zatorre, Pablo Ripollés, Alba Gomez-Andres, Helena Alicart, Guillem Olivé, Josep Marco-Pallarés, Rosa M. Antonijoan, Marta Valle, Jordi Riba, and Antoni Rodriguez-Fornells in PNAS. Published January 22 2019.

6 commenti Aggiungi il tuo

  1. alessandria today ha detto:

    L’ha ribloggato su Alessandria today @ Pier Carlo Lava.

    Mi piace

  2. beatrice841129783 ha detto:

    J’ai pris plaisir à lire bonet doux weekend amicalement

    Mi piace

  3. Antonella Lallo ha detto:

    L’ha ribloggato su Antonella Lallo.

    Mi piace

  4. Nasuko ha detto:

    Yes!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.