Alcuni integratori per il body building causano danni al cervello

Le persone che assumono l’integratore proteico L-norvalina dovrebbero essere consapevoli del suo potenziale danno, dicono gli scienziati.

Body builder (Andrzej Zujewicz)

La L-norvalina è un ingrediente ampiamente usato negli integratori per il body building ed è promosso come un composto in grado di potenziare gli allenamenti e favorire il recupero. Composti simili sono stati collegati a malattie neurodegenerative e uno studio su cellule umane, da parte di scienziati dell’Università di Sydney, suggerisce che la L-norvalina possa anche causare danni alle cellule cerebrali. Lo studio, pubblicato su Toxicology in Vitro, ha dimostrato che anche a concentrazioni relativamente basse l’aminoacido L-norvalina potrebbe rendere le cellule insalubri e infine ucciderle. Le proteine nella nostra dieta contengono aminoacidi che vengono rilasciati nel nostro intestino e quindi utilizzati dai nostri corpi per costruire nuove proteine. La L-norvalina è una delle centinaia di aminoacidi che normalmente non vengono usati per produrre proteine nell’uomo. Negli ultimi anni la popolarità degli integratori alimentari per migliorare la forza e le prestazioni muscolari ha fatto sì che molti ora contengano molti aminoacidi insoliti che possono causare danni. Il più alto consumo di aminoacidi è tra gli atleti e i bodybuilder. I requisiti proteici sono più elevati negli individui molto attivi e le proteine sono considerate in grado di migliorare e aumentare le prestazioni. La richiesta di amminoacidi negli integratori è aumentata, ma oltre ai normali amminoacidi per la formazione di proteine sono stati presi altri aminoacidi “non proteici”. Alcuni amminoacidi non proteici sono tossici perché possono imitare gli aminoacidi proteici e ingannare il corpo nel produrre proteine difettose; una proprietà usata da alcune piante per uccidere i predatori. Alcune piante possono persino rilasciare amminoacidi non proteici nel terreno per uccidere altre piante in modo che possano avere accesso a tutti i nutrienti. La guerra chimica tra le piante è un fenomeno ben noto. Poiché ci sono prove che la L-norvalina ha attività antimicrobica ed erbicida abbiamo esaminato la sua tossicità nelle cellule umane. Questo è il primo studio che studia la tossicità della L-norvalina nelle cellule umane, in particolare testando il suo effetto sulla salute delle cellule cerebrali derivanti dalla sua capacità di imitare gli aminoacidi proteici. La L-norvalina, mentre inizialmente poteva consentire alle cellule di produrre più energia, dopo un po’ il meccanismo della cellula che genera l’energia è danneggiato. Le persone stanno prendendo integratori come questo senza sapere davvero molto su quali potrebbero essere le conseguenze a lungo termine.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Cytotoxicity and mitochondrial dysfunction caused by the dietary supplement l-norvaline” by Kate Samardzic, and Kenneth J. Rodgers in Toxicology in Vitro. Published February 72019.

15 commenti Aggiungi il tuo

  1. Anonimo ha detto:

    buongiorno!

    "Mi piace"

  2. Anonimo ha detto:

    buongiorno

    "Mi piace"

  3. Nasuko ha detto:

    Oooooops!!

    Piace a 1 persona

  4. Evaporata ha detto:

    Frequentando palestre e palestrati posso testimoniare che in alcune persone cambia addirittura il carattere.

    Piace a 1 persona

    1. È normale, cambiano i livelli ormonali e quindi il carattere si modifica completamente

      "Mi piace"

      1. Evaporata ha detto:

        Diventano cattivi e aggressivi.

        "Mi piace"

      1. Morgana✈💖🌎 ha detto:

        Ciao Daniele! non ho espresso giudizi per ovvie ragioni personali ( ex palestrati totalmente privi di intelletto🤐😬) a parte questo, è sempre un piacere leggere i tuoi articoli!!

        "Mi piace"

      2. Ciao Morgana, avevo intuito le ragioni personali… grazie, mi imbarazzi con tutti questi complimenti!😉😊

        Piace a 1 persona

  5. Child Of God ha detto:

    Scusa, quando gli articoli Sono molto lunghi e’ molto difficult per me seguire Il post.

    "Mi piace"

    1. Mi dispiace, ma alcuni temi meritano un giusto approfondimento

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.