Perdita dell’udito e il maggior rischio di declino cognitivo

L’indebolimento dell’udito è una conseguenza comune dell’avanzare dell’età. Quasi tre quarti delle persone negli Stati Uniti adulti di età pari o superiore a 70 anni soffrono di un certo grado di perdita dell’udito.

Old lady (Silviya Shoseva)

Una domanda senza risposta è stata in che misura il deficit uditivo si interseca e influenza il declino cognitivo legato all’età. In un nuovo studio, i ricercatori della School of Medicine della University of California di San Diego riferiscono che l’indebolimento dell’udito è associato a un declino cognitivo accelerato con l’età, sebbene l’impatto della lieve perdita uditiva possa essere attenuato dall’istruzione superiore. I risultati pubblicati nel Journal of Gerontology: Series A Medical Sciences, sono stati ricavati monitorando 1.164 partecipanti (età media 73,5 anni, 64% donne). Tutti avevano subito valutazioni per aver sentito l’acutezza e la funzione cognitiva tra gli anni dal 1992 al 1996 e hanno avuto fino a cinque valutazioni cognitive successive a intervalli di circa quattro anni. Nessuno ha usato un apparecchio acustico. I ricercatori hanno scoperto che quasi la metà dei partecipanti presentava un lieve deficit uditivo, con il 16,8% che soffriva di perdita dell’udito da moderata a grave. Quelli con problemi di udito più gravi hanno mostrato prestazioni peggiori durante la visita iniziale su una coppia di test di valutazione cognitiva comunemente utilizzati: il Mini-Mental State Exam (MMSE) e il Trail-Making Test, Parte B. La perdita uditiva è stata associata a un declino maggiore prestazioni su questi test nel tempo, sia per quelli con problemi di udito lieve che per quelli con problemi di udito più gravi. Tuttavia, l’associazione di lieve disabilità uditiva con tasso di declino cognitivo è stata modificata dall’educazione. Un lieve deficit uditivo è stato associato a un declino più marcato tra i partecipanti allo studio senza un’educazione universitaria, ma non tra quelli con un’istruzione superiore. I deficit uditivi da moderati a severi erano associati a un declino MMSE più pronunciato indipendentemente dal livello di istruzione. Ritengono che l’istruzione superiore possa fornire una riserva cognitiva sufficiente per contrastare gli effetti della perdita lieve dell’udito, ma non abbastanza per superare gli effetti di una compromissione uditiva più grave. Il grado di impegno sociale non ha influito sull’associazione tra deficit uditivo e declino cognitivo. Questa è stata una scoperta in qualche modo inaspettata. Altri hanno postulato che i deficit cognitivi legati alla perdita dell’udito possono derivare dall’isolamento sociale, ma in questo studio, i partecipanti che avevano problemi di udito erano socialmente impegnati come quelli senza perdita uditiva. I risultati, hanno affermato gli autori, sottolineano la necessità per i medici di essere consapevoli che i pazienti anziani con problemi di udito sono a maggior rischio di declino cognitivo. Hanno anche sottolineato l’importanza di prevenire la perdita dell’udito a tutte le età, dal momento che raramente la perdita dell’udito è reversibile. Un modo importante per proteggere l’udito, hanno detto, è quello di ridurre al minimo l’esposizione al rumore forte poiché questo è il più grande fattore di rischio modificabile per la perdita dell’udito.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Hearing impairment and cognitive decline in older, community-dwelling adults” by Ali A Alattar, BS; Jaclyn Bergstrom, MS; Gail A Laughlin, PhD; Donna Kritz-Silverstein, PhD; Erin L Richard, MPH; Emilie T Reas, PhD; Jeffrey P Harris, MD, PhD; Elizabeth Barrett-Connor, MD; and Linda K McEvoy, PhD in Journal of Gerontology: Medical Sciences. Published February 12 2019.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.