Basta ricordare il caffè per stimolare il nostro cervello

Solo guardare qualcosa che ci ricorda il caffè può far sì che le nostre menti diventino più vigili e attente. Il caffè è una delle bevande più popolari e si conosce molto dei suoi effetti fisici. Molto meno si sa del suo significato psicologico – in altre parole, anche il fatto di vederne dei ricordi può influenzare il modo in cui pensiamo. Lo studio, pubblicato sulla rivista Consciousness and Cognition , osserva un effetto chiamato innesco, attraverso il quale l’esposizione a segnali anche sottili può influenzare i nostri pensieri e comportamenti. Le persone spesso incontrano spunti legati al caffè, o pensano al caffè, senza ingerirlo. Volevano vedere se esistesse un’associazione tra il caffè e l’eccitazione in modo tale che semplicemente esponendo le persone a spunti relativi al caffè, la loro eccitazione fisiologica aumenterebbe, come sarebbe successo se avessero bevuto il caffè. L’eccitamento in psicologia si riferisce al modo in cui specifiche aree del cervello vengono attivate in uno stato di essere vigili, svegli e attenti. Può essere innescato da una serie di cose, incluse le nostre emozioni, i neurotrasmettitori nel cervello o le bevande contenenti caffeina che consumiamo. In questo caso, i ricercatori volevano esplorare come il semplice essere esposti a cose che ci ricordano il caffè possano avere un effetto sull’eccitazione. Attraverso quattro studi separati e utilizzando un mix di partecipanti provenienti da culture occidentali e orientali, hanno confrontato gli indizi relativi al caffè e al tè. Hanno scoperto che i partecipanti esposti a stimoli correlati al caffè percepivano il tempo come più breve e pensato in termini più concreti e precisi. Le persone che sperimentano l’eccitazione fisiologica – di nuovo, in questo caso come risultato dell’innescare e non bere il caffè stesso – vedono il mondo in termini più specifici e dettagliati. Questo ha una serie di implicazioni su come le persone elaborano le informazioni e prendono decisioni e decisioni. Tuttavia, l’effetto non era così forte tra i partecipanti che sono cresciuti nelle culture orientali. I ricercatori ipotizzano che l’associazione tra caffè ed eccitazione non sia così forte nelle culture meno dominate dal caffè. In Nord America, esiste questa immagine di un dirigente prototipo che si sta dirigendo verso un incontro importante con un triplo espresso in mano. C’è questa connessione tra bere caffeina ed eccitazione che potrebbero non esistere in altre culture. Le ricerche precedenti hanno esaminato l’effetto di altre associazioni innescate. Uno studio ha rilevato in particolare che il solo guardare il logo di McDonald’s può ridurre la nostra capacità di rallentare e assaporare esperienze piacevoli nella vita. La ricerca potrebbe essere di interesse per una migliore comprensione di una serie di comportamenti relativi ai consumatori e per i marketer nel considerare le posizioni dei negozi al dettaglio. I prossimi passi per la ricerca riguarderanno le associazioni che le persone hanno per cibi e bevande diversi. Pensare solo a bevande energetiche o vino rosso, ad esempio, potrebbe avere effetti molto diversi sull’eccitazione.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Coffee cues elevate arousal and reduce level of construal” Eugene Y.Chan, and Sam J.Maglio. Consciousness and Cognition Volume 70, April 2019, Pages 57-69

Immagine: The Coffee Lover (Katelyn Ngo)

18 commenti Aggiungi il tuo

  1. Le perle di R. ha detto:

    Non vale per coloro che non hanno l’abitudine di berlo anche se provengono da culture abituate a considerarlo tale?

    Mi piace

    1. Domanda intelligente… Se per la persona il caffè è un eccitante, vale anche per lei anche se non lo beve abitualmente

      Mi piace

      1. Le perle di R. ha detto:

        Quindi dipende tutto da una considerazione personale, più che scientifica.

        Mi piace

      2. No, il cervello reagisce a stimoli che conosce. Se non sai che una pistola ti può uccidere non ti susciterà paura…

        Piace a 1 persona

  2. silviacavalieri ha detto:

    Una specie di effetto placebo?

    Mi piace

    1. Non proprio, è l’effetto reale del ricordo dell’eccitazione dovuta al caffè

      Piace a 1 persona

  3. vincenza63 ha detto:

    Nel mio piccolo confermo.
    Profumi e immagini funzionano.
    Ciao, Daniele ❤

    Mi piace

    1. Ciao Vincenza! Spero che tu possa trascorre una domenica serena💖

      Mi piace

      1. vincenza63 ha detto:

        Insomma… A letto con dolori.
        Oggi, grazie a Dio, ho fatto commissioni e un giro tranquilla.
        Ciao, Daniele
        💕

        Mi piace

      2. Ciao Vincenza! fai bene a godere dei giorni buoni provando a mettere da parte i dolori… 💖😘

        Mi piace

      3. vincenza63 ha detto:

        💕💕💕

        Mi piace

      4. vincenza63 ha detto:

        La tua domenica com’ è andata?

        Mi piace

      5. Bene, la pioggia mi ha invitato a stare a casa e mi sono goduto il calore della mia famiglia

        Mi piace

      6. vincenza63 ha detto:

        Bene! Spero tu abbia una bella e affettuosa famiglia 😊

        Mi piace

      7. Grazie, si è stupenda! ☺️ Spero sia lo stesso anche per te…

        Mi piace

      8. vincenza63 ha detto:

        Quello che ho è bello. Con tutte le contraddizioni e gli scontri è nel sangue 😊😊😊

        Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.