Il benessere mentale prevede l’attività fisica a mezza età

Uomini e donne con alto benessere mentale all’età di 42 anni saranno più attivi fisicamente all’età di 50 anni rispetto a quelli che avevano ottenuto punteggi inferiori nel benessere mentale a 42 anni. Diverse attività di esercizio sono legate alle diverse dimensioni dell’essere nella mezza età. Il benessere mentale è stato studiato attraverso tre dimensioni: il benessere emotivo, psicologico e sociale. Il benessere emotivo indica la soddisfazione generale della vita e la tendenza ad avere sentimenti positivi. Il benessere psicologico si riferisce alle esperienze di crescita personale e allo scopo della vita. Il benessere sociale racconta le relazioni con le altre persone e la comunità. È stata una sorpresa che l’attività fisica nel tempo libero non preveda il benessere mentale successivo o la salute soggettiva, ma il benessere mentale ha predetto l’attività fisica. Sembra che il benessere mentale sia una risorsa importante per mantenere uno stile di vita fisicamente attivo nella mezza età. Indagini su varie attività fisiche del tempo libero hanno rivelato che diverse attività sono associate alle dimensioni del benessere in uomini e donne di 50 anni. Camminare era legato al benessere emotivo, al contesto naturale, al benessere sociale e all’allenamento di resistenza alla salute soggettiva. Sebbene l’esercizio non preveda il benessere mentale successivo o la salute soggettiva in questo studio, l’esercizio è importante per il benessere e la salute mentale. Queste associazioni furono trovate sia tra uomini che nelle donne, ma in aggiunta, il passeggiare nella natura era legato sia al benessere emotivo che alla salute soggettiva, ma solo tra gli uomini. È possibile che vagare nella natura significhi cose diverse per uomini e donne. Ad esempio, è correlato con la frequenza di esercizio vigoroso solo tra gli uomini. Sono stati utilizzati i dati raccolti a 42 e 50 anni da questionari e interviste per lo studio longitudinale di Jyväskylä sulla personalità e lo sviluppo sociale (JYLS) (n = 303).

Daniele Corbo

Bibliografia: “Cross-Sectional and Longitudinal Associations between Leisure Time Physical Activity, Mental Well-Being and Subjective Health in Middle Adulthood”. Tiia Kekäläinen, Alexandra M. Freund, Sarianna Sipilä, Katja Kokko. Applied Research in Quality of Life.

Immagine: Couple Walking (James Coates)

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. luisa zambrotta ha detto:

    Mi rassicura un po’.
    Un abbraccio

    Mi piace

    1. Mi fa piacere☺️ un abbraccio forte a te

      Piace a 1 persona

  2. Maria ha detto:

    Interessante, oltre che essere una bella notizia! Noi esseri umani siamo un po’ come dei macchinari: se stiamo fermi, ci guastiamo; abbiamo bisogno di muoverci sempre.

    Mi piace

  3. Le perle di R. ha detto:

    Credo che l’articolo l’hai ripetuto due volte per errore.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.