L’emicrania aumenta il rischio di complicanze durante la gravidanza e il parto

Nonostante il fatto che molte donne che soffrono di emicrania scoprano che il numero e la gravità di questi forti mal di testa diminuiscono durante la gravidanza, le emicranie sono ora collegate a pressione sanguigna elevata, aborti, taglio cesareo, nascite pretermine e bambini con basso peso alla nascita. Ciò è documentato da un ampio studio basato sui registri recentemente pubblicato sulla rivista scientifica Headache e condotto presso il Dipartimento di epidemiologia clinica dell’Università di Aarhus e dell’ospedale universitario di Aarhus, in Danimarca. Lo studio mostra che le donne in gravidanza con emicrania hanno più spesso complicazioni in relazione alla gravidanza e al parto rispetto alle donne che non soffrono di emicrania. I neonati le cui madri hanno sofferto di emicrania durante la gravidanza hanno anche un aumentato rischio di complicanze come difficoltà respiratorie e convulsioni febbrili. I ricercatori dietro lo studio hanno utilizzato i registri sanitari danesi per identificare più di 22.000 donne in gravidanza con emicrania che erano in contatto con un ospedale a causa della loro emicrania o avevano ricevuto almeno due prescrizioni per i farmaci per l’emicrania. Il gruppo è stato confrontato con un gruppo circa dieci volte più grande di donne in gravidanza senza emicrania nota. Una scoperta nello studio è che il rischio di taglio cesareo è tra il 15-25% in più per le donne in gravidanza con emicrania rispetto alle donne in gravidanza senza emicrania. Circa il venti per cento di tutte le nascite in Danimarca è per taglio cesareo. I ricercatori hanno anche usato gli stessi dati per dedurre che i farmaci per l’emicrania prevengono probabilmente alcune delle complicazioni. Tuttavia, i risultati devono essere interpretati con cautela. Lo studio non è stato progettato specificamente per esaminare questo aspetto. Tuttavia, mostra che il rischio di complicanze è generalmente inferiore per le donne in gravidanza con emicrania che hanno assunto farmaci rispetto alle donne in gravidanza con emicrania che non sono state trattate. Ciò indica anche che i farmaci per l’emicrania non sono la causa delle complicanze, ma piuttosto l’emicrania stessa. Questa è una conoscenza importante per le donne in gravidanza con emicrania. Le emicranie sono relativamente comuni e colpiscono il doppio delle donne rispetto agli uomini. La vera causa rimane sconosciuta, ma ricerche precedenti suggeriscono che l’emicrania può essere innescata da stress, affaticamento o cambiamenti ormonali come la gravidanza. Paradossalmente, le donne in età fertile sono particolarmente colpite dall’emicrania. Sebbene l’esperienza dimostri che l’emicrania diventa più mite durante la gravidanza, questo studio sottolinea che il servizio sanitario dovrebbe essere particolarmente consapevole delle consegueze nelle donne in gravidanza con emicrania. Lo studio è uno studio di coorte su base nazionale, basato sulla popolazione, basato su 22.841 donne in gravidanza con emicrania e 228.324 donne in gravidanza senza emicrania identificate tra il 2005 e il 2012.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Pregnancy, Birth, Neonatal, and Postnatal Neurological Outcomes After Pregnancy With Migraine”. Nils Skajaa BSc, Szimonetta K. Szépligeti MSc, Fei Xue MD, PhD, Henrik Toft Sørensen MD, PhD, DMSc, Vera Ehrenstein MPH, DSc, Osa Eisele MD, MPH, Kasper Adelborg MD, PhD. Headache.

Immagine: Pregnancy Hopes and Fears (Sister Zozo)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.