I disturbi dell’umore e della personalità sono spesso mal compresi

Con ogni nuova versione del manuale ampiamente usato di disturbi mentali, aumenta il numero di condizioni di salute mentale. L’ultima versione (DSM-5) elenca circa 300 disturbi. Per complicare le cose, molti condividono caratteristiche comuni, come la depressione e l’ansia. Il manuale è una guida utile per medici e ricercatori, ma fare una diagnosi non è una scienza precisa. Quindi, se gli “esperti” stanno ancora discutendo di cosa si tratta quando si tratta di categorizzare i disturbi, non sorprendono le idee sbagliate abbondanti nella comunità su determinate condizioni di salute mentale. Impariamo le condizioni di salute mentale in diversi modi. O conosciamo qualcuno che l’ha sperimentato, l’abbiamo sperimentato noi stessi, letto su di esso o visto qualcosa in TV. I film e le serie TV spesso descrivono le persone con malattie mentali pericolose, spaventose e imprevedibili. Le rappresentazioni più popolari sono di personaggi con personalità multiple, disturbi della personalità, schizofrenia e disturbo bipolare. Sebbene i media siano un’importante fonte di informazioni sulle malattie mentali, possono informare male il pubblico se riportati in modo impreciso, promuovendo lo stigma e perpetuando i miti. E la ricerca mostra immagini negative di malattie mentali nei media (immaginarie e non immaginarie) che danno come risultato credenze negative e inesatte sulla malattia mentale. “Disturbo della personalità multipla” o “disturbo della doppia personalità” sono termini colloquiali per disturbo dissociativo dell’identità. Nonostante sia colloquialmente definito un disturbo della personalità, in realtà è un disturbo dissociativo. Un disturbo di personalità è un modo di pensare, sentire e comportarsi a lungo termine che si discosta dalle aspettative della cultura. Invece nel disturbo dissociativo dell’identità, almeno due personalità alternative prendono regolarmente il controllo del comportamento dell’individuo. L’individuo di solito non è in grado di ricordare cosa è successo quando subentra un alter: ci sono delle lacune notevoli nella sua memoria, che possono essere estremamente angoscianti. La popolare serie TV “The United States of Tara” in realtà fa un ottimo lavoro nel rappresentare il disturbo dissociativo dell’identità. Il personaggio principale ha una serie di alter e sperimenta lacune ricorrenti nella sua memoria. Mentre era considerato raro, si stima che il disturbo dissociativo dell’identità colpisca l’1% della popolazione generale ed è tipicamente correlato al trauma precoce (come l’abuso infantile). Le persone comunemente confondono il disturbo dissociativo dell’identità con la schizofrenia. A differenza della schizofrenia, l’individuo non sta immaginando voci esterne o sperimentando allucinazioni visive: una personalità letteralmente “controlla” e un’altra appare al loro posto. Il disturbo borderline di personalità è spesso frainteso. Le persone con questa condizione sono spesso descritte come manipolative, distruttive e violente. In realtà, questi comportamenti sono guidati dal dolore emotivo: la persona non ha mai imparato a chiedere in modo efficace ciò di cui ha bisogno o che desidera. Si presume spesso anche che “borderline” significhi che la persona ha quasi un disturbo di personalità. Il termine “borderline” qui crea un po ‘di confusione. Introdotto per la prima volta negli Stati Uniti nel 1938, il termine fu usato dagli psichiatri per descrivere i pazienti che si pensava fossero al “confine” tra le diagnosi (principalmente psicosi e nevrosi). Il termine “borderline” è rimasto bloccato nella diagnosi, ma ora c’è una comprensione molto migliore delle cause, dei sintomi e del trattamento. Quelli con disturbo borderline di personalità hanno difficoltà a regolare le proprie emozioni. Ciò contribuisce a scoppi di rabbia, ansia e depressione e relazioni piene di difficoltà. È anche comunemente associato a un trauma (come l’abuso o l’abbandono dell’infanzia). Molte azioni di una persona con un disturbo borderline di personalità (come autolesionismo e overdose) vengono fatte per disperazione nel tentativo di gestire emozioni difficili e intense. Mentre il disturbo borderline di personalità e il disturbo bipolare possono sembrare simili (problemi di umore, comportamento impulsivo e pensiero suicida), ci sono diverse differenze chiave. Il disturbo bipolare è caratterizzato da sbalzi d’umore estremi – da bassi gravi (depressione) a periodi di alta attività, energia ed euforia. I diversi stati dell’umore possono sembrare un cambiamento di personalità, ma un ritorno al “solito sé” si verifica quando l’umore si stabilizza. Mentre la depressione fa parte del disturbo borderline di personalità e del disturbo bipolare, quelli con disturbo bipolare sperimentano significativi sbalzi d’umore “up”. Questo è noto come mania nel disturbo bipolare I e ipomania (mania meno intensa) nel disturbo bipolare II. Gli episodi di umore bipolare durano più a lungo (quattro giorni o più per gli “alti” e due settimane o più per “i bassi”), con periodi di benessere intermedi e hanno meno probabilità di essere innescati da eventi esterni. Tutti abbiamo alti e bassi, ma il disturbo bipolare è molto più di quello con episodi di umore estremi e ricorrenti che non solo sono angoscianti ma hanno un impatto significativo a lungo termine su aree chiave della vita di una persona. Però con il giusto trattamento, una buona qualità della vita è del tutto possibile nonostante i sintomi in corso. La schizofrenia, che significa “mente divisa” in greco, è spesso confusa con il disturbo dissociativo dell’identità. Tuttavia, la “divisione” si riferisce non a più personalità, ma a una “divisione” dalla realtà. Le persone con schizofrenia possono avere difficoltà a discernere se le loro percezioni, pensieri ed emozioni sono basate sulla realtà o no. Sentire le voci (allucinazioni uditive) è un sintomo comune, insieme a vedere, annusare, sentire o assaggiare cose che gli altri non possono. Sono comuni anche credenze insolite (delusioni), incluse alcune che non possono essere vere (come la convinzione di avere poteri speciali). Lo stesso vale per il pensiero disordinato, in cui la persona salta da un argomento all’altro a caso o fa strane associazioni con cose che non hanno senso. Possono anche esibire comportamenti bizzarri tra cui esplosioni socialmente inadeguate o indossare abiti strani che non sono appropriati alle circostanze. Altri sintomi della schizofrenia assomigliano molto alla depressione, come l’incapacità di provare piacere, astinenza sociale e scarsa motivazione. I sintomi depressivi sono presenti anche nella schizofrenia, ma sono leggermente diversi in quanto l’emozione diminuisce del tutto, piuttosto che un umore depresso in sé. A differenza delle condizioni fisiche, non abbiamo un test biologico in grado di dirci magicamente con quale condizione mentale abbiamo a che fare. I professionisti della salute mentale sono addestrati con cura per osservare i modelli dei sintomi: la giusta diagnosi guida il trattamento appropriato. Ad esempio, il trattamento di prima linea della schizofrenia e del disturbo bipolare si concentra spesso sui farmaci. Mentre il disturbo dissociativo di identità e i disturbi borderline di personalità sono trattati principalmente con terapia psicologica. Le condizioni di salute mentale sono gravi, sia che si tratti di disturbi della personalità, dell’umore o di una via di mezzo. Sono necessarie una migliore comprensione e una rappresentazione equilibrata di queste condizioni per spostare gli stigmi e le idee sbagliate nella comunità. Inoltre è necessario continuare la ricerca e trovare nuovi trattamenti che possano far migliorare la qualità della vita di chi ne è affetto. 

Daniele Corbo

Bibliografia: The Conversation

Immagine: summer mood (Salomeya Bauer)

2 commenti Aggiungi il tuo

  1. Le perle di R. ha detto:

    Molto interessante questo articolo.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.