Chi va a dormire tardi ha un rischio del 10% più alto di morte precoce

Ti svegli con gli occhi luminosi salutando l’alba con allegria e vigore? O sei sveglio fino a notte fonda e temi il suono della sveglia? Chiamiamo questa tendenza intrinseca a preferire determinate ore del giorno il tuo “cronotipo”. E potrebbe essere più di un problema di pianificazione, infatti ha conseguenze per la salute, il benessere e la mortalità. Essere una civetta è stato associato a una serie di problemi di salute, infatti i nottambuli hanno tassi più elevati di obesità, ipertensione e malattie cardiovascolari, ma anche maggiori probabilità di avere comportamenti non salutari, come fumo, consumo di alcol e droghe e inattività fisica. Nel recente studio pubblicato su Chronobiology International, i ricercatori hanno trovato notizie ancora peggiori per ile civette: un rischio maggiore di morte precoce. I nostri corpi hanno il proprio sistema di cronometraggio interno o orologio e questo orologio continuerebbe a funzionare anche se una persona fosse rimossa dal mondo e nascosta in una grotta buia (cosa che alcuni ricercatori dedicati hanno fatto a se stessi anni fa!). Si ritiene che questi orologi interni svolgano un ruolo importante nella salute anticipando l’ora del giorno e preparando il corpo di conseguenza. Ad esempio, come esseri umani, in genere dormiamo di notte e i nostri corpi iniziano a prepararsi per la nostra abituale ora di andare a letto anche prima di provare ad addormentarci. Allo stesso modo, mangiamo durante il giorno, quindi il nostro corpo è pronto a elaborare il cibo e i nutrienti in modo efficiente durante il giorno. Il nostro cronotipo è anche correlato al nostro orologio biologico. Gli orologi biologici delle allodole mattutine sono stati impostati in precedenza, le loro ore di sonno abituali e i tempi di veglia si verificano all’inizio della giornata. I nottambuli hanno orologi interni impostati per tempi successivi. Ma ci sono problemi legati all’essere un allodola o una civetta, oltre alle difficoltà di pianificazione? La ricerca suggerisce che ci sono; i nottambuli tendono ad avere una salute peggiore. E, nel nuovo studio, hanno confrontato il rischio di morire tra nottambuli e allodole mattutine. In questo studio, i certificati di morte sono stati raccolti per una media di 6,5 anni dopo la visita iniziale dello studio per identificare coloro che sono morti. Hanno scoperto che i nottambuli avevano un aumento del 10% del rischio di morte in questo periodo di sei anni e mezzo rispetto alle allodole. Hanno anche scoperto che le civette hanno maggiori probabilità di avere una varietà di problemi di salute rispetto alle allodole, in particolare disturbi psichiatrici come depressione, diabete e disturbi neurologici. Il passaggio all’ora legale negli Stati Uniti (o all’ora legale nel Regno Unito) rende le cose più difficili solo per i nottambuli. Ci sono tassi più elevati di attacchi di cuore in seguito al passaggio all’ora legale e dobbiamo chiederci se sono in pericolo più nottambuli. I ricercatori non comprendono appieno perché vedono più problemi di salute nei nottambuli. Potrebbe essere che svegliarsi di notte offra maggiori opportunità di consumare alcol e droghe. Per alcuni, essere svegli quando tutti dormono può portare a sentimenti di solitudine e aumento del rischio di depressione. Potrebbe anche essere correlato ai nostri orologi biologici. Come spiegato sopra, un’importante funzione degli orologi biologici interni è anticipare quando si verificano determinate cose, come l’alba, il sonno e il cibo. Idealmente, il nostro comportamento corrisponderà sia al nostro orologio interno che al nostro ambiente. Cosa succede quando non lo fa? Sospettiamo che il “disallineamento” tra i tempi del nostro orologio interno e i tempi dei nostri comportamenti potrebbe essere dannoso nel lungo periodo. Un nottambulo che vive in un mondo fatto per le allodole farà fatica, in quanto il lavoro potrebbe richiedere di svegliarsi alle prime ore del mattino, oppure i loro amici potrebbero voler cenare presto, ma essi stessi preferiscono tempi successivi per svegliarsi, mangiare, socializzare e dormire. Questa discrepanza potrebbe portare a problemi di salute a lungo termine. È vero che il “cronotipo” di qualcuno è (approssimativamente) metà determinato dai suoi geni, ma non è interamente preordinato. Molti esperti ritengono che esistano strategie comportamentali che possano aiutare un individuo che preferisce la sera. Ad esempio, spostare gradualmente l’ora di andare a letto – andare a letto un po’ prima ogni sera – può aiutare a spostare qualcuno fuori dalla “zona del nottambulo”. Un avanzamento graduale è importante perché se provi ad andare a letto due o tre ore prima stasera, non funzionerà e potresti rinunciare. Una volta spostata l’ora di andare a letto, mantieni un programma regolare. Evita di passare sveglio le notti successive nei fine settimana o nei giorni liberi, perché poi tornerai alle abitudini dei nottambuli. Inoltre, evitare la luce di notte aiuterà, e questo include non fissare gli smartphone o i tablet prima di dormire. Su una scala più ampia, la flessibilità nell’orario di lavoro contribuirebbe a migliorare la salute dei nottambuli. I nottambuli che possono programmare la loro giornata in modo da farla corrispondere al loro cronotipo potrebbero stare meglio. È importante sensibilizzare i nottambuli ai rischi associati al loro cronotipo e fornire loro queste indicazioni su come affrontarli. I ricercatori hanno bisogno di identificare quali strategie funzioneranno meglio per alleviare i rischi per la salute e capire esattamente perché sono a maggior rischio di questi problemi di salute.

Daniele Corbo

Bibliografia: Kristen Knutson – The Conversation

Immagine: Night Owl (Stamatopoulos Krystina)

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Menti Vagabonde ha detto:

    Già il titolo preoccupa

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.