Ansia e depressione: perché i medici prescrivono il giardinaggio piuttosto che i farmaci

Trascorrere del tempo all’aperto, prendersi del tempo libero ogni giorno per circondarsi di verde e di esseri viventi può essere una delle grandi gioie della vita – e ricerche recenti suggeriscono anche che fa bene al tuo corpo e al tuo cervello. Gli scienziati hanno scoperto che trascorrere due ore alla settimana nella natura è legato a una migliore salute e benessere. Forse non è del tutto sorprendente che ad alcuni pazienti vengano sempre più prescritti dei progetti di giardinaggio naturale e comunitario nell’ambito delle “ricette verdi” del SSN in alcune nazioni. Nelle Shetland, ad esempio, agli isolani con depressione e ansia possono essere date “prescrizioni della natura”, con i medici che raccomandano passeggiate e attività che consentono alle persone di connettersi con la vita all’aria aperta. Le prescrizioni sociali – trattamenti non medici che hanno benefici per la salute – sono già utilizzate iper combattere l’ansia, la solitudine e la depressione. Spesso implicano il rinvio di pazienti a una comunità o organizzazione di volontariato, dove possono svolgere attività che aiutano a soddisfare le loro esigenze sociali ed emotive, e sempre più i medici scelgono il giardinaggio comunitario – poiché ciò ha anche il vantaggio aggiuntivo di coinvolgere il tempo trascorso in natura – anche in aree altamente edificate. E la base di prove per tali trattamenti sta crescendo – con la ricerca che indica che la prescrizione sociale può aiutare a migliorare i livelli di ansia del paziente e la salute generale. I risultati sembrano anche suggerire che gli schemi di prescrizione sociale possono portare a una riduzione dell’uso dei servizi del SSN. La ricerca mostra che il giardinaggio può migliorare direttamente il benessere delle persone. E che prendere parte al giardinaggio comunitario può anche incoraggiare le persone ad adottare comportamenti più sani. Ad esempio, è possibile che i progetti di vicinato possano essere raggiunti a piedi o in bicicletta, spingendo le persone a sfruttare opzioni di trasporto più attive nella loro vita quotidiana. Mangiare i prodotti di un orto comunitario può anche aiutare le persone a prendere l’abitudine di mangiare cibi freschi coltivati ​​localmente. La coltivazione del cibo è spesso la forza trainante dei progetti di giardinaggio della comunità, sia puramente per il consumo dei giardinieri o per la distribuzione o la vendita locale. A differenza della crescita su singoli lotti o giardini privati, il giardinaggio comunitario richiede un elemento di cooperazione e pianificazione collettiva. Lavorare insieme per obiettivi condivisi può creare un vero senso di comunità. E in un giardino può svilupparsi un sentimento di connessione, non solo con le altre persone, ma con il mondo vivente nel suo insieme. I giardini svolgono anche un ruolo significativo nel preservare la biodiversità, sviluppando sacche e corridoi di fauna selvatica attraverso le città – un’idea incoraggiata dal programma Giving Nature a Home dell’RSPB. L’inclusione anche di un piccolo stagno in un giardino può fornire una casa per specie importanti come gli anfibi. I giardini possono anche aiutare a mitigare i cambiamenti climatici. La loro vegetazione cattura il carbonio e può migliorare la qualità dell’aria. Le radici degli alberi e degli arbusti nel terreno assorbono l’acqua, riducendo il rischio di alluvione. Pertanto, poiché le relazioni delle persone con il mondo vivente influiscono sui loro comportamenti nei suoi confronti, la partecipazione al giardinaggio comunitario potrebbe anche rendere le persone anziane e i giovani più consapevoli e responsabili dell’ambiente. Collegando le persone alla natura, è possibile che gli orti comunitari possano anche aiutare a trasformare la società, consentendo alle città di spostarsi verso futuri più sostenibili. Questo processo di utilizzo di piante e giardini per migliorare la salute è noto come orticoltura sociale e terapeutica. Oltre a promuovere benefici per la salute fisica e mentale, l’orticoltura sociale e terapeutica ha anche dimostrato di aiutare a migliorare le capacità di comunicazione e di pensiero delle persone. Al Centro per gli studi sui sistemi dell’Università di Hull stanno cercando di capire di più su come il giardinaggio della comunità può migliorare il benessere di persone, società e mondo vivente. Stanno lavorando con il Rainbow Community Garden di Hull, che ha anche collegamenti con scuole locali, servizi sociali, squadre di salute mentale e associazione di veterani, per osservare le attività e le interazioni nel corso di un anno. Inoltre stanno anche intervistando il personale e i volontari sulle loro esperienze, osservando come il benessere delle persone cambia mentre partecipano al progetto. Sebbene nessun intervento sia adatto a tutti, gli orti comunitari hanno un ampio potenziale e potenziale. Ma tali progetti tendono a essere gestiti da organizzazioni caritatevoli, spesso affidandosi a finanziamenti per l’assunzione di personale e attrezzature. E in un momento in cui i deficit di finanziamento significano che i consigli locali stanno lottando per preservare parchi e giardini pubblici, sembra che, nonostante tutti gli aspetti positivi che si possono ottenere da tali spazi, il futuro di molti gruppi di giardinaggio della comunità potrebbe essere incerto. Ciò sarebbe chiaramente una perdita enorme, poiché il benessere individuale, il benessere della società e il mondo vivente sono tutti indissolubilmente legati. John Donne aveva ragione quando ha detto: “nessun uomo è un’isola”. Gli orti comunitari possono riunire diversi gruppi di persone ed è possibile rendere questi spazi ampiamente inclusivi e accessibili. Piattaforme rialzate e percorsi pavimentati, ad esempio, possono migliorare l’accesso per gli utenti su sedia a rotelle, mentre un’esperienza sensoriale complessa può essere creata utilizzando profumi e suoni e stimoli visivi. Speriamo che la ricerca contribuisca a sottolineare l’importanza di questi luoghi e i numerosi benefici che possono apportare per le persone, la società e il mondo vivente. Chissà che Orme Svelate, trovando dei finanziamenti, possa aiutare delle persone con delle esperienze di giardinaggio sociale?

Daniele Corbo

Bibliografia: Yvonne Black – The Conversation

Immagine: Gardening (Emmet Kierans)

10 commenti Aggiungi il tuo

  1. olgited ha detto:

    dipende dal grado di depressione,i farmaci sono indispensabili per i casi più gravi!

    Mi piace

    1. Il titolo era iperbolico, gli strumenti tradizionali di cura come farmaci (se necessari) e psicoterapia non devono essere abbandonati, ma affiancati da metodi diversi come sana alimentazione, sport, lavori e esposizione intensiva al verde

      Piace a 1 persona

  2. Forse banalmente, si può pensare che molte delle depressioni e malesseri esistenti nella società sono causati proprio dallo stile di vita della / delle società moderna /moderne mededesime, soprattutto urbane. Articolo interessate.

    Piace a 1 persona

    1. Secondo me non è un pensiero banale…

      Mi piace

  3. mariarosariadiario ha detto:

    Sono d’accordo, l’ho sperimentato di persona. Non c’è nulla che mi liberi la mente più che mettere le mani nella terra, l’altra, non ridere, è impastare la pasta. Ciao.

    Mi piace

    1. Ciao! Non rido affatto, infatti uno dei sogni di Orme Svelate è diventare una cooperativa ristorante in cui far lavorare persone con disagio psichico. Cucinare fa bene a tutti e poi immagino che gli impasti aiutino a scaricare lo stress

      Piace a 1 persona

      1. mariarosariadiario ha detto:

        Sì, credo che dipenda dal movimento delle mani. Bella l’idea della cooperativa. Ciao.

        Mi piace

      2. Per il momento è solo un’idea… Speriamo di concretizzarla!

        Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.