Finalmente liberi

Vivere fino a morire,
passi incerti senza senso
lasciando che il mondo abbai,
latrando fino a spaventarti
nascondendo la bellezza
persi nel sogno di un giorno nuovo
in cui si sbadiglia alla paura.
Allora alzati come una foglia al vento
osservando il mondo con distacco,
abbandonarsi alle folate di vento
certi di essere sollevati dal fango,
uccidendo le fragilità ataviche
per spezzare le catene dell’angoscia
e morire fino a vivere.

Daniele Corbo

Immagine: Freedom (Emelie Jegerings)

19 commenti Aggiungi il tuo

  1. bellissima poesia
    “abbandonarsi alle folate di vento
    certi di essere sollevati dal fango..”

    Piace a 1 persona

  2. Antonella Lallo ha detto:

    L’ha ripubblicato su Antonella Lallo.

    Piace a 1 persona

  3. 0000giada ha detto:

    “osservando il mondo con distacco, abbandonarsi alle folate di vento certi di essere sollevati dal fango,…”
    Daniele, sono sempre più dell’idea che bisogna far conoscere queste tue poesie anche oltre wordpress. Sarà un successo.

    Piace a 1 persona

    1. Sei un tesoro! Le parole volano via e arrivano dove devono arrivare, vedremo il vento dove le porterà ☺️😘😉

      Piace a 1 persona

  4. 0000giada ha detto:

    Mi sono definita foglia al vento in un piccolo post qui. Mi rendo conto che lo siamo tutti.
    In autunno, le foglie possono anche danzare libere in mulinelli creati dal vento. Bello immaginare questa visione.

    Piace a 1 persona

      1. almerighi ha detto:

        un piacere la tua poesia

        Mi piace

  5. Biagina Danieli ha detto:

    per spezzare le catene dell’angoscia
    e morire fino a vivere
    Brividi queste parole, tento di farlo quotidianamente.

    Piace a 1 persona

    1. Grazie! È meraviglioso che tu ci provi,vivere nell’angoscia è sopravvivere, provare a spezzare le catene è già libertà!

      Piace a 1 persona

  6. lucetta ha detto:

    Versi che esprimono speranza, voglia di non abbattersi, di non lasciarsi vincere dal “brutto” che ci circonda. Ciao Daniele, sei sempre bravo.

    Piace a 1 persona

    1. Quando ci si rassegna al brutto si sta lentamente morendo,quindi bisogna sperare sempre. Grazie cara Lucetta

      Mi piace

  7. vincenza63 ha detto:

    E così sfuggire alla paura e volando ricominciare.
    Ciao Daniele 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.