Esiste una personalità incline alla dipendenza?

Molti di noi conoscono qualcuno che tende a lasciarsi coinvolgere in determinati comportamenti e spesso si dice che devono avere una “personalità che sviluppa delle dipendenze”. Ma esiste una cosa del genere? L’idea di una personalità avvincente è più psicologia pop che scientifica. Cos’è la personalità? Per capire perché l’idea di una personalità che crea dipendenza è imperfetta, è importante prima capire cosa intendono gli psicologi quando si riferiscono alla personalità. La personalità comprende tratti individuali ampi, misurabili, stabili che predicono il comportamento. Quindi, per definizione, impegnarsi in comportamenti eccessivi non può essere considerato un tratto di personalità. Tuttavia, ci sono tratti di personalità associati alla dipendenza. Il nevroticismo è una delle dimensioni della personalità dei “Big five”. Questi sono i cinque tratti fondamentali che guidano il comportamento. Includono apertura all’esperienza, coscienza, estroversione/introversione, gradevolezza e nevroticismo. Le persone che ottengono un punteggio elevato nel nevroticismo tendono ad essere facilmente suscitate emotivamente. È anche più probabile che si impegnino in una serie di comportamenti eccessivi, tra cui l’ eccesso di cibo, l’eccessivo gioco online , l’ uso eccessivo dei social media e la dipendenza da sostanze. Le persone che sono altamente nevrotiche potrebbero impegnarsi in comportamenti eccessivi per aiutare a gestire le proprie emozioni. Il nevroticismo è stato anche associato a una serie di condizioni di salute mentale, che potrebbero indurre a chiedersi se la dipendenza sia causata da malattie mentali. Ci sono prove di questo per alcune persone. In questi casi, il comportamento di dipendenza delle persone riduce le emozioni negative causate da malattie mentali. Anche se potrebbe anche essere che determinati fattori della personalità come il nevroticismo predispongano una persona alla malattia mentale e alla dipendenza separatamente. Vi sono prove che sia la personalità che i comportamenti di dipendenza hanno una componente genetica. Sono stati trovati cinque geni chiave che predispongono le persone a sperimentare dipendenza da sostanze e altri comportamenti di dipendenza. Uno di questi geni è stato anche associato con l’estroversione, un’altra delle cinque grandi dimensioni della personalità. L’estroversione si riferisce al grado in cui le persone cercano nuove esperienze e connessioni sociali che consentano loro di interagire il più possibile con altri umani. Questi cinque geni riducono il funzionamento della dopamina, o sistema di ricompensa del cervello. Il cervello delle persone con varianti dei geni associati a estroversione e comportamenti di dipendenza usano la dopamina in modo meno efficiente. È stato proposto che ciò li porta a cercare piacere. La dopamina è spesso travisata come neurotrasmettitore di piacere. Una descrizione più accurata della dopamina è che è il neurotrasmettitore della motivazione. Motiva le persone a impegnarsi in determinati comportamenti, in particolare quei comportamenti necessari per la sopravvivenza come il mangiare e il sesso. Ha quindi senso che sono state trovate varianti di questi geni associate alla “ricerca della sensazione”, un’altra dimensione della personalità. La ricerca di sensazioni è un tratto definito dalla ricerca di nuove sensazioni e dalla volontà di assumere rischi fisici, sociali, legali e finanziari per il gusto di tali esperienze. Anche le persone con comportamenti di dipendenza ottengono un punteggio elevato in questa dimensione della personalità. Anche se dire che questi sono geni per una personalità che crea dipendenza è un po’ come dire che i geni dell’altezza sono i geni del basket. Mentre alcune persone alte sono brave nel basket, non tutte le persone alte hanno l’opportunità o il desiderio di imparare il gioco. Allo stesso modo, non tutti con varianti dei geni della dopamina associati a comportamenti eccessivi sviluppano problemi con la dipendenza da sostanze o altri comportamenti di dipendenza. Anche l’ambiente è importante. È probabile che alcune persone il cui sistema di dopamina sia meno efficiente a causa delle variazioni genetiche ottengano la loro correzione della dopamina attraverso altre attività come corse automobilistiche, snowboard, surf, immersioni subacquee e così via. E alcune persone che sviluppano una dipendenza da alcol e altri farmaci non hanno questa predisposizione genetica. Potrebbero sviluppare problemi a causa di una serie di influenze ambientali come il trauma o la modellizzazione sociale del consumo di droghe. Quindi, mentre ci sono fattori comuni associati alla personalità che predicono la dipendenza, non esiste un tipo di personalità che induca qualcuno a prendere parte a comportamenti eccessivi. La dipendenza ha molteplici cause e il solo associarlo alla personalità di qualcuno probabilmente non è molto utile per affrontarlo.

Daniele Corbo

Bibliografia: Stephen Bright – The Conversation

Immagine: BRAIN TOOLS/Drugs (Anamarija Obradović)

7 commenti Aggiungi il tuo

  1. luisa zambrotta ha detto:

    Molto interessante

    Mi piace

    1. Grazie cara! Buon sabato sera, un abbraccio 😘

      Piace a 1 persona

  2. Harley ha detto:

    I tuoi articoli sono sempre di grande interesse.

    Mi piace

    1. Grazie mille, mi fa piacere che tu li trovi interessanti.

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.