Il tabacco aumenta il rischio di depressione e schizofrenia

È noto che il fumo è molto più comune tra le persone con malattie mentali, in particolare depressione e schizofrenia. Tuttavia, la maggior parte degli studi che hanno esaminato questa associazione non sono stati in grado di districare se si tratta di una relazione causa-effetto, e in tal caso in quale direzione. La malattia mentale aumenta la probabilità di fumare o il fumo stesso è un fattore di rischio per la malattia mentale? I ricercatori del gruppo di ricerca sull’alcol e il tabacco (TARG) dell’Università con il supporto dell’Unità di epidemiologia integrata MRC di Bristol (IEU) e il Centro di ricerca biomedica NIHR di Bristol (BRC), hanno utilizzato i dati della Biobanca britannica di 462.690 individui di origine europea, compresi l’8% dei fumatori attuali e il 22 percento ex fumatori. Il team ha applicato un approccio analitico chiamato randomizzazione mendeliana, che utilizza varianti genetiche associate a un’esposizione (ad esempio il fumo) per supportare conclusioni più forti sulle relazioni causa-effetto. Hanno trovato prove del fatto che il fumo di tabacco ha aumentato il rischio di depressione e schizofrenia, ma anche che la depressione e la schizofrenia aumentano la probabilità di fumare (sebbene l’evidenza sia stata più debole in questa direzione per la schizofrenia). Lo studio si aggiunge a un corpus crescente di lavoro che suggerisce che il fumo può avere effetti negativi sulla salute mentale. Lo stesso gruppo ha pubblicato uno studio simile sul British Journal of Psychiatry all’inizio di quest’anno in collaborazione con l’Università di Amsterdam, dimostrando che il fumo di tabacco aumenta il rischio di disturbo bipolare.La task force per la salute mentale del governo del Regno Unito ha formulato la raccomandazione nella sua revisione del 2016 secondo cui gli ospedali psichiatrici avrebbero dovuto essere liberi dal fumo entro il 2018. Questa nuova prova aggiunge ulteriore peso a sostegno dell’attuazione delle politiche senza fumo. Non solo è dimostrato che il fumo può essere dannoso per la salute mentale, ma gran parte della mortalità in eccesso associata alla malattia mentale è dovuta al fumo. Gli individui con malattie mentali sono spesso trascurati negli sforzi per ridurre la prevalenza del fumo, portando a disuguaglianze nella salute. Questo lavoro mostra che dovremmo fare ogni sforzo per prevenire l’inizio del fumo e incoraggiare la cessazione del fumo a causa delle conseguenze sulla salute mentale e sulla salute fisica. La crescente disponibilità di dati genetici in grandi studi, insieme all’identificazione di varianti genetiche associate a una serie di comportamenti e risultati sulla salute, sta trasformando la nostra capacità di usare tecniche come la randomizzazione mendeliana per comprendere i percorsi causali. Ciò dimostra che gli studi genetici possono dirci tanto sulle influenze ambientali – in questo caso gli effetti del fumo sulla salute mentale – quanto sulla biologia di base.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Evidence for causal effects of lifetime smoking on risk for depression and schizophrenia: a Mendelian randomisation study”. Robyn Wotton, Marcus Munafò et al. Psychological Medicine

Immagine: Girl Smoking (Guido Mauas)

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. almerighi ha detto:

    porca miseria! non ci si può mai fare una bionda in santa pace

    "Mi piace"

    1. Lo so, sono un guastafeste 😣☺️

      Piace a 1 persona

  2. allenrizzi ha detto:

    Come ex fumatore, posso dire che fumare fa male in ogni modo possibile.

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.