Perché le persone dicono cose di cui in seguito si pentono

Le persone hanno maggiori probabilità di divulgare informazioni che di solito sono attente a nascondere quando sono più svegli e vigili, secondo un nuovo studio dell’Università di Melbourne. Un articolo pubblicato sul Journal of Experimental Social Psychology , afferma che l’eccitazione – il grado in cui qualcuno è sveglio e vigile – induce le persone a dire cose automaticamente piuttosto che pensare prima di parlare. Le risposte automatiche sono generalmente cose che le persone cercano di nascondere agli altri e possono causare rimpianti. Ironia della sorte, i momenti in cui siamo più svegli e vigili sono anche i momenti in cui dobbiamo stare molto attenti a ciò che diciamo – come colloqui di lavoro, impegni con i media, importanti incontri di lavoro o persino incontri romantici. Il documento di ricerca delinea tre degli otto esperimenti condotti dalla dott.ssa Coker e dall’Università di Chicago. Il primo studio ha chiesto ai partecipanti di scrivere un profilo di incontri e ha scoperto che le persone “eccitate” hanno rivelato informazioni più imbarazzanti, emotive, intime e incriminanti su se stesse rispetto a quelle che erano relativamente rilassate. Uno studio di follow-up sugli stessi dati ha rilevato che i profili dei partecipanti eccitati erano meno interessanti per gli appuntamenti rispetto a quelli dei partecipanti più rilassati, suggerendo che la divulgazione di troppe informazioni influisce negativamente anche sull’attrattiva delle persone. Il secondo studio ha esaminato il comportamento del corteggiamento online e la probabilità che le persone rivelino casi in cui hanno detto cose cattive o dannose agli altri online. Lo studio ha scoperto che le persone hanno maggiori probabilità di divulgare informazioni che normalmente non si rivelerebbero quando sono eccitate. Il terzo studio ha scoperto che le persone hanno maggiori probabilità di divulgare informazioni altamente personali dopo l’esercizio fisico. Dire la cosa sbagliata nel momento sbagliato può creare imbarazzo, essere offensivo, danneggiare la fiducia o danneggiare le percezioni nei nostri confronti. Politici e CEO sembrano farlo tutto il tempo. Dobbiamo davvero fare uno sforzo in più per controllare ciò che esce dalla nostra bocca durante i periodi di stress, il che potrebbe spiegare perché così tante persone hanno litigi durante il Natale. Il segreto per aumentare la precisione di ciò che diciamo è cercare di adottare strategie quotidiane per ridurre lo stress, poiché lo stress è legato all’eccitazione. Il controllo consapevole del respiro e l’ascolto di musica rilassante sono due strategie note per funzionare. Poi ci sono le strategie più tradizionali come ridurre la quantità di caffè che bevete, dormire a sufficienza e mangiare bene. Come qualsiasi interrogatore ti dirà, ci sono limiti alla quantità di stress che qualcuno subirà prima di “vuotare il sacco”. La ricerca suggerisce che in realtà non ci vuole molto stress prima che le persone possano dire qualcosa di cui in seguito potrebbero pentirsi.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Arousal increases self-disclosure”. Brent Coker, Ann L. McGill.  Journal of Experimental Social Psychology

Immagine: Regrets (garuda sukmantara)

3 commenti Aggiungi il tuo

  1. Maria ha detto:

    Concordo: non ci vuole molto stress prima che le persone dicano qualcosa di cui potranno pentirsi 😆
    Discorso apparentemente paradossale, ma fila tutto 😁

    "Mi piace"

      1. Maria ha detto:

        A te ☺

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.