Natale ti mette tristezza? Non mangiare i dolci!

Se sei incline alla depressione, in queste festività dovresti declinare ogni offerta di panettone, pandoro e torrone. Un nuovo studio condotto da un team di psicologi clinici presso l’Università del Kansas suggerisce che mangiare zuccheri aggiunti – comuni in così tanti cibi festivi – può innescare processi metabolici, infiammatori e neurobiologici legati a malattie depressive. Il lavoro è pubblicato sulla rivista Medical Hypotheses. Insieme alla luce in diminuzione durante l’inverno e ai corrispondenti cambiamenti nei modelli di sonno, un alto consumo di zucchero potrebbe provocare una “tempesta perfetta” che influisce negativamente sulla salute mentale, secondo i ricercatori. Per molte persone, la ridotta esposizione alla luce solare durante l’inverno farà perdere ritmi circadiani, interrompendo il sonno sano e spingendo dal 5 al 10% della popolazione in un episodio in piena regola della depressione clinica. Questi sintomi di “depressione a insorgenza invernale” potrebbero spingere le persone a consumare più caramelle. Una caratteristica comune della depressione ad inizio inverno è la brama di zucchero. Quindi, abbiamo fino al 30% della popolazione che soffre almeno di alcuni sintomi della depressione a insorgenza invernale, causando loro di desiderare carboidrati – e ora si confrontano costantemente con i dolci delle vacanze. Evitare l’aggiunta di zucchero nella dieta potrebbe essere particolarmente impegnativo perché lo zucchero offre un iniziale aumento dell’umore, portando alcuni con malattie depressive a cercare il suo temporaneo aumento emotivo. Quando consumiamo dolci, essi agiscono come una droga. Hanno un immediato effetto di miglioramento dell’umore, ma a dosi elevate possono anche avere una paradossale, perniciosa conseguenza a lungo termine di peggiorare l’umore, ridurre il benessere, aumentare l’infiammazione e causare aumento di peso. I ricercatori hanno raggiunto le loro conclusioni analizzando una vasta gamma di ricerche sugli effetti fisiologici e psicologici del consumo di zucchero aggiunto, tra cui lo studio osservazionale sull’iniziativa per la salute delle donne, lo studio sulla dieta e la salute NIH-AARP, uno studio spagnolo, australiano e cinese. Potrebbe essere appropriato vedere lo zucchero aggiunto, a livelli abbastanza alti, poiché fisicamente e psicologicamente dannosi, simile a bere un po ‘troppo liquore. Ci sono prove abbastanza buone che una bevanda alcolica al giorno è sicura e potrebbe avere effetti benefici per alcune persone. L’alcol è fondamentalmente calorie pure, energia pura, non nutritivo e super tossico ad alte dosi. Gli zuccheri sono molto simili. Stiamo imparando che quando si tratta di depressione, le persone che ottimizzano la loro dieta dovrebbero fornire tutti i nutrienti di cui il cervello ha bisogno ed evitare principalmente queste potenziali tossine. I ricercatori hanno scoperto che l’infiammazione è l’effetto fisiologico più importante dello zucchero alimentare correlato alla salute mentale e al disturbo depressivo. Un ampio sottogruppo di persone con depressione ha alti livelli di infiammazione sistemica. Quando pensiamo alle malattie infiammatorie, pensiamo a cose come il diabete e l’artrite reumatoide – malattie con un alto livello di infiammazione sistemica. Normalmente non pensiamo che la depressione sia in quella categoria, ma si scopre che lo è davvero – non per tutti coloro che sono depressi, ma per circa la metà. Sappiamo anche che gli ormoni infiammatori possono spingere direttamente il cervello in uno stato di grave depressione. Quindi, un cervello infiammato è in genere un cervello depresso. E gli zuccheri aggiunti hanno un effetto pro-infiammatorio sul corpo e sul cervello. I ricercatori identificano anche l’impatto dello zucchero sul microbioma come un potenziale contributo alla depressione. I nostri corpi ospitano oltre 10 trilioni di microbi e molti di loro sanno come penetrare nel cervello. Le specie microbiche simbiotiche, i microbi benefici, fondamentalmente hackerano il cervello per migliorare il nostro benessere. Vogliono che prosperiamo per poter prosperare. Ma ci sono anche alcune specie opportunistiche che possono essere considerate più puramente parassitarie: non hanno affatto il nostro interesse in mente. Molti di questi microbi parassiti prosperano con zuccheri aggiunti e possono produrre sostanze chimiche che spingono il cervello in uno stato di ansia, stress e depressione. Sono anche altamente infiammatori. Si raccomanda una dieta minimamente elaborata ricca di alimenti a base vegetale e acidi grassi Omega-3 per un beneficio psicologico ottimale. Per quanto riguarda lo zucchero, invece si raccomanda cautela, non solo durante le vacanze, ma tutto l’anno. Non esiste un approccio unico per prevedere esattamente come il corpo di una persona reagirà a un determinato cibo a una determinata dose. Come linea guida conservativa, basata sul nostro attuale stato di conoscenza, potrebbero esserci dei rischi associati all’assunzione di zucchero ad alte dosi – probabilmente qualcosa al di sopra della linea guida dell’American Heart Association, che è 25 grammi di zuccheri aggiunti al giorno. Insomma, affinché siano delle buone feste cerchiamo di non esagerare con i dolci!

Daniele Corbo

Bibliografia: “The depressogenic potential of added dietary sugars”. Stephen Ilardi et al. Medical Hypotheses

Immagine: Sad Christmas tree (Artist Wabyanko)

4 commenti Aggiungi il tuo

  1. silviacavalieri ha detto:

    A me senza torrone a Natale parte la depressione!

    "Mi piace"

    1. Personalmente anche a me… ☺️

      "Mi piace"

  2. lucetta ha detto:

    Sembra un controsenso ma l’articolo tuo parla chiaro. Ciao Daniele

    "Mi piace"

    1. Ciao cara Lucetta! L’importante è essere equilibrati e non eccedere

      "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.