Lo zucchero cambia la chimica del tuo cervello

Honoré de Balzac diceva che “Il piacere è come certe droghe medicinali: per ottenere sempre lo stesso risultato bisogna raddoppiare la dose”. Per gli scienziati è oggetto di studio ed in particolare l’idea della dipendenza da cibo è un argomento molto controverso tra di loro. I ricercatori dell’Università di Aarhus hanno approfondito questo argomento ed esaminato cosa succede nel cervello dei maiali quando bevono acqua zuccherata. La conclusione è chiara: lo zucchero influenza i circuiti di ricompensa del cervello in modo simile a quelli osservati quando si consumano droghe che creano dipendenza. I risultati sono stati appena pubblicati sulla rivista Scientific Reports. Chiunque abbia cercato disperatamente nei propri mobili da cucina un pezzo di cioccolato dimenticato sa che il desiderio di cibo appetibile può essere difficile da controllare. Ma è davvero dipendenza? Non vi è dubbio che lo zucchero abbia diversi effetti fisiologici e ci sono molte ragioni per cui non è salutare. La pubblicazione si basa su esperimenti condotti utilizzando sette suini che hanno ricevuto due litri di acqua di zucchero ogni giorno per un periodo di 12 giorni. Per mappare le conseguenze dell’assunzione di zucchero, i ricercatori hanno immaginato il cervello dei maiali all’inizio dell’esperimento, dopo il primo giorno e dopo il 12 ° giorno di zucchero. Dopo soli 12 giorni di assunzione di zucchero, hanno potuto vedere importanti cambiamenti nei sistemi cerebrali di dopamina e oppioidi. In effetti, il sistema oppioide, che è quella parte della chimica del cervello associata al benessere e al piacere, era già stato attivato dopo la prima assunzione. Quando sperimentiamo qualcosa di significativo, il cervello ci premia con un senso di godimento, felicità e benessere. Può accadere a seguito di stimoli naturali, come il sesso o la socializzazione, o dall’apprendimento di qualcosa di nuovo. Stimoli “naturali” e “artificiali”, come i farmaci, attivano il sistema di ricompensa del cervello, in cui vengono rilasciati neurotrasmettitori come la dopamina e gli oppioidi. Se lo zucchero può cambiare il sistema di ricompensa del cervello dopo solo dodici giorni, come nel caso dei maiali, si può immaginare che gli stimoli naturali come l’apprendimento o l’interazione sociale vengano spinti in secondo piano e sostituiti dallo zucchero e/o altri stimoli artificiali. Siamo tutti alla ricerca della velocità della dopamina e se qualcosa ci dà una spinta migliore o più grande, allora è quello che scegliamo. Quando si esamina se una sostanza come lo zucchero crea dipendenza, si studiano in genere gli effetti sul cervello dei roditori. Sarebbe naturalmente l’ideale se gli studi potessero essere condotti sugli stessi esseri umani, ma gli esseri umani sono difficili da controllare e i livelli di dopamina possono essere modulati da una serie di fattori diversi. Sono influenzati da ciò che mangiamo, ma anche dal tempo passato a giocare sui nostri telefoni o se entriamo in una nuova relazione romantica nel mezzo della sperimentazione, con potenziale per una grande variazione nei dati. Il maiale è una buona alternativa perché il suo cervello è più complesso di un roditore e con pieghe cerebrali come un essere umano e abbastanza grande per l’imaging delle strutture cerebrali profonde usando gli scanner del cervello umano. Il messaggio da portare a casa è che mangiare alimenti con zucchero è sicuramente qualcosa di appagante e piacevole, ma non bisogna dimenticare che cambia il nostro cervello.

Daniele Corbo

Bibliografia: “Sucrose intake lowers μ-opioid and dopamine D2/3 receptor availability in porcine brain”. Michael Winterdahl, Ove Noer, Dariusz Orlowski, Anna C. Schacht, Steen Jakobsen, Aage K. O. Alstrup, Albert Gjedde & Anne M. Landau. Cell Reports

Immagine: Gourmandise de macarons (Claudette Allosio)

8 commenti Aggiungi il tuo

    1. Ahahaha, sei sempre in tempo per migliorare la tua condizione!

      Piace a 1 persona

  1. Laura Parise ha detto:

    È da capire se in meglio o in peggio…

    "Mi piace"

    1. Ciao cara Laura. Si è capito che amplifica i circuiti cerebrali della dipendenza. Buona domenica

      "Mi piace"

  2. Morgana💜 ha detto:

    Lo zucchero è veleno! lo uso pochissimo

    "Mi piace"

Rispondi a Morgana💜 Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.